Assunzioni DSGA 2022 con call veloce: come funziona

personale scuola

Il MIUR ha presentato ai sindacati della scuola la bozza del decreto che regola le assunzioni dei DSGA tramite call veloce nel 2022.

Il documento indica con quali modalità, a partire dall’a.s. 2022/2023, saranno assunti con chiamata diretta i Direttori dei servizi generali e amministrativi per le immissioni in ruolo. Gli aspiranti potranno fare domanda per la nomina a tempo indeterminato in regioni diverse da quelle delle graduatorie in cui sono inseriti.

Vediamo in dettaglio come funziona la call veloce per DSGA, chi può accedervi e cosa è utile sapere.

ASSUNZIONI DSGA CON CALL VELOCE DAL 2021/2023

Stando a quanto riportato dal sindacato Flc Cgil in un recente comunicato, infatti, lo scorso 27 luglio il MIUR ha incontrato in videoconferenza le organizzazioni sindacali di settore per presentare lo schema di decreto ministeriale relativo alle assunzioni con call veloce dei DSGA. Il documento, che è in attesa di approvazione, disciplina le procedure di chiamata veloce a partire dall’a.s. 2022/2023.

La c.d. call veloce DSGA è una procedura che consente di assumere a tempo indeterminato tramite chiamata diretta i Direttori dei servizi generali e amministrativi, che dunque ottengono direttamente la nomina in ruolo. La chiamata veloce per i DSGA è stata introdotta dal decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, per consentire la copertura dei posti rimasti vacanti e disponibili in altra regione in ciascun anno scolastico, dopo le operazioni ordinarie di immissione in ruolo. Dunque funziona allo stesso modo della call veloce per i Docenti e, come quest’ultima, non sarà utilizzata per il prossimo anno scolastico. Ciò per effetto del decreto sostegni bis (decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106), che ha previsto la sospensione della call veloce per l’a.s. 2021/22. Dunque le assunzioni dei DSGA con call veloce riprenderanno dal 2022.

DESTINATARI

Possono essere assunti tramite chiamata veloce nel profilo di Direttore dei servizi generali e amministrativi gli aspiranti che sono collocati nelle graduatorie di merito del concorso DSGA. Sono esclusi, invece, coloro che sono già assunti nel ruolo di DSGA.

COME FUNZIONA LA CALL VELOCE DSGA

Le procedure per le assunzioni tramite call veloce dei DSGA sono di competenza degli Uffici Scolastici Regionali. Ogni anno gli USR, al termine delle ordinarie immissioni in ruolo, pubblicano sui propri portali web le disponibilità dei posti rimasti vacanti e determinano le tempistiche per fare domanda. Infatti, dato che la chiamata veloce è una procedura su base volontaria, gli aspiranti alla nomina DSGA devono presentare apposita istanza per essere assunti in regioni diverse da quella nella cui graduatoria sono inseriti. In sostanza devono indicare la sede o le sedi per cui si rendono disponibili.

La domanda per partecipare alla call veloce DSGA è telematica e va presentata attraverso un’apposita piattaforma ministeriale. Generalmente si tratta della piattaforma per le Istanze Online MIUR. Una volta valutate le istanze il Ministero stila un elenco degli aspiranti, ordinato in base a punteggio e preferenze risultanti dalle graduatorie di merito DSGA. Coloro che accettano la nomina in ruolo decadono dalla graduatoria DSGA di provenienza. Inoltre, sia in caso di accettazione che in caso di rinuncia del posto, decadono dalle altre preferenze di sede espresse.

Una volta assunti in ruolo, i DSGA hanno vincolo di permanenza nella sede assegnata per 5 anni. Una volta terminate le procedure di chiamata veloce DSGA gli elenchi per le nomine in ruolo perdono efficacia.

I DUBBI DEI SINDACATI

Le organizzazioni sindacali hanno espresso delle perplessità sul nuovo decreto MIUR in arrivo per le assunzioni con chiamata veloce dei DSGA, in particolare per il fatto che il provvedimento non potrà avere efficacia prima dell’a.s. 2021/2022 e che quindi si sarebbero potute risolvere prima questioni di maggiore urgenza. Tra queste, la stabilizzazione dei facenti funzione DSGA mediante un nuovo concorso dedicato.

IL PARERE DEL CSPI

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione si è già pronunciato sul decreto ministeriale per la call veloce DSGA, esprimendo parere negativo. Il CSPI ha infatti evidenziato che la procedura di chiamata veloce, già utilizzata per assumere i docenti lo scorso anno, si è dimostrata inefficace e che il decreto MIUR non sarà operativo prima del 1° settembre 2021, pertanto in attesa che entri in vigore si farà ancora ricorso ai facenti funzione DSGA, dato che ci sono circa 2.000 scuole che mancano di titolari.

Dunque, per queste ragioni, ha sottolineato la necessità di dare precedenza a misure più urgenti, ovvero bandire un concorso per le immissioni in ruolo degli assistenti amministrativi facenti funzione di DSGA con 3 anni di servizio e rivedere le procedure concorsuali per DSGA, valorizzando esperienza e professionalità di chi già ricopre il profilo di assistente amministrativo. La revisione delle procedure concorsuali serve, in particolare, ad evitare il fallimento registrato dalle selezioni precedenti, che hanno lasciato posti vacanti in molte regioni e graduatorie vuote.

Per tutti i dettagli potete scaricare e leggere il testo integrale del PARERE CSPI (Pdf 67Kb).

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Continuate a seguirci per restare aggiornati sulla call veloce DSGA (aggiorneremo questo articolo), visitando la nostra sezione dedicata alle assunzioni nella scuola e la nostra pagina riservata al personale ATA. Mettiamo a vostra disposizione anche questo approfondimento con tutte le informazioni sul prossimo concorso DSGA in arrivo.

Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per essere informati su tutte le novità e al nostro canale telegram per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments