Bando INPS: soggiorni 2024 presso le Case del Maestro

INPS
Photo credit: Report / Shutterstock
adv

L’INPS ha indetto il nuovo bando con cui mette a disposizione soggiorni estivi nel periodo giugno – settembre 2024 presso Case del Maestro situate in varie località d’Italia.

Il bando è rivolto agli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale (ENAM), in servizio o in pensione, e ai loro parenti entro il secondo grado.

La domanda si può presentare fino al 2 maggio 2024.

Ecco come accedere all’agevolazione e il bando da scaricare.

adv

BANDO INPS SOGGIORNI CASE DEL MAESTRO 2024

Il nuovo bando dell’INPS per l’assegnazione di soggiorni estivi presso le Case del Maestro rende disponibili pacchetti-soggiorno comprensivi di pernottamento, pensione completa e servizi accessori.

Il periodo del soggiorno deve essere compreso tra il 22 giugno 2024 e il 14 settembre 2024.

Ecco nel dettaglio i posti letto disponibili:

  • Casa del Maestro di Fiuggi (Frosinone): 146 posti letto;
  • Casa del Maestro di Roma – Piazza dei Giuochi Delfici (Roma): 94 posti letto;
  • Casa del Maestro di Lorica di Pedace (Cosenza): 98 posti letto;
  • Casa del Maestro di Silvi Marina (Teramo): 132 posti letto;
  • Casa del Maestro di San Cristoforo al Lago (Trento): 73 posti letto.

La durata dei soggiorni è di 8 giorni (sette notti), fatta eccezione per quelli presso la Casa del Maestro di Fiuggi, della durata di 15 giorni (14 notti).

BENEFICIARI

Possono fruire dell’agevolazione e partecipare ai soggiorni INPS presso le Case del Maestro:

  • il titolare del diritto, dipendente o pensionato, iscritto all’ENAM;
  • il vedovo o la vedova, unito civilmente o convivente (ai sensi della L. 20 maggio 2016, n.76) del titolare, che non abbia contratto nuovamente matrimonio, unione civile o convivenza alla data di scadenza del bando;
  • il figlio orfano (o i figli orfani) del titolare del diritto, se minorenne alla scadenza del bando.

Insieme al beneficiario, possono partecipare ai soggiorni estivi previsti dal bando ENAM anche altri soggetti che, rispetto al titolare del diritto, siano il coniuge, l’unito civilmente, il convivente, i parenti entro il secondo grado, il genitore superstite o il tutore dell’orfano minorenne beneficiario, gli assistenti accompagnatori per i partecipanti in stato di disabilità grave. Per tutti i dettagli relativi ai requisiti richiesti a tali soggetti, rinviamo alla lettura del bando disponibile al termine di questo articolo.

CHI PUÒ RICHIEDERE LA PRESTAZIONE

La domanda di partecipazione ai soggiorni previsti dal bando INPS Case del Maestro può essere presentata da:

  • dipendente o pensionato titolare del diritto;
  • vedovo o vedova del titolare che non abbia contratto nuovo matrimonio, unione civile o convivenza alla scadenza del bando;
  • la persona unita civilmente o convivente (ai sensi della L. 76 del 20/05/2016) che, in caso di decesso del titolare del diritto, non abbia contratto nuova unione civile o convivenza alla scadenza del bando;
  • il genitore superstite (genitore richiedente) o tutore dell’orfano minorenne.

DOCUMENTI NECESSARI

Per poter richiedere la partecipazione ai soggiorni è necessaria l’Attestazione ISEE. In particolare, il richiedente dovrà aver presentato la DSU (dichiarazione sostitutiva unica) mini o modulare, per la determinazione dell’ISEE ordinario 2024.

Ai fini della compilazione della domanda è inoltre necessario essere iscritti nella banca dati INPS. Infatti, l’Istituto possiede i dati anagrafici dei titolari del diritto ai soggiorni nelle Case del Maestro, ma potrebbe non disporne per altri soggetti richiedenti o beneficiari dell’agevolazione. Per questi ultimi, se non ancora iscritti, è dunque necessario effettuare la registrazione nell’apposita banca dati tramite compilazione del modulo AS150, disponibile sul portale web dell’INPS, e la successiva presentazione dello stesso alla Sede Provinciale INPS competente per territorio.

GRADUATORIE

Per l’assegnazione dei posti di soggiorno nelle Case Maestro, l’INPS redigerà un’apposita graduatoria che verrà pubblicata sul portale istituzionale.

La graduatoria è redatta su valori crescenti dell’Indicatore ISEE del nucleo familiare di cui è parte il beneficiario e riserva priorità a favore di beneficiari disabili gravi (o nel cui nucleo familiare sia presente un disabile grave) e che non abbiano usufruito dei soggiorni in precedenti edizioni.

Tutti i dettagli relativi ai criteri di definizione della graduatoria sono riportati all’interno del bando INPS.

adv

CONTRIBUTI A CARICO DI PARTECIPANTI E BENEFICIARI

I beneficiari e i partecipanti ai soggiorni nelle Case del Maestro previsti dal bando INPS per l’estate 2024 sono tenuti al pagamento di un contributo alle spese rapportato alla fascia ISEE di appartenenza. Il dettaglio delle quote richieste, che si intendono pro-capite per partecipanti maggiorenni e variano a seconda della durata dei soggiorni, sono riportate dettagliatamente all’interno del bando.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Per partecipare al bando INPS per soggiorni estivi in Case del Maestro, il richiedente può presentare domanda esclusivamente in modalità telematica secondo la procedura che segue:

  • accedere al sito web dell’Istituto;
  • inserire nel motore di ricerca la dicitura: “Ospitalità presso “Case del maestro” per iscritti Gestione Assistenza Magistrale”;
  • cliccare su “Utilizza il servizio”;
  • inserire le proprie credenziali per effettuare l’accesso (Sistema Pubblico di Identità Digitale – SPID, Carta d’Identità Elettronica – CIE o Carta Nazionale dei Servizi – CNS);
  • effettuare le successive scelte, in base a uno dei seguenti percorsi:
    – aree tematiche > Attività sociali > Soggiorni Enam > Domanda;
    – ordine alfabetico > Soggiorni Enam > Domanda;
    – tipologia di servizio > Soggiorni Enam > Domanda;
  • selezionare la voce “Inserisci domanda” e compilare l’apposito modulo.

Le domande possono essere trasmesse entro le ore 12.00 del 2 maggio 2024.

BANDO

Gli interessati a partecipare ai soggiorni presso le Case del Maestro sono invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 369 KB) integrale INPS dedicato al concorso per l’edizione estiva 2024.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altre agevolazioni riservate a lavoratori e famiglie, potete consultare la nostra pagina riservata agli aiuti alle persone.

Infine, per restare sempre aggiornati su tutte le novità, potete iscrivervi gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, al canale Telegram e, ancora, seguirci su WhatsApp e sul canale TikTok @ticonsigliounlavoro.

Seguiteci inoltre su Google News cliccando sul bottone “segui” presente in alto.

di Clara R.
Redattrice, esperta di lavoro, impiego estero e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *