Convocazione supplenti ATA da graduatorie provinciali e d’istituto: come avviene

scuola formazione

In questa guida utile ti spieghiamo come avviene la convocazione dei supplenti ATA da graduatorie provinciali e d’istituto.

Le supplenze ATA, sia annuali che temporanee, sono assegnate, infatti, sulla base delle graduatorie permanenti provinciali per titoli, di elenchi e graduatorie provinciali ad esaurimento, e delle graduatorie d’istituto, cioè le graduatorie ATA terza fascia.

Quest’anno il MIUR ha introdotto nuove funzioni per le gestione informatizzata delle convocazioni per il personale ATA. Ecco come vengono convocati gli aspiranti per le supplenze al personale amministrativo, tecnico e ausiliario per l’anno scolastico 2021-2022 e tutte le novità.

NOVITÀ CONVOCAZIONE SUPPLENTI ATA 2021 2022

A partire dall’a.s. 2021-22 il MIUR ha introdotto delle novità per le convocazioni dalle graduatorie d’istituto del personale docente e ATA per l’assegnazione delle supplenze 2021-2022, che avverrà con le modalità previste dalla circolare n. 25089 del 6 agosto 2021.

Come comunicato dal Ministero tramite la nota n. 2692 del 7 settembre 2021, infatti, le funzionalità di convocazione dalle graduatorie d’istituto sono state completamente rinnovate. Le nuove funzioni sono state introdotte a normativa invariata, quindi non prevedono una gestione diversa dalle precedenti. Tuttavia sono state implementate con una nuova funzione online per le scuole, utile per la gestione dell’accettazione della convocazione da parte degli aspiranti. In pratica ciascuna scuola ora può consultare tutte insieme le risposte degli aspiranti alla convocazione fatta in uno spazio dedicato.

Il nuovo strumento è disponibile all’interno dell’area Reclutamento della piattaforma SIDI, cliccando su Convocazioni da graduatorie d’istituto del personale ATA. Le nuove funzioni non hanno limiti sul numero di aspiranti da convocare. All’apertura delle nuove funzionalità, le vecchie saranno dismesse e resteranno disponibili solo quelle per la consultazione delle vecchie convocazioni, che servono per eventuali contenziosi.

Vediamo in dettaglio come funzionano le convocazioni per le supplenze ATA.

COME SI CONVOCANO I SUPPLENTI?

Gli istituti scolastici devono individuare gli aspiranti a cui affidare le supplenze al personale ATA utilizzando il sistema informativo online predisposto dal MIUR. Gli stessi vengono convocati attraverso un messaggio di posta elettronica con avviso di ricevimento, inviato all’indirizzo PEC o di posta elettronica tradizionale indicato nella domanda di inserimento in graduatoria. Inoltre, gli Uffici scolastici provinciali provvedono a pubblicare appositi avvisi per le convocazioni dei supplenti e per comunicare l’esaurimento delle graduatorie.

Solo nel caso in cui il sistema online non è disponibile, le scuole possono procedere a convocare i candidati utilizzando un fonogramma/telegramma.

CONTENUTI DELLA COMUNICAZIONE

Le comunicazioni relative alle convocazioni per le supplenze ATA devono contenere:

  • tutte le informazioni relative alla supplenza (data di inizio, durata, orario complessivo settimanale e giorni di impegno);
  • giorno e ora di scadenza per la convocazione o per far pervenire il riscontro;
    dati per contattare la scuola.

CONVOCAZIONE MULTIPLA

Se la convocazione per supplenti ATA è diretta a più aspiranti, deve anche indicare:

  • l’ordine di collocamento in graduatoria di ciascuno rispetto agli altri candidati;
  • la data in cui sarà assegnata la supplenza. Questa serve a sciogliere da ogni vincolo di accettazione coloro che non sono risultati assegnatari dell’incarico pur avendo dato riscontro positivo entro 24 ore.

CONVOCAZIONE SUPPLENTI ATA CON PREAVVISO

Per gli incarichi di supplenza personale ATA di durata uguale o superiore a 30 giorni la convocazione deve essere effettuata con un preavviso di almeno 24 ore rispetto al termine ultimo per la risposta. Nel caso di accettazione e di assegnazione, devono essere concesse almeno 24 ore di tempo al supplente per la presa di servizio.

CONVOCAZIONE SUPPLENTI DA GRADUATORIE TERZA FASCIA ATA

Il Decreto 3 marzo 2021, n. 50 relativo al bando ATA terza fascia per l’aggiornamento e l’inserimento nelle graduatorie di III fascia ATA valide per il triennio scolastico 2021-2023 chiarisce, agli articoli 9 e 10, quali sono le modalità i interpello e convocazione degli aspiranti per le supplenze ATA. Ecco in dettaglio tutti gli step previsti:

  1. le istituzioni scolastiche utilizzano la procedura informatica di convocazione per verificare se gli aspiranti sono inoccupati o occupati (parialmente o totalmente);

  2. le scuole individuano nel sistema informatico gli aspiranti che si trovano nella condizione di accettare la supplenza, per l’interpello e la convocazione;

  3. le scuole interpellano gli aspiranti a supplenze inviando loro una mail con avviso di ricezione, contenente tutte le informazioni sulla supplenza, mediante posta elettronica certificata (PEC) o posta elettronica tradizionale istituzionale o privata (PEO), per verificarne la disponibilità o meno ad accettare la proposta di assunzione.

DOCUMENTI UTILI

Mettiamo a tua disposizione anche questa utile SCHEDA (Pdf 81Kb) pubblicata dal sindacato FLC CGIL che riassume tutte le modalità di convocazione per le supplenze ATA e docenti 2021/22.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Continua a seguirci per restare informato su tutte le novità per le assunzioni nel personale ATA, visitando la nostra pagina dedicata agli ATA. Iscriviti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere gli aggiornamenti, e al nostro canale telegram per vedere le notizie in anteprima. Inoltre è disponibile anche il gruppo telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi con altri candidati.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments