Università di Macerata: concorso per collaboratori linguistici (CEL)

università
adv

L’Università degli Studi di Macerata ha bandito un concorso per collaboratori ed esperti linguistici (CEL).

Si selezionano 4 risorse, rispettivamente di madrelingua tedesca, inglese, francese e spagnola.

L’assunzione sarà a tempo indeterminato.

Il termine per l’invio delle candidature scade il 2 maggio 2024.

Di seguito diamo tutte le informazioni utili su requisiti, selezione, come candidarsi e il bando da scaricare.

adv

CONCORSO COLLABORATORI LINGUISTICI UNIVERSITÀ DI MACERATA

È stato indetto, presso l’Università degli Studi di Macerata, un concorso pubblico per assumere a tempo indeterminato 4 Collaboratori ed Esperti Linguistici (CEL) secondo la seguente ripartizione:

  • n. 1 posto di lingua madre francese;
  • n. 1 posto di lingua madre inglese;
  • n. 1 posto di lingua madre spagnola;
  • n. 1 posto di lingua madre tedesca.

Il monte ore annuo di impegno previsto per ogni posto è di 750 ore al massimo.

REQUISITI RICHIESTI

La selezione per CEL all’Università di Macerata è rivolta a persone in possesso dei requisiti che elenchiamo di seguito:

  • madrelinguismo della lingua per la quale si intende concorrere;
  • diploma di laurea, conseguito in conformità all’ordinamento degli studi universitari previgente al d.m. n. 509/1999, o diploma di laurea triennale, specialistica o magistrale. Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equipollenza o di riconoscimento accademico;
  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • età non inferiore ad anni 18;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non avere riportato condanne penali con sentenza passata in giudicato e non avere in corso procedimenti penali né procedimenti amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione nonché precedenti penali a proprio carico iscrivibili nel casellario giudiziale;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile oppure licenziati;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • avere maturato esperienza in attività formative della lingua per la quale si intende concorrere presso università italiane ed estere, istituti di cultura o enti privati accreditati a livello internazionale, di durata complessiva pari almeno a 12 (dodici) mesi;
  • avere una posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva;
  • non avere legami di parentela o di affinità, entro il quarto grado compreso, con il Rettore, il Direttore generale o un componente del Consiglio di amministrazione dell’Università.

COME SI SVOLGE LA SELEZIONE

La procedura selettiva prevede la valutazione dei titoli e due prove d’esame: una prova scritta a contenuto teorico-pratico e una prova orale.

La prova scritta, da redigersi in parte nella lingua per la quale si concorre e in parte in lingua italiana, verterà su argomenti inerenti agli ambiti di conoscenza e alle competenze previsti per il profilo delineato all’articolo 2 del bando.

La prova orale è finalizzata in particolare a verificare le competenze possedute in relazione alla metodologia, alle tecniche, ai principi di glottodidattica e dell’apprendimento linguistico, oltre alla preparazione linguistico-culturale e all’idoneità a facilitare l’apprendimento linguistico nella qualità di collaboratore ed esperto linguistico. Detta prova verterà anch’essa sulle competenze richieste per il profilo indicato al già citato articolo 2.

La presente selezione pubblica rispetta le nuove regole previste dal regolamento dei concorsi pubblici.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Gli aspiranti collaboratori linguistici dell’Università di Macerata devono presentare la domanda per partecipare alla selezione pubblica entro il 2 maggio 2024.

La modalità di presentazione è esclusivamente telematica, tramite il portale inPA, cliccando sul link in questa pagina.

Per accedere alla piattaforma è necessario autenticarsi mediante SPID / CIE / CNS o credenziali eIDAS.

È sempre utile, quando si partecipa a una selezione pubblica, avere un proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) in quanto gli Enti possono comunicare con i candidati anche tramite la PEC. Chi ne fosse sprovvisto può leggere in questo articolo come ottenerne uno in soli 30 minuti, da casa.

In caso di problemi nell’invio della domanda vi consigliamo di leggere questa guida che spiega in modo semplice e chiaro come registrarsi al portale inPA e candidarsi.

La partecipazione al concorso comporta il versamento di un contributo di iscrizione di € 10,00.

BANDO

Gli interessati al concorso per collaboratori ed esperti linguistici sono invitati a consultare con attenzione il BANDO (1.016 KB).

adv

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Il calendario delle prove e il luogo di svolgimento delle stesse, nonché le graduatorie finali, saranno resi noti mediante pubblicazione nel sito web istituzionale dell’Ateneo e sul Portale del reclutamento inPA.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Vi invitiamo a consultare la sezione che raccoglie i più interessanti concorsi per laureati.
Per scoprire altre selezioni pubbliche, potete visitare la pagina dedicata ai concorsi pubblici 2024 e la sezione sui prossimi concorsi in uscita.

Infine, per restare sempre aggiornati sulle opportunità di lavoro e sulle selezioni pubbliche, iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita e ai canali TelegramWhatsApp e TikTok @ticonsigliounlavoro.

Seguiteci inoltre su Google News cliccando sul bottone “segui”.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *