Concorso Docenti 2020 ordinario: ecco il Bando per scuola secondaria

Ecco il bando di concorso ordinario docenti 2020 con pdf da scaricare e cosa sapere su requisiti, prove d’esame e come partecipare

scuola, concorso, ata, docenti

Concorso Docenti ordinario: bando 2020 per la scuola secondaria pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 28 Aprile 2020, serie concorsi ed esami.

Il MIUR ha indetto il bando ordinario per il reclutamento di personale docente per la scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno. La selezione è finalizzata all’assunzione di 25.000 Docenti e rientra nei nuovi concorsi scuola 2020.

Ecco il bando da scaricare e cosa sapere sul concorso per Insegnanti di scuola media e superiore. Candidature dal 15 giugno al 31 Luglio 2020.

CONCORSO ORDINARIO DOCENTI SECONDARIA

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato sulla GU Serie Generale n.104 del 21-04-2020, le disposizioni concernenti i concorsi ordinari per titoli ed esami per il reclutamento di personale docente per la scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno. Il bando ufficiale del concorso è stato pubblicato sulla GU n.34 del 28-04-2020 serie concorsi ed esami. Si tratta dell’attesissimo concorso ordinario per insegnare nelle scuole medie e superiori.

Il bando per Docenti serve per l’immissione in ruolo di 25Mila Insegnanti per gli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022, mediante assunzioni a tempo indeterminato. La procedura concorsuale è indetta su base regionale e il superamento di tutte le prove concorsuali costituisce abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso. 

REQUISITI

Sono ammessi al concorso ordinario secondaria per i posti comuni i candidati, anche di ruolo, in possesso di uno dei seguenti titoli:

  1. titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia;
  2. il possesso congiunto di:
  1. laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia;
  2. 24 crediti formativi universitari o accademici (CFU/CFA) acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. E’ necessario garantire comunque il possesso di almeno 6 crediti in almeno 3 dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche.

Per i posti di sostegno si richiede, inoltre, il possesso del titolo di specializzazione sul sostegno per lo specifico grado (primo o secondo) o titolo analogo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

Per tutti i dettagli relativi ai requisiti concorso ordinario Docenti si rimanda a quanto dettagliatamente indicato nel bando.

TABELLE TITOLI

Ecco le tabelle relative ai titoli valutabili per il concorso per titoli ed esami per l’accesso all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado, e alla corrispondenza dei titoli di abilitazione, contenute negli allegati C e D del decreto Ministeriale n.201 del 20 Aprile 2020:

TABELLA TITOLI (Pdf 211Kb) – allegato C;
TABELLA ABILITAZIONI CORRISPONDENTI (Pdf 140Kb) – allegato D.


AMMISSIONI CON RISERVA

Sono ammessi con riserva a partecipare al concorso scuola ordinario infanzia e primaria coloro che:

  • sono iscritti ai percorsi di specializzazione all’insegnamento di sostegno avviati entro il 29 dicembre 2019 (TFA sostegno IV ciclo). La riserva sarà sciolta positivamente se conseguiranno il titolo di specializzazione entro il 15 luglio;
  • hanno conseguito il titolo all’estero ma hanno presentato domanda di riconoscimento.

PROVE D’ESAME

Il bando di concorso ordinario per la scuola secondaria prevede l’espletamento di una selezione per titoli ed esami. Le prove sono distinte per i posti comuni e di sostegno, ad eccezione di quella preselettiva eventualmente predisposta.

I candidati dovranno superare le seguenti prove:

eventuale preselezione, mediante la somministrazione di un test su computer con 60 domande, da svolgere in 60 minuti, volto all’accertamento di capacità logiche e di comprensione del testo, e della conoscenza della normativa scolastica e della lingua almeno ad un livello corrispondente al B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER);


per i posti comuni

  • prima prova scritta, distinta per ciascuna classe di concorso, articolata in quesiti, da 1 a 3, per verificare conoscenze e competenze dei candidati sulle discipline relative alla classe di concorso;
  • seconda prova scritta, composta da 2 domande a risposta aperta, di cui la prima volta ad accertare le competenze e conoscenze antropo-psico-pedagogiche, e la seconda quelle didattico-metodologiche relative alle discipline oggetto di insegnamento di ciascuna classe di concorso;
  • prova orale, per valutare la padronanza delle discipline e la capacità di progettazione didattica efficace. Per le classi di concorso per le quali è prevista la prova pratica, la stessa si svolge nell’ambito della prova orale;

per i posti di sostegno

  • prova scritta, distinta per la scuola secondaria di primo e secondo grado, composta da 2 quesiti aperti inerenti le metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità;
  • prova orale, per valutare le competenze relative alle attività di sostegno all’alunno disabile volte a definire ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego delle TIC, e verificare la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del QCER.

I questi relativi alla preselezione saranno estratti da una banca dati che sarà pubblicata sul portale web del Ministero dell’Istruzione almeno 20 giorni prima della prova. Mettiamo a vostra disposizione l’ALLEGATO A (Pdf 1,19Mb) con il programma completo relativo al concorso scuola 2020 ordinario per Docenti di secondaria.

CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE

Come sarà valutata la prova orale? Ecco gli allegati al decreto MIUR relativo al bando ordinario per Insegnanti, con tutte le indicazioni sulle modalità di valutazione e sull’assegnazione dei punteggi:


ALLEGATO B1 (Pdf 144Kb) – criteri valutazione orale posto comune;
ALLEGATO B2(Pdf 144Kb) – criteri valutazione orale posto comune Lingua inglese;
ALLEGATO B3 (Pdf 144Kb) – criteri valutazione orale posto sostegno;
ALLEGATO B4 (Pdf 162Kb) – criteri valutazione prova pratica.

DOVE SOSTENERE GLI ESAMI

Il concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado è organizzato su base regionale, con aggregazione territoriale per alcune regioni, secondo quanto indicato nell’Allegato 2 del bando. Ciò significa che uno stesso Ufficio Scolastico Regionale potrà essere responsabile dello svolgimento delle procedure concorsuali per più regioni. Lo stesso USR provvederà anche all’approvazione delle graduatorie Docenti sia per la propria regione che per le quelle aggregate.

Il MIUR ha reso disponibile un’apposita applicazione per aiutare i candidati a individuare facilmente dove si svolgeranno gli esami, raggiungibile da questa pagina. Per utilizzarla occorre impostare la regione a cui è stata inoltrata l’istanza e la tipologia di posto o il grado di istruzione richiesto.

COME PRESENTARE DOMANDA E SCADENZA

Le domande di partecipazione devono essere presentate in via telematica, attraverso il portale web per le Istanze online del MIUR, dalle ore 9.00 del 15 giugno 2020 ed entro le ore 23.59 del 31 Luglio 2020.


Per utilizzare il servizio occorre essere registrati sulla piattaforma POLIS – Presentazione On Line delle IStanze o possedere una idenità SPID, ed essere abilitati. Per tutte le informazioni sulle modalità di registrazione, accesso e abilitazione potete leggere questa guida pratica.

E’ possibile presentare la domanda di partecipazione al concorso scuola per Docenti in un’unica regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e secondo grado, e per i posti sul sostegno, distinti tra primo e secondo grado.

Ciascun candidato può concorrere a più procedure concorsuali (posti comuni nella scuola di secondaria di primo grado, posti comuni nella scuola di secondaria di secondo grado, posti sul sostegno nella scuola di secondaria di primo grado, posti sul sostegno nella scuola di secondaria di secondo grado) presentando un’unica istanza, con l’indicazione dei concorsi per Docenti a cui intende partecipare.

SERVIZI ASSISTENZA TECNICA E AMMINISTRATIVA

Per eventuali problemi tecnici relativi alla registrazione su Istanze Online è possibile contattare il numero 0809267603, attivo dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi, dalle ore 8.00 alle ore 18.30.


Il MIUR attiverà inoltre un numero dedicato all’assistenza tecnica per la compilazione della domanda, disponibile dal 15 giugno al 31 luglio, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00, festivi esclusi.

Per ricevere informazioni di natura amministrativa, invece, occorre rivolgersi all’Ufficio Scolastico Regionale competente. L’elenco degli USR di tutte le regioni è raggiungibile da questa pagina.

BANDO UFFICIALE DA SCARICARE

Vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO (Pdf 102Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.34 serie concorsi ed esami del 28 Aprile 2020. Mettiamo a disposizione anche il Decreto MIUR  n. 201 20 aprile 2020 (Pdf 95Kb), relativo al concorso Docenti ordinario.

RIPARTIZIONE POSTI E AGGREGAZIONI

Rendiamo disponibili anche gli allegati al Decreto Dipartimentale n. 499 del 21 aprile 2020:

– ALLEGATO 1 – Prospetto Ripartizione Posti (Pdf 352Kb).
ALLEGATO 2 – Prospetto Aggregazioni (Pdf 163Kb).


ALTRI APPROFONDIMENTI CHE TI CONSIGLIAMO DI LEGGERE:




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *