Graduatorie d’istituto e provinciali docenti 2020: novità e modifiche

Tutte le informazioni sulle graduatorie d’istituto e provinciali docenti: cosa sapere, come entrare in graduatoria, novità sull’assegnazione delle supplenze nelle scuole e modifiche

insegnante scuola

Nuova disciplina per le graduatorie d’istituto e provinciali docenti.

Il MIUR ha introdotto nuove procedure per la costituzione delle graduatorie finalizzate al conferimento delle supplenze per il personale docente ed educativo, anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022. La domanda diventa telematica.

Ecco cosa sapere sulle nuove graduatorie d’istituto e provinciali docenti, tutte le novità e le modifiche introdotte.

GRADUATORIE ISTITUTO E PROVINCIALI DOCENTI

Il Ministero dell’Istruzione (MIUR) ha regolamentato, infatti, attraverso l’ordinanza n.60 del 10 luglio 2020, le graduatorie d’istituto e provinciali per il personale docente ed educativo, su posti normali e di sostegno, relative agli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022. A partire dal prossimo biennio scolastico, in prima applicazione, cambiano le modalità con cui vengono costituiti gli elenchi di Insegnanti utilizzati dalle scuole per l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato, cioè delle supplenze, del personale docente nelle istituzioni scolastiche statali, su posto comune e di sostegno, e del personale educativo.

In particolare, per gli incarichi di supplenza a lungo termine, viene introdotta la graduatoria provinciale per le supplenze (GPS). Fino allo scorso anno scolastico, infatti, i Dirigenti scolastici attingevano alle sole graduatorie d’istituto per tutti i tipi di supplenza. Dunque sia per assegnare le supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche, che per attribuire le supplenze temporanee e per la copertura di posti divenuti disponibili dopo il 31 dicembre.

L’ordinanza MIUR modifica, inoltre, alcune classi di concorso e le modalità per presentare domanda di inserimento e aggiornamento nelle graduatorie. Infine, estende ai docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento (GAE) la facoltà di presentare istanza per le graduatorie per le supplenze, e introduce novità per le nomine provinciali dei supplenti e per la valutazione dei servizi.

Il bando per le graduatorie 2020/2021 e 2021/2022 è stato pubblicato. Per tutte le informazioni potete visitare questa pagina.

COSA CAMBIA CON LE NUOVE GRADUATORIE DOCENTI

Vediamo nello specifico le principali novità e modifiche introdotte per le graduatorie d’istituto e provinciali docenti:

  • sono istituite le graduatorie provinciali per le supplenze (GPS), articolate in prima e seconda fascia;
  • cambiano le graduatorie di istituto;
  • le supplenze vengono assegnate, mediante contratti di lavoro a tempo determinato, nelle seguenti modalità:
    1. per le supplenze annuali e le supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche, utilizzando le GAE e, una volta esaurite le stesse o se incapienti, scorrendo le GPS. In caso di esaurimento o incapienza di queste ultime sono utilizzate le graduatorie di istituto;
    2. le supplenze brevi sono assegnate facendo ricorso alle graduatorie d’istituto;
  • gli insegnanti inseriti nelle GAE possono presentare domanda di inserimento nelle GPS cui abbiano titolo in una provincia, anche diversa dalla provincia di inserimento in GAE o dalla provincia scelta per l’inserimento nella prima fascia delle graduatorie di istituto;
  • è possibile fare domanda di inserimento in un’unica provincia, per una o più delle GPS, unicamente in modalità telematica, attraverso specifica procedura informatica, entro 15 giorni dalla pubblicazione del bando;
  • i soggetti che acquisiscono il titolo di abilitazione o specializzazione sul sostegno entro il 1° luglio 2021 possono richiedere l’inserimento in elenchi aggiuntivi alle GPS di prima fascia, cui si attinge in via prioritaria rispetto alla seconda fascia.

GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE

Le GPS sono costituite dagli aspiranti che, avendone titolo, presentano la relativa istanza, per una sola provincia. Sono suddivise in 2 fasce, così determinate:

GPS SCUOLA INFANZIA E PRIMARIA (posti comuni)

  1. prima fascia – insegnanti abilitati;
  2. seconda fascia – studenti che nell’anno accademico 2019/2020 risultano iscritti al terzo, quarto o quinto anno del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria, avendo assolto, rispettivamente, almeno 150, 200 e 250 CFU entro il termine di presentazione dell’istanza;

GPS SCUOLA SECONDARIA (posti comuni)

  1. prima fascia – docenti in possesso dello specifico titolo di abilitazione;
  2. seconda fascia
    – docenti di cui alla tabella A dell’Ordinamento classi di concorso, in possesso del titolo di studio, comprensivo dei CFU/CFA o esami aggiuntivi ed eventuali titoli aggiuntivi per la specifica classe di concorso, e di uno dei seguenti titoli
    a. 24 crediti formativi universitari o accademici, acquisiti nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, con minimo 6 crediti in ciascuno di almeno 3 dei seguenti ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche;
    b. abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado;
    c. precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per la specifica classe di concorso;
    – insegnanti tecnico pratici (ITP) di cui alla tabella B dell’Ordinamento classi di concorso, in possesso del titolo di studio ed eventuali titoli aggiuntivi, e di uno dei seguenti requisiti:
    a. 24 CFU/CFA nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, con minimo 6 crediti in ciascuno di almeno 3 dei seguenti ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche;
    b. abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado;
    c. precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per la specifica classe di concorso;

GPS SCUOLA INFANZIA E PRIMARIA (sostegno)

  1. prima fascia – soggetti in possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno nel relativo grado;
  2. seconda fascia – soggetti senza specializzazione che, entro l’anno scolastico 2019/2020, abbiano maturato 3 anni di insegnamento su posto di sostegno nel relativo grado e che siano in possesso
    a. per la scuola dell’infanzia e primaria, del relativo titolo di abilitazione o del titolo di accesso alle GPS di seconda fascia del relativo grado;
    b. per la scuola secondaria di primo e secondo grado, dell’abilitazione o del titolo di accesso alle GPS di seconda fascia del relativo grado;

GPS PERSONALE EDUCATIVO

  1. prima fascia – soggetti abilitati in seguito al superamento delle procedure concorsuali anche ai soli fini abilitativi a posti di personale educativo nelle istituzioni educative;
  2. seconda fascia – soggetti in possesso di uno dei seguenti requisiti:
    a. precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per il personale educativo;
    b. abilitazione per la scuola primaria;
    c. diploma di laurea in pedagogia o scienze dell’educazione, o laurea specialistica in scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua LS 65 o in scienze pedagogiche LS 87, o laurea magistrale in scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua LM 57 o in scienze pedagogiche LM-85, con uno dei seguenti requisiti
    1. 24 CFU/CFA acquisiti nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, con minimo 6 crediti in ciascuno di almeno 3 dei seguenti ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche;
    2. abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado;
    3. precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per il personale educativo nelle istituzioni educative;
    d. laurea in scienze dell’educazione L-19, accompagnata da uno dei seguenti requisiti
    1. 24 crediti formativi universitari o accademici;
    2. abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado;
    3. precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per il personale educativo nelle istituzioni educative;

GPS LICEI MUSICALI (classi di concorso A-53, A-55, A-63, A-64)

  1. prima fascia – aspiranti in possesso dell’abilitazione per le classi di concorso A29, A-30, A-56 che abbiano svolto servizio sulle predette classi di concorso dei licei musicali e siano in possesso dei titoli previsti dall’allegato E al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259 o di titoli di abilitazione conseguiti all’estero validi;
  2. seconda fascia
    – aspiranti privi dell’abilitazione per le classi di concorso A-29, A-30, A-56 e già inseriti nelle graduatorie di istituto di terza fascia per la specifica classe di concorso, in possesso dei titoli previsti dall’allegato E al decreto MIUR 259/2017;
    – soggetti privi dell’abilitazione per le classi di concorso A-29, A-30, A-56, in possesso dei titoli previsti dall’allegato E al decreto MIUR 259/2017 e dei 24 CFU/CFA.

Possono accedere alle GPS di prima e seconda fascia delle classi di concorso A-29, A-66, A-76, A-81, B-01, B-29, B-30, B-31, B-32, B-33 solo gli aspiranti già inseriti nelle graduatorie di istituto delle medesime classi di concorso per il triennio 2017/2018, 2018/2019, 2019/2020.


GRADUATORIE DI ISTITUTO

Le graduatorie di istituto restano divise in 3 fasce, così articolate:

  1. prima fascia – docenti iscritti a pieno titolo o con riserva, nella I, II, o III fascia delle graduatorie ad esaurimento;
  2. seconda fascia – aspiranti presenti in GPS di prima fascia che presentano il modello di scelta delle sedi per la suddetta fascia contestualmente alla domanda di inserimento nelle GPS;
  3. terza fascia – aspiranti presenti in GPS di seconda fascia che presentano il modello di scelta delle sedi per la suddetta fascia contestualmente alla domanda di inserimento nelle GPS.

CHI PUO’ ACCEDERE

Possono chiedere l’inserimento nelle graduatorie d’istituto e provinciali gli aspiranti in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana o straniera, in linea con le condizioni ammissibili indicate nell’ordinanza MIUR;
  • età non inferiore a 18 anni e non superiore a 67 anni al 1° settembre 2020;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva;
  • non essere esclusi esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, o licenziati per giusta causa o giustificato motivo soggettivo ovvero incorsi nella sanzione disciplinare dell’esclusione definitiva dall’insegnamento, o dichiarati decaduti da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, o incorsi nella sanzione disciplinare della destituzione; non trovarsi temporaneamente inabilitati o interdetti;
  • non essere dipendenti dello Stato o di enti pubblici collocati a riposo;
  • assenza delle condizioni ostative di cui al decreto legislativo 31 dicembre 2012 n. 235.

ATTRIBUZIONE SUPPLENZE

Come saranno attribuite le supplenze? Gli incarichi di supplenza nelle scuole saranno assegnati scorrendo le seguenti graduatorie:

  1. graduatorie ad esaurimento (GAE) – per l’attribuzione delle supplenze annuali e delle supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche;
  2. graduatorie provinciali di supplenza (GPS) di I e II fascia – in subordine alle GAE, in caso di esaurimento o incapienza delle graduatorie ad esaurimento;
  3. graduatorie di istituto – per coprire le supplenze fino all’ultimo giorno di effettiva permanenza delle esigenze di servizio (supplenze temporanee per ogni altra necessità diversa dalla supplenza fino al 31 agosto o fino al termine delle attività didattiche). Vengono utilizzate dopo che l’Ufficio Scolastico Territoriale ha terminato di attribuire le supplenze lunghe e la convocazione è fatta dal Dirigente scolastico.
Come si entra nelle GPS?

Presentando istanza di inserimento, per una sola provincia, attraverso le apposite procedure informatizzate e secondo modalità e termini stabiliti dal bando.

I docenti inseriti nelle GAE possono entrare nelle GPS?

Si.

Quando escono le nuove graduatorie di istituto?

Entro il 2020, in base a quanto previsto dal decreto scuola 2020.

Come fare domanda per entrare in graduatoria?

Le istanze di inserimento e aggiornamento per le graduatorie d’istituto e provinciali si presentano online.

Quando scadono le domande?

Entro 15 giorni dalla pubblicazione del bando per l’inserimento/aggiornamento della graduatoria.

Perchè la domanda si fa online?

L’istanza è diventata telematica in ottemperanza alle nuove modalità per i concorsi pubblici introdotte in risposta all’emergenza epidemiologica da covid19.

Cosa sono le GAE?

Sono le graduatorie ad esaurimento per l’assunzione in ruolo dei docenti.

Chi può essere inserito nelle GAE?

I docenti in possesso di abilitazione all’insegnamento.

Il servizio prestato sul sostegno è valido è valido per i titoli?

Si.

Il servizio effettuato senza titolo di studio di accesso è valido ai fini della valutazione del servizio?

Si solo se l’aspirante possiede il titolo di accesso al momento di presentazione della domanda. Fanno eccezione gli studenti in Scienze della formazione primaria, per i quali è valido ai fini delle sole GPS di seconda fascia di infanzia e primaria, per le altre graduatorie .

RIFERIMENTI NORMATIVI

Per ulteriori informazioni mettiamo a vostra disposizione l’ORDINANZA n.60 del 10 luglio 2020 (Pdf 426Kb) emanata dal MIUR, con tutti gli ALLEGATI (Zip 2,78Mb) e la NOTA (Pdf 140Kb) del Ministero con tutti i chiarimenti sulla valutazione dei titoli..


COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci per restare informati su tutte le novità su graduatorie e concorsi per docenti, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita, visitando questa pagina dedicata alle assunzioni nella scuola, consultando questa pagina riservata ai bandi di concorso pubblici e questa pagina dedicata ai prossimi concorsi pubblici in uscita.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments