Congedo Covid a ore: come funziona, domanda INPS

Tutte le informazioni sul congedo parentale Inps Covid a ore: a chi spetta, come funziona e come fare domanda

inps, istituto nazionale previdenza sociale

Il congedo covid a ore è un congedo parentale straordinario fruibile in modalità oraria che spetta ai genitori lavoratori con figli minori di 14 anni o disabili che hanno contratto il covid, sono in quarantena o sono rimasti a casa per la chiusura delle scuole.

Si tratta, in sostanza, del congedo parentale straordinario Inps per covid che, grazie alla legge di conversione del decreto covid del 13 marzo, può essere fruito alternativamente dai genitori anche a ore. Può essere richiesto solo dai lavoratori dipendenti del settore privato.

Vediamo in dettaglio come funziona il congedo parentale covid in modalità oraria, a chi spetta e come fare domanda.

CONGEDO COVID A ORE: COS’È

Il congedo covid è stato istituito dal Decreto Legge 13 marzo 2021, n. 30. Si tratta di un tipo di congedo indennizzato, cioè retribuito, a cui possono accedere i genitori lavoratori con figli affetti da SARS-CoV-2, in quarantena da contatto o con attività didattica in presenza sospesa. L’obiettivo di questa misura  è garantire ai genitori lavoratori dipendenti del settore privato un permesso di astensione dal lavoro per prendersi cura dei figli.

La Legge 6 maggio 2021, n.61 di conversione, con modificazioni, del Decreto n. 30/2021 ha introdotto una novità per la misura, dando la possibilità di usufruire del c.d. congedo 2021 per genitori anche a ore. La modalità oraria è fruibile per il periodo che va dal 13 maggio 2021, data di entrata in vigore della Legge n. 61/2021, fino al 30 giugno 2021.

L’Inps, con la circolare n. 96 del 05-07-2021, ha illustrato tutti i dettagli del nuovo congedo parentale Inps covid con modalità oraria, che riportiamo di seguito. Inoltre, con il messaggio n. 2754 del 28 luglio 2021 ha fornito tutte le indicazioni sulle modalità per presentare le domande.

A CHI SPETTA IL CONGEDO COVID A ORE

Il congedo parentale covid a ore è rivolto in particolare a:

  • genitori dipendenti del settore privato con figli conviventi minori di 14 anni, che devono prendersi cura dei minori a seguito di infezione da covid-19, quarantena da contatto o periodo di sospensione dell’attività didattica ed educativa in presenza;

  • madre e/o padre con figli affetti da disabilità in situazione di gravità accertata come previsto dalla Legge 5 febbraio 1992, n. 104, senza limiti di età, che hanno contratto  l’infezione da SARS CoV-2 o sono posti in quarantena per contatto o sono rimasti a casa per la sospensione dell’attività didattica in presenza oppure per la chiusura dei centri diurni a carattere assistenziale.

Il congedo parentale Inps covid a ore può essere richiesto dai genitori lavoratori dipendenti del settore privato solo se non possono svolgere la loro professione in modalità agile. Inoltre può essere fruito da un genitore solo in alternativa all’altro genitore convivente con il figlio o anche non convivente in caso di figlio con disabilità grave.

Inoltre, con la conversione in Legge del Decreto 30/2021 è stata introdotta una modifica che prevede la possibilità del genitore di astenersi dal lavoro anche per tutta la durata della sospensione dell’attività didattica o educativa in presenza del figlio. Con questa modifica di fatto si è allargata la platea dei beneficiari, che comprende ora i genitori con figli iscritti ad asili nido e scuole dell’infanzia, dove prevale lo svolgimento di attività educative.

COME FUNZIONA

Il congedo parentale Inps con modalità oraria è incompatibile con la fruizione, nello stesso giorno, del congedo 2021 per genitori con modalità giornaliera da parte dell’altro genitore convivente con il figlio. I due genitori quindi non possono usufruire contemporaneamente del congedo parentale nello stesso arco temporale. Ciò è possibile solo in caso in cui il congedo sia goduto per figli diversi e uno dei due sia disabile grave.

È invece possibile fare due richieste di congedo 2021 per genitori con modalità oraria nello stesso giorno, purché con ore di fruizione differenti e non sovrapposte. La sovrapposizione è possibile solo in caso di più figli, di cui uno affetto da disabilità grave. Inoltre, i genitori non possono richiedere il congedo parentale giornaliero contemporaneamente per lo stesso minore e nel medesimo momento.

DURATA DEL CONGEDO COVID A ORE

I lavoratori possono fare richiesta di congedo covid a ore solo per periodi compresi tra il 13 maggio 2021 e il 30 giugno 2021.Il congedo per genitori con modalità oraria è fruibile per un periodo corrispondente in tutto o in parte alla durata dell’infezione da SARS CoV-2, della quarantena da contatto o della sospensione dell’attività didattica o educativa in presenza del figlio, o della chiusura del centro diurno a carattere assistenziale. L’importante è che l’astensione dal lavoro si sia verificata tra il 13 maggio e il 30 giugno. Il permesso parentale, infatti, può essere richiesto anche per periodi antecedenti alla data di presentazione della domanda, purchè relativi ai limiti temporali previsti per i congedo Inps covid a ore.

INDENNIZZO

Il congedo Covid a ore viene indennizzato su base giornaliera, anche nel caso della fruizione con modalità oraria, così come previsto nel Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151, articolo 23 (comma 2 escluso). In pratica, il valore dell’indennità viene calcolato prendendo a riferimento la retribuzione media globale giornaliera del periodo di paga quadri settimanale o mensile scaduto ed immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha avuto inizio il congedo, che si ottiene dividendo per trenta l’importo totale della retribuzione mensile.

COMPATIBILITÁ E INCOMPATIBILITÁ

Il congedo parentale Inps Covid con modalità oraria, così come disciplinato dalla circolare n. 63 del 14-04-2021, è compatibile e incompatibile con una serie di circostanze. In particolare risulta:

  • incompatibile con la fruizione del congedo parentale giornaliero da parte dell’altro genitore convivente per lo stesso minore;

  • compatibile con la fruizione del congedo parentale a ore da parte dell’altro genitore convivente per lo stesso minore, purché le ore all’interno della stessa giornata non si sovrappongano;
    compatibile con la fruizione nello stesso giorno, da parte del soggetto richiedente, del congedo parentale a ore;


  • conciliabile con i riposi giornalieri della madre o del padre di cui agli articoli 39 e 40 del D.lgs n. 151/2001 fruiti nella stessa giornata dal richiedente o dall’altro genitore convivente con il minore, purché le ore all’interno della stessa giornata non si sovrappongano;

  • compatibile con la fruizione da parte dell’altro genitore, anche per lo stesso figlio e nelle stesse giornate, dei permessi di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della legge n. 104/1992, del prolungamento del congedo parentale di cui all’articolo 33 del D.lgs n. 151/2001 o del congedo straordinario di cui all’articolo 42, comma 5, del medesimo decreto legislativo. Questo perché tali benefici vanno a salvaguardare situazioni diverse che non potrebbero essere tutelate con un solo tipo di congedo;

  • cumulabile con il bonus baby sitting e con il bonus centri estivi.

COME FARE DOMANDA

Per richiedere il permesso di astensione al lavoro occorre inviare l’apposita domanda di congedo covid a ore in modalità telematica, tramite il portale web dell’Inps. L’Istituto non ha ancora rilasciato la procedura per richiedere il congedo online. Pertanto, in attesa che sia attivata, i genitori posso richiedere il congedo parentale covid Inps direttamente al datore di lavoro. Sarà poi possibile regolarizzare l’istanza successivamente, una volta disponibile la funzione online.

La domanda Inps per il congedo covid con modalità oraria andrà quindi presentata in una delle seguenti modalità:

  • direttamente online dal lavoratore, tramite il portale web dell’Inps, autenticandosi con PIN Inps, SPID almeno di secondo livello, CIE o CNS;
  • attraverso il Contact center integrato, contattando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164 164 (a pagamento da rete mobile);
  • tramite i Patronati, gratuitamente.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Decreto Legge 13 marzo 2021, n. 30 (Pdf 84Kb).
Legge 6 maggio 2021, n.61 (Pdf 54Kb).
Circolare Inps, n. 63 del 14-04-2021 (Pdf 295 Kb).
Circolare Inps n. 96 del 05-07-2021 (Pdf 111Kb).
Messaggio Inps n. 2754 del 28 luglio 2021 (Pdf 56Kb).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altre agevolazioni e bonus disponibili visita la nostra sezione dedicata agli aiuti per lavoratori e famiglie.

Continua a seguirci per restare aggiornato su tutte le novità, iscrivendoti alla nostra newsletter gratuita e al nostro canale telegram per ricevere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments