Nuovo Decreto Riaperture: tutte le regole Draghi dal 26 Aprile

Ecco tutte le regole di Draghi valide dal 26 aprile al 31 luglio in base al nuovo decreto Riaperture

gazzetta ufficiale repubblica italiana

E’ stato approvato il nuovo decreto Riaperture che introduce misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali sospese a causa dell’epidemia da covid-19, valide dal 26 aprile al 31 luglio.

Si tratta del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 aprile. Prevede la progressiva eliminazione delle restrizioni introdotte negli ultimi mesi per limitare il contagio da virus SARS-CoV-2.

Ecco tutte le regole di Draghi in vigore dal 26 aprile spiegate in pochi semplici punti e il testo del nuovo decreto covid in pdf da scaricare per la consultazione.

NUOVO DECRETO APERTURE REGOLE VALIDE DAL 26 APRILE AL 31 LUGLIO

  1. Proroga dello stato di emergenza saniraria – lo stato di emergenza connesso all’epidemia da coronavirus è prorogato fino al 31 luglio 2021.

  2. Resta in vigore il coprifuoco – è confermato il divieto di spostamento nella fascia oraria compresa tra le 22.00 e le 5.00, eccetto che per gli spostamenti necessari ai sensi della normativa vigente in materia di prevenzione e contenimento dell’epidemia da covid.

  3. Certificazioni verdi Covid-19 – sono introdotti sul territorio nazionale i c.d. green pass, cioè certificati di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o guarigione dall’infezione da covid-19, validi per 6 mesi, o comprovanti l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo, validi per 48 ore. Le certificazioni verdi previste dal nuovo decreto Draghi sono valide per spostarsi anche tra le Regioni e le Province autonome in zona arancione o zona rossa.

  4. Ritorno delle zone gialle – le zone gialle tornano soggette alle disposizioni specifiche per l’area gialla, dunque non sono più sottoposte alle restrizioni valide in zona arancione come previsto dal precedente decreto covid.

  5. Nuove regole per gli spostamenti – è consentito spostarsi tra Regioni diverse nelle zone bianca e gialla. Alle persone in possesso di certificazione verde è consentito spostarsi anche tra le Regioni e le Province autonome in zona arancione o zona rossa.

  6. Nuove regole per visite a parenti e amici – dal 26 aprile al 15 giugno è consentito spostarsi verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione, eventualmente accompagnate da figli minorenni eo persone con disabilità o non autosufficienti conviventi, sul territorio regionale o verso Regioni dello stesso colore in zona gialla, e sul territorio comunale in zona arancione. Le visite a parenti e amici non sono consentite in zona rossa.

  7. Nuove disposizioni per bar e ristoranti – nelle zone gialle ristoranti e bar possono riaprire a prazo e cena con servizio al tavolo, ma solo all’aperto, nel rispetto del coprifuoco. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti.

  8. Ripresa delle attività didattiche in presenza – sull’intero territorio nazionale tornano a svolgersi in presenza le attività dei servizi educativi per l’infanzia, della scuola dell’infanzia, della scuola primaria (elementari), della scuola secondaria di primo grado (medie), e, per almeno il 50% degli studenti, della scuola secondaria di secondo grado, con le seguenti specifiche:
    – in zona rossa l’attività didattica in presenza è garantita fino a un massimo del 75% degli studenti e in tutti i casi in cui è necessario l’uso di laboratori o le attività in presenza sono necessarie per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali;
    – in zona gialla e arancione, l’attività in presenza è garantita ad almeno il 70% degli studenti, fino al 100%.


  9. Ripresa delle attività in presenza nelle università – in area gialla e arancione le attività delle università si svolgono prioritariamente in presenza, mentre in zona rossa si raccomanda di favorire in particolare la presenza degli studenti del primo anno.

  10. Nuove norme per gli spettacoli aperti al pubblico – gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto possono riprendere nelle zone gialle esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale, con capiena massima del 50% e numero di spettatori non superiore a 1.000 per gli spettacoli all’aperto e a 500 per quelli al chiuso, per ogni singola sala. Il nuovo decreto coronavirus prevede che, se l’andamento epidemiologico e le caratteristiche dei siti lo consentiranno, potrà essere ammesso anche un numero maggiore di spettatori all’aperto.

  11. Disposizioni per competizioni ed eventi sportivi con pubblico – al 1° giugno 2021, in zona gialla, le disposizioni previste per gli spettacoli si applicano anche agli eventi e alle competizioni di livello agonistico di preminente interesse nazionale, sia per sport individuali che di squadra, organizzati da federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali, con capiena massima del 25% e numero di spettatori non superiore a 1000 per impianti all’aperto e a 500 per impianti al chiuso. E’ possibile inoltre, anche prima del 1° giugno, autorizzare lo svolgimento di eventi sportivi di particolare rilevanza.

  12. Riapertura di palestre e piscine – in zona gialla sono consentite:
    – dal 26 aprile, tutte le attività sportive, anche di squadra e di contatto, all’aperto;
    – dal 15 maggio, le attività delle piscine all’aperto;
    – dal 1° giugno, le attività delle palestre.


  13. Ripresa di fiere, convegni e congressi in presenza – in zona gialla, possono nuovamente svolgersi in presenza le fiere, dal 15 giugno, e convegni e congressi, dal 1° luglio.
    Riapertura di centri termali e parchi tematici e di divertimento – al 1° luglio 2021 sono consentite in zona gialla le attività dei centri termali e quelle dei parchi tematici e di divertimento.


  14. Ripresa degli sport di squadra – dal 26 aprile, in zona gialla, sono consentite le attività dei centri termali e quelle dei parchi tematici e di divertimento.

NUOVO DECRETO RIAPERTURE TESTO DA SCARICARE

Ecco il TESTO (Pdf 97Kb) del nuovo decreto coronavirus pdf da scaricare, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 96 del 22-04-2021, con tutte le regole per le riaperture valide dal 26 aprile.

Continua a seguirci per restare aggiornato, iscrivendoti gratis alla nostra newsletter.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per conoscere tutte le disposizioni in vigore per le zone rosse, arancioni, gialle e bianche puoi leggere questo approfondimento, che spiega in dettaglio cosa si può fare e cosa non si può fare. Mettiamo a tua disposizione anche il modulo per l’autocertificazione covid da scaricare per giustificare gli spostamenti autorizzati in deroga alle disposizioni previste (lavoro, salute, necessità).

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments