Bonus Casa 2024: elenco completo e aggiornato con tutte le novità

La guida aggiornata sui Bonus Casa 2024, come funzionano e l’elenco di tutte le agevolazioni attive

bonus casa
adv

Sono numerosi i Bonus Casa disponibili nel 2024 per la riqualificazione edilizia, l’adeguamento energetico e per aiutare i cittadini in difficoltà economica.

Alle agevolazioni in vigore dagli scorsi anni, alcune rivisitate, si aggiungono proroghe previste dalla Legge di Bilancio 2024 e nuovi bonus introdotti per andare incontro alle famiglie.

In questa guida presentiamo in modo chiaro e dettagliato quali sono i Bonus Casa attivi nel 2024 con le informazioni utili per il loro utilizzo.

Spieghiamo le novità introdotte e indichiamo anche le misure non rinnovate nel 2024.

QUALI SONO I BONUS CASA 2024

Con riferimento ai Bonus Casa 2024, le agevolazioni già in vigore dagli anni precedenti sono state modificate e, talvolta, depotenziate.

In aggiunta, ne sono state previste delle nuove che si affiancano ai cosiddetti “bonus edilizi 2024“. Alcuni di questi incentivi saranno oggetto di cambiamenti, considerata l’approvazione della Direttiva case green e l’arrivo di nuovi bonus edilizi per case green.

Andiamo a vedere quali sono le novità relative ai bonus casa attivi nel 2024.

1) SUPERBONUS AL 70%

Una delle novità più rilevanti è quella relativa al Superbonus 2024 e alla sua “trasformazione” nel 2024. Da inizio 2023 era già partita la fase di transizione del Superbonus 110 al 90%, depotenziato cioè con un sistema “a scalare”. Le modifiche introdotte in corso d’opera sono state poi numerose. Nel 2024, poi, il Governo ha deciso per lo stop al Superbonus 110% e ha fissato la percentuale di detrazione nell’anno in corso, al 70%.

Resta confermato lo stop alla cessione dei crediti ed è in corso d’opera l’avvio del meccanismo di recupero per quelli incagliati, come vi spieghiamo in questo articolo. Tra le novità, anche la formulazione dell’Ecobonus sociale 2024 o anche detto Superbonus per redditi bassi. Si tratta di un aiuto per le famiglie con ISEE basso, che riceveranno un contributo perché non hanno potuto ottenere il tax credit al 110%. Questa misura rientra tra i cosiddetti “nuovi bonus edilizi per case green“.

adv

2) BONUS MOBILI

Cambiamenti per l’anno in corso anche per il Bonus mobili, la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici in classe A (A+ per i forni). Il tetto di spesa su cui calcolare la detrazione nel 2024 è pari a 5.000 euro, a fronte degli 8.000 euro del 2023. Per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere l’approfondimento dettagliato sul bonus mobili con tutte le regole che resteranno tali.

3) BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE

Un altro intervento importante valido anche nel 2024 è il bonus barriere architettoniche, che sarà attivo fino al 2025. Si tratta della detrazione al 75% delle spese sostenute per eliminare gli ostacoli alla mobilità negli edifici. Il bonus spetta anche a fronte dell’istallazione di impianti di automazione (tipo ascensori), oltre all’abbattimento di scale, scalini e tramezzi. Le regole, nel 2024, sono un po’ cambiate sia con la limitazione della cessione dei crediti che dello sconto in fattura, che per i tipi di interventi agevolabili. Per maggiori informazioni, vi consigliamo di leggere la guida dedicata al bonus barriere architettoniche. Rientra in questa agevolazione anche il bonus ascensore.

4) REDDITO ENERGETICO

Attivo per il 2024, il reddito energetico (anche detto bonus fotovoltaico), un sostegno economico destinato alle famiglie meno abbienti (con ISEE inferiore ai 15.000 euro o 30.000 euro se hanno 4 o più figli), per la realizzazione di impianti fotovoltaici in assetto di autoconsumo. La misura è finanziata dal Fondo Nazionale per il Reddito Energetico che ha un importo pari a 200 milioni di euro. Per maggiori dettagli su come funziona, vi consigliamo di leggere la guida sul reddito energetico.

adv

5) ECOBONUS CASA

Confermato fino al 2024 l’Ecobonus casa, l’incentivo che copre le spese per l’efficientamento energetico degli edifici. Nello specifico, l’Ecobonus prevede una detrazione dal 50% al 65% per gli interventi di efficientamento energetico che non rientrano nel Superbonus. All’interno dell’agevolazione sono ricompresi una moltitudine di interventi, quali ad esempio l’istallazione di nuove serrande o zanzariere, come vi spieghiamo nei due approfondimenti dedicati al bonus tende da sole e al bonus zanzariere. Previste detrazioni anche per la posa di infissi e per l’acquisto di caldaie nel 2024, come vi spieghiamo nella guida sul bonus caldaia o in quella sul bonus condizionatori.

6) SISMABONUS

In vigore nel 2024 anche il cosiddetto Sismabonus, la detrazione a fronte della messa in sicurezza degli edifici. Prevede un’agevolazione con aliquote variabili a seconda della zona sismica in cui è collocato un edificio e della tipologia d’immobile. Per quelli unifamiliari, il bonus dal 50 al 70% per un massimo di 96.000 euro per ogni unità immobiliare. Resta in vigore per le spese effettuate fino al 2024 anche l’agevolazione maggiorata all’80 e all’85% nel caso in cui vi siano interventi che comportano il miglioramento di una o due classi di rischio. Confermate fino al 31 dicembre 2024 pure le detrazioni del 75 e 85% per lavori antisismici sulle parti comuni di edifici condominiali.

7) BONUS RISTRUTTURAZIONI

Tra gli altri Bonus Casa è stato rinnovato nel 2024 anche il Bonus ristrutturazioni. Questo bonus permette di usufruire di una detrazione pari al 50% sulle spese sostenute per la manutenzione ordinaria e straordinaria con un limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. La misura comprende interventi come il bonus mobili o il bonus sicurezza. Per maggiori dettagli vi invitiamo a leggere la guida sul bonus ristrutturazioni 2024 e le novità che potrebbero arrivare nel prossimo anno, come spiegato in questo approfondimento.

8) BONUS VERDE

Resta confermato tra i Bonus Casa, fino al 31 dicembre 2024, anche il bonus verde. Si tratta di una detrazione del 36% per le spese sostenute per le sistemazioni a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni e per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. Se volete saperne di più sul bonus verde, vi consigliamo di leggere questo articolo.

9) BONUS STUFE E CAMINI 2024

Anche nel 2024 sono attivi numerosi bonus per stufe e camini. Le stufe a pellet, i camini a legna e altri generatori di calore green offrono soluzioni convenienti ed ecologiche per il riscaldamento domestico, consentendo significativi risparmi sulle bollette energetiche. Chi non ha ancora installato tali dispositivi può approfittare dei bonus e delle agevolazioni 2024, leggendo la rosa completa di incentivi disponibili. In questa guida vi illustriamo quali sono i bonus per le stufe a legna, quelle green o i camini, come richiederli e come funzionano. Inoltre, in questo approfondimento spieghiamo come cambieranno tali bonus dal 2025.

10) BONUS CALDAIA

Il bonus caldaia 2024 è un aiuto economico rivolto a coloro che vogliono sostituire il vecchio impianto in favore di uno più sostenibile, per riscaldare gli ambienti fornendo acqua calda ai termosifoni e produrre acqua calda sanitaria che si utilizza nella attività quotidiane. Per sapere come funziona, vi consigliamo di leggere questa guida. Ricordiamo però, che dal 2025 non sarà più possibile chiedere il bonus per le caldaie a gas, come vi spieghiamo in questo articolo.

11) BONUS CONDIZIONATORI

Il bonus condizionatori 2024 è un “bonus casa” rivolto a chi ha intenzione di acquistare un condizionatore o sostituire quello vecchio con uno meno inquinante all’interno di un recupero o intervento edilizio. L’incentivo consente di ottenere una detrazione fiscale che va dal 50% al 65% o 70%. Per maggiori dettagli su come funziona, vi consigliamo di leggere la guida sul bonus condizionatori.

12) BONUS PRIMA CASA (OVER 36)

Attivi nel 2024 i bonus prima casa estesi a tutti, anche agli over 36. Il bonus prima casa consiste in agevolazioni riconosciute per l’acquisto della prima casa che consentono di pagare imposte ridotte sull’atto di compravendita dell’immobile. Si va dalla riduzione dell’imposta di registro a quella Iva, fino ad arrivare a tutta una serie di esenzioni che riguardano imposta di bollo, tributi speciali catastali e tasse ipotecarie. Per sapere quali sono gli sconti riconosciuti e le percentuali di risparmio, vi rimandiamo alla nostra guida di approfondimento. Ricordiamo che nel 2024 il bonus prima casa per under 36 non è stato rinnovato.

LA GUIDA AI BONUS 2024

Mettiamo a vostra disposizione l’articolo sui bonus 2024, nonché le misure del pacchetto famiglia previste dalla Legge di Bilancio 2024. Da leggere anche le novità sui bonus edilizi 2024, approvati o prorogati e quella su tutti i bonus 2024.

Non dimenticate di consultare le guida sui nuovi bonus edilizi per case green, con la spiegazione delle modifiche che arriveranno dopo l’adozione della Direttiva case green.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per approfondire, vi rimandiamo all’articolo che riassume tutte le novità sulle agevolazioni per la prima casa. S vostra disposizione anche la guida sui mutui agevolati prima casa e i bonus IMU riconosciuti nel 2024.

Vi consigliamo la lettura dei bonus bollette famiglie e imprese o le novità sui bonus famiglia 2024.

Vi invitiamo ad approfondire anche cosa prevede la proposta di legge che mira a introdurre un nuovo bonus pari a 600 per il mutuo prima casa.

Se volete, invece, sapere tutte le agevolazioni disponibili per lavoratori e famiglie, e quelle in arrivo, visitate la nostra pagina dedicata agli aiuti a persone, lavoratori e disoccupati.

Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e restare informati sulle novità, e al nostro canale Telegram per avere le notizie in anteprima. È anche possibile restare aggiornati seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok @ticonsigliounlavoro. Seguiteci anche su Google News cliccando su “segui” dove c’è la stellina.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *