Bonus 600 euro Professionisti: domande aperte, come richiederlo

Tutte le informazioni sul Bonus 600 euro per professionisti iscritti agli enti di diritto privato: a chi spetta l’indennità, come fare domanda, pagamento

soldi denaro

I liberi professionisti iscritti alle Casse di previdenza possono richiedere il bonus 600 euro per il mese di aprile.

Si tratta dell’indennità introdotta dal Governo tra le misure di sostegno al reddito in risposta all’emergenza Coronavirus. Coloro che hanno già beneficiato del bonus per il mese di marzo non devono richiederlo, in quanto sarà rinnovato automaticamente.

Ecco tutte le informazioni sul bonus per professionisti e come fare domanda.

BONUS 600 EURO LIBERI PROFESSIONISTI

I professionisti iscritti alle Casse di previdenza che non hanno richiesto il bonus per il mese di marzo 2020 possono fare domanda per ottenere l’indennità per il mese di aprile 2020. L’agevolazione, infatti, è stata prorogata dal decreto Rilancio, che ha rifinanziato anche il bonus partite iva, autonomi e lavoratori, il bonus baby sitter, e altre misure.

L’indennità per i professionisti iscritti agli enti di diritto privato ha un importo di 600 euro. Viene erogata anche ai beneficiari del precedente bonus, ma in questo caso il pagamento è automatico, pertanto non occorre presentare domanda. Chi non ha già beneficiato dell’agevolazione, invece, deve richiederla per ottenerla.

La procedura di richiesta del bonus 600 euro professionisti con Cassa è regolata dal decreto interministeriale 29 maggio 2020, emanato dal Ministero del Lavoro e dal Ministero dell’Economia. Vediamo in dettaglio cosa prevede il provvedimento.

BONUS PROFESSIONISTI: A CHI SPETTA

Possono richiedere l’indennità di 600 euro i professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria che si trovino in una delle seguenti condizioni:

  • aver conseguito un reddito professionale non superiore a 35.000 euro nell’anno di imposta 2018 e aver subito limitazioni all’esercizio professionale a causa dei provvedimenti restrittivi emanati in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • aver percepito redditi professionali tra i 35.000 ed i 50.000 euro, e aver chiuso la partita IVA tra il 23 febbraio ed il 30 aprile 2020 o ridotto o sospeso l’attività autonoma o libero professionale in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, subendo un calo almeno del 33% del reddito professionale nel primo trimestre 2020 rispetto al primo trimestre 2019.

Possono fare domanda anche coloro che si sono iscritti da una Cassa di previdenza professionale nell’anno 2019 ed entro il 23 febbraio 2020, purchè abbiano un reddito che rientra nei limiti indicati.

REQUISITI

Per beneficiare del bonus occorre, inoltre, possedere i seguenti requisiti:

  • non essere titolari di contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • non essere titolari di pensione diretta;
  • non aver percepito o percepire le indennità e le agevolazioni incompatibili con il bonus indicate nel decreto interministeriale;
  • non aver richiesto lo stesso bonus ad un’altra Cassa previdenziale.

IMPORTO E RINNOVO

I beneficiari riceveranno una somma di denaro pari a 600 euro, erogata a valere sul Fondo per il reddito di ultima istanza, introdotto dal decreto Cura Italia e rifinanziato dal decreto Rilancio. Quest’ultimo ha prorogato l’indennità per Covid per due mesi, ovvero aprile e maggio 2020, rimandando ad appositi decreti attuativi importi, modalità e termini di erogazione. Il decreto interministeriale del 29 maggio regola solo il bonus di aprile, pertanto è probabile che sarà poi emanato un nuovo decreto per il bonus maggio 2020.

COME FARE DOMANDA

Per richiedere bonus professionisti aprile 2020 occorre presentare la domanda, entro il giorno 8 luglio 2020, direttamente all’ente privato di previdenza obbligatoria a cui si è iscritti, utilizzando la procedura predisposta dallo stesso.

Alla domanda va allegata la seguente documentazione:

– copia di un documento di identità valido;
– copia del codice fiscale;
– coordinate bancarie o postali per l’accreditamento.

Le Casse di previdenza accolgono le domande in base all’ordine cronologico di presentazione e approvazione.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Per ulteriori informazioni mettiamo a vostra disposizione il DECRETO INTERMINISTERIALE (Pdf 3,43Mb) che regola il bonus 600 euro professionisti.

COME RESTARE INFORMATI

Continua a seguirci per restare aggiornato iscrivendoti alla nostra newsletter gratuita. Per scoprire tutti gli altri aiuti, agevolazioni e bonus guarda questa pagina

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments