Stipendio supplenze personale ATA 2022 2023: guadagno dei supplenti

scuola, personale ata

Qual è lo stipendio del personale ATA per le supplenze?

Facciamo chiarezza su quanto guadagnano i supplenti per i ruoli amministrativi, tecnici e ausiliari della scuola.

Mettiamo a vostra disposizione anche la tabella degli stipendi ATA 2022 2023 in Pdf da scaricare, con gli importi delle retribuzioni.

STIPENDIO SUPPLENZE PERSONALE ATA 2022 2023

Ecco quanto si guadagna per le supplenze al personale ATA e gli stipendi previsti per ciascun profilo professionale.

Gli importi lordi suddivisi per ruolo sono:

  • stipendio collaboratore scolastico: 1440 euro al mese;

  • stipendio collaboratore scolastico dei servizi: 1476 euro al mese;

  • stipendio assistente amministrativo e tecnico: 1605 euro al mese.

Queste cifre comprendono lo stipendio lordo, il rateo di tredicesima e l’elemento perequativo.

TABELLA STIPENDI SUPPLENTI ATA

Gli stipendi dei supplenti tengono come riferimento le retribuzioni dell’organico Covid indicate nella TABELLA (Pdf 72Kb) contenuta nell’allegato A del decreto MIUR n. 1 del 12 gennaio 2022 anche se il personale Covid non è più operativo.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Mettiamo a vostra disposizione questa guida utile con tutte le informazioni sullo stipendio del personale ATA previsto dal CCNL Istruzione e Ricerca, con la tabella delle retribuzioni da scaricare. Per tutte le informazioni su come lavorare nel personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole e su graduatorie, assunzioni e concorsi potete leggere il nostro approfondimento sul personale ATA e visitare la nostra pagina riservata al personale ATA.

Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al nostro canale telegram per avere le notizie in anteprima. È disponibile, inoltre, il gruppo Telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti