Rinuncia Reddito Cittadinanza: Modulo Pdf e cosa sapere

rinuncia reddito cittadinanza

E’ disponibile il modulo Inps per effettuare la rinuncia al Reddito di Cittadinanza.

Si tratta del modello che possono utilizzare i beneficiari del RdC per rinunciare alla prestazione. Lo stesso va utilizzato anche per recedere dalla Pensione di Cittadinanza.

In questa breve guida ti diamo tutte le informazioni utili su come presentare il modulo rinuncia Reddito Cittadinanza 2019. Mattiamo a tua disposizione anche il Pdf del modello da scaricare.

REDDITO CITTADINANZA MODULO RINUNCIA 2019

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza o della Pensione di Cittadinanza possono presentare istanza di rinuncia al beneficio attraverso un apposito modulo. Dunque se hai fatto domanda di RdC o PdC e hai ottenuto la prestazione puoi richiederne la revoca. La rinuncia comporta la disattivazione della Carta RdC/PdC, attraverso la quale viene erogato il sostegno economico al reddito previsto da questa agevolazione, e non potrai utilizzare eventuali importi di denaro residuo presenti sulla stessa.

Il decreto-legge n. 4/2019, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 26/2019, con il quale è stato istituita questa misura di contrasto alla povertà e rilancio dell’occupazione introdotta dal Governo italiano, non disciplina la possibilità e le modalità per rinunciare al beneficio. Dunque l’Istituto nazionale della previdenza sociale, in quanto ente designato alla gestione del Reddito/Pensione di Cittadinanza, ha fornito, attraverso il messaggio n. 2662 del 11 luglio 2019, le indicazioni operative per la gestione delle istanze di rinuncia al Reddito di Cittadinanza ed alla Pensione di Cittadinanza.

Il documento, predisposto a seguito delle richieste pervenute dall’utenza, fornisce anche in allegato il modulo Inps SR183, che è stato predisposto per rinunciare all’agevolazione. Se decidi di presentare istanza di rinuncia devi utilizzare questo modello.

CHI PUO’ COMPILARE IL MODULO RINUNCIA RdC?

Per compilare e presentare il modello rinuncia Reddito di Cittadinanza o Pensione di Cittadinanza devi essere il richiedente la prestazione e il titolare della carta RdC/PdC. Il beneficiario presenta l’istanza di rinuncia in nome e per conto del nucleo familiare, indipendentemente dalla fase di attuazione del beneficio in essere e dalla composizione del nucleo stesso. Dunque puoi consegnare il modello anche se hai già usufruito per alcuni mesi della prestazione.

COSA COMPORTA LA RINUNCIA AL REDDITO DI CITTADINANZA?

Se rinunci al RdC (o alla PdC) la carta prepagata che ti è stata intestata per accedere alla parte di sostegno economico al reddito prevista dal beneficio viene disattivata. La disattivazione decorre dal momento della rinuncia, pertanto non potrai più utilizzare eventuali somme residue ancora presenti nella carta.

COME FARE DOMANDA?

Per rinunciare al Reddito/Pensione di Cittadinanza devi compilare l’apposito MODULO INPS (Pdf 160Kb), sottoscriverlo, allegare una copia di un tuo documento di identità in corso di validità e consegnarlo presso una delle Strutture territoriali (Uffici) dell’Istituto nazionale di previdenza sociale.

Se hai richiesto di rinunciare al RdC/PdC prima che fosse reso disponibile il modulo, la tua istanza resta valida solo nel caso in cui abbia un contenuto analogo a quello del modello di rinuncia.


Si specifica che, per i nuclei familiari beneficiari del Reddito di Inclusione prima di richiedere il RdC, la rinuncia al Reddito Cittadinanza non comporta il ritorno in vigore del ReI.

INFORMAZIONI UTILI

Per ulteriori informazioni rendiamo scaricabile il testo integrale del MESSAGGIO INPS n.2662 (Pdf 302Kb), contenente le indicazioni su come rinunciare al Reddito di Cittadinanza.

Per restare informato ti invitiamo a leggere la nostra guida sul Reddito di cittadinanza con tutte le novità introdotte. Per scoprire nuovi aiuti, agevolazioni e bonus per disoccupati, persone e famiglie guarda questa pagina. Per restare sempre aggiornato su tutte le novità iscriviti alla nostra newsletter gratuita.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Voglio le notifiche di nuovi commenti!
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti