Concorso Presidenza Consiglio dei Ministri 2024 per Specialisti giuridici

legge, giustizia, legislativo, giuridico
adv

È stato indetto il concorso della Presidenza del Consiglio dei Ministri 2024 per specialisti giuridici legali finanziari – categoria A, posizione economica “F1”.

Si prevede l’assunzione a tempo indeterminato e pieno di 10 unità da inquadrare nei ruoli della Presidenza del Consiglio dei ministri presso il Dipartimento per le politiche in favore delle persone con disabilità.

Le candidature devono pervenire entro il 3 maggio 2024.

Di seguito presentiamo tutte le informazioni utili sui requisiti richiesti, sulle modalità di selezione, come presentare la domanda di ammissione e il bando da scaricare.

adv

REQUISITI RICHIESTI

Possono accedere al concorso per specialisti presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche in favore delle persone con disabilità – coloro che possiedono i requisiti generali di ammissione ai concorsi pubblici, ossia:

  • cittadinanza italiana;
  • maggiore età;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o licenziati per le medesime ragioni o per motivi disciplinari, oppure dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile;
  • non aver riportato condanne, con sentenza passata in giudicato, per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione, come indicato sul bando;
  • condotta incensurabile, ai sensi dell’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • idoneità fisica allo specifico impiego cui la procedura selettiva si riferisce.

È inoltre richiesto uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea Triennale (L);
  • Laurea specialistica (LS);
  • Laurea magistrale (LM);
  • Diploma di Laurea di vecchio ordinamento (DL).

RISERVE DI POSTI

Specifichiamo che sui posti vacanti operano le seguenti riserve:

  • il 30% dei posti a favore dei soggetti di cui all’articolo 3 della legge 12 marzo 1999, n. 68 (categorie protette);
  • il 30% dei posti per i volontari delle Forze Armate;
  • il 15% dei posti a favore degli operatori volontari che hanno concluso il servizio civile universale senza demerito.

COME SI SVOLGE LA SELEZIONE

La procedura concorsuale è così articolata:

  • una selezione per titoli;
  • una prova selettiva orale, riservata ai candidati che avranno superato la selezione per titoli.

La commissione esaminatrice nominata può attribuire a ciascun candidato un punteggio massimo complessivo di 60 punti, così ripartito: al massimo 30 punti per la valutazione dei titoli e al massimo 30 punti per la prova orale.

VALUTAZIONE DEI TITOLI

Sono valutati solo i titoli inseriti negli appositi spazi della domanda di ammissione al concorso e completi di tutte le informazioni necessarie per la valutazione.

Tutti i titoli di cui il candidato richiede la valutazione devono essere posseduti alla data di scadenza del bando.

Questa fase si intende superata al raggiungimento di un punteggio minimo di 19/30.

Le tipologie dei titoli sono suddivise in tre categorie che prevedono l’attribuzione, all’interno di ogni categoria, dei seguenti punteggi massimi:

  • titoli di studio: 18 punti;
  • titoli professionali: 24 punti;
  • altri titoli professionali correlati ad attività svolte nell’ultimo biennio: da 1 punto, fino a un massimo di 4 punti.

Per conoscere i criteri di assegnazione dei punteggi si rinvia alla lettura del bando.


PROVA ORALE

Consiste in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati nelle seguenti materie:

  • diritti delle persone con disabilità nel quadro della normativa nazionale e internazionale;
  • elementi di organizzazione della Presidenza del Consiglio dei ministri, anche con riferimento al Dipartimento per le politiche in favore delle persone con disabilità;
  • competenze e disciplina di funzionamento dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità;
  • elementi di Disability Management;
  • elementi di comunicazione inclusiva e metodologie di comunicazione con le persone con disabilità;
  • elementi sull’accessibilità degli strumenti informatici;
  • riforma in materia di disabilità introdotta dal PNRR, con particolare riferimento all’evoluzione del sistema di accertamento della condizione di disabilità.

In sede di prova orale si procederà altresì all’accertamento:

  • della conoscenza della lingua inglese;
  • della conoscenza e dell’uso delle tecnologie informatiche e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonché delle competenze digitali;
  • del possesso delle competenze, intese come insieme delle conoscenze e delle capacità logico-tecniche, comportamentali nonché manageriali, necessarie per lo svolgimento dei compiti afferenti ai profili e oggetto del bando.

La prova si intende superata se è stato raggiunto il punteggio minimo di 19/30.


COME PRESENTARE LA DOMANDA

Gli specialisti possono candidarsi entro il 3 maggio 2024 esclusivamente tramite il portale inPA, cliccando sull’apposito link disponibile in questa pagina.

Per accedere alla piattaforma è necessario autenticarsi mediante SPID / CIE / CNS o credenziali eIDAS.

I concorrenti devono avere un domicilio digitale o un proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). Quanti fossero sprovvisti di casella PEC possono leggere in questo articolo come ottenerne una in soli 30 minuti, da casa.

In caso di problemi nell’invio della domanda vi consigliamo di leggere questa guida che spiega in modo semplice e chiaro come registrarsi al portale inPA e candidarsi.

BANDO CONCORSO SPECIALISTI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 2024

Gli interessati al concorso della Presidenza del Consiglio dei Ministri 2024 per specialisti sono invitati a prendere visione del BANDO (Pdf 337 KB) integrale.

Informiamo, per completezza, che l’avviso di selezione è stato pubblicato sul portale inPA e ne è stata data notizia anche sul sito web Riqualificazione Formez.

Per ogni ulteriore dettaglio alleghiamo, infine, le FAQ (Pdf 234 KB) sulla procedura.

adv

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Ogni comunicazione sul concorso, inclusi il calendario della prova e il relativo esito, sarà effettuata attraverso il Portale “inPA”. Data e luogo di svolgimento della prova saranno resi disponibili sul Portale “inPA” almeno 15 giorni prima della data stabilita per lo svolgimento della stessa.

La graduatoria finale di merito è validata dalla Commissione RIPAM e trasmessa al Dipartimento per il personale della Presidenza del Consiglio dei ministri. Sarà quindi pubblicata sul Portale “inPA” e sul sito della Presidenza del Consiglio dei ministri.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci e scoprite altri interessanti concorsi per laureati e i concorsi pubblici 2024, visitando la pagina che è sempre aggiornata con i nuovi bandi indetti. Potete inoltre conoscere i prossimi concorsi in uscita per scoprire quali bandi verranno pubblicati nei prossimi mesi e prepararvi per tempo.

Iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram avrete la possibilità di restare informati su tutte le novità. Inoltre, potete rimanere aggiornati seguendoci sul nostro canale WhatsApp e sul canale TikTok @ticonsigliounlavoro.

Seguiteci anche su Google News cliccando su “segui”.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *