Incremento al milione invalidità civile: come fare domanda

INPS

L’incremento al milione dell’Invalidità Civile è stato esteso a tutti i cittadini invalidi civili al 100% con più di 18 anni di età. 

La misura, prima riservata soltanto a soggetti con età superiore a 60 anni, consente di incrementare l’importo della pensione percepita, portandolo a circa 651 euro mensili.

Ecco tutte le informazioni sull’incremento al milione, i requisiti richiesti per ottenerlo e come fare domanda.

COS’È L’INCREMENTO AL MILIONE

L’incremento al milione è un’agevolazione economica rivolta ad invalidi civili, titolari di pensione e di pensione di inabilità, introdotta dalla Legge 448/2001. Nello specifico, si tratta di una maggiorazione economica che consente a titolari di invalidità civile con più di 60 anni di età di incrementare l’importo dell’indennità. L’obiettivo è consentire a tali soggetti di percepire, in virtù della maggiorazione, una pensione mensile di 516,46 euro mensili (circa un milione delle vecchie lire).

Il c.d. Decreto Agosto (Decreto Legge 14 agosto 2020, n. 104 convertito, con modificazioni, Legge 13 ottobre 2020, n. 126) ha poi esteso la platea dei beneficiari di tale maggiorazione, consentendo l’accesso all’incremento al milione anche ai percettori di Invalidità Civile che hanno meno di 60 anni di età, a patto che abbiano compiuto 18 anni

In particolare, il provvedimento legislativo ha dato seguito ad una recente Sentenza della Corte Costituzionale (n°152 del 2020) che ha indicato come illegittimo il requisito anagrafico, ritenendo che i soggetti invalidi al 100% necessitino di una maggior tutela economica indipendentemente dall’età posseduta.

INCREMENTO AL MILIONE INVALIDITÀ CIVILE: A CHI SPETTA

Come chiarito dall’Inps attraverso la Circolare n. 107 del 23 settembre 2020, sono destinatari dell’incremento al milione dell’Invalidità Civile i soggetti maggiorenni invalidi civili totali o sordi o ciechi civili assoluti, titolari di pensione o che siano titolari di pensione di inabilità ai sensi dell’art. 2 dalla Legge 222/1984.

Il riconoscimento dell’incremento al milione è subordinato al possesso dei seguenti requisiti:

  • età superiore ai 18 anni;
  • reddito inferiore a 8.469,63 euro per i beneficiari non coniugati;
  • reddito annuo non superiore a 14.447,42 euro, cumulati con il coniuge, per il beneficiario coniugato, di cui reddito personale annuo inferiore a 8.469,63 euro.

Si precisa che rientrano nel computo i redditi di qualsiasi natura, siano essi assoggettabili o esenti IRPEF. Si ricomprendono inoltre nel calcolo i redditi sottoposti a tassazione corrente e a tassazione separata, ed anche i redditi tassati alla fonte.

IMPORTO DELLA MAGGIORAZIONE

L’ammontare del contributo avrà, per ciascun soggetto beneficiario, un valore pari alla cifra necessaria per raggiungere l’importo di 651,51 euro al mese per 13 mensilità.

DURATA  E DECORRENZA DEL BENEFICIO 

La durata della maggiorazione è di 13 mesi. La decorrenza dipende dalla data in cui si effettua la richiesta e dal soggetto interessato. Nello specifico, la decorrenza dell’incremento al milione è così stabilita:

  • 20 luglio 2020 per invalidi civili al 100%, ciechi civili assoluti e sordi;
  • 1° agosto 2020 per titolari di pensione di inabilità, se hanno presentato domanda entro il 30 ottobre 2020;
  • primo giorno del mese successivo alla presentazione della richiesta, per le domande presentate da novembre 2020. 

COME FARE DOMANDA 

Gli invalidi civili totali, ciechi civili assoluti e sordi in possesso dei requisiti di legge, non devono presentare alcuna domanda. L’adeguamento sarà infatti riconosciuto in automatico.

I titolari di pensione di inabilità, invece, possono percepire la maggiorazione solo presentando apposita domanda online all’INPS. L’istanza può essere inviata sia direttamente dal cittadino interessato che tramite i patronati, attraverso il sito internet dell’Istituto. Per compilare il modulo telematico di richiesta occorre autenticarsi con le proprie credenziali e accedere al servizio online “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”.

RIFERIMENTI NORMATIVI E INFORMAZIONI UTILI

Per ulteriori informazioni rendiamo scaricabili i seguenti documenti:

Inoltre, mettiamo a vostra disposizione questa guida che spiega come presentare domanda di Invalidità Civile e questo approfondimento dedicato alle categorie protette.

ALTRE AGEVOLAZIONI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altri aiuti per persone, famiglie e lavoratori disponibili potete consultare questa pagina. Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per restare aggiornati su tutte le novità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments