Titoli di preferenza graduatorie ATA terza fascia

scuola, assunzioni, docenti, ata

In questa guida utile ti spieghiamo quali sono i titoli di preferenza per le graduatorie ATA di terza fascia.

La procedura concorsuale per l’inserimento e l’aggiornamento nella graduatoria del personale ATA di III fascia, infatti, dà precedenza, a parità di punteggio, ai candidati in possesso di determinati titoli.

Vediamo in dettaglio ciascun titolo riconosciuto, anche in vista del prossimo concorso ATA terza fascia per la formazione delle graduatorie 2021-2024 del personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola.

GRADUATORIE ATA III FASCIA TITOLI PREFERENZA

Anche per il prossimo bando ATA terza fascia, per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie III fascia ATA valide per gli anni scolastici 2021/22 – 2022/23 – 2023/24, sono previsti dei titoli di preferenza che i candidati possono presentare. Si tratta di particolari requisiti che consentono al candidato che li possiede di avere la precedenza, a parità di punteggio, su di un altro candidato che non li possiede.

Tali titoli vanno inseriti al momento della presentazione della domanda di partecipazione che, lo ricordiamo, è telematica. Va specificato che si tratta di titoli diversi dai titoli di riserva per le categorie protette nelle graduatorie ATA. Per tutte le informazioni su questi ultimi puoi leggere questo approfondimento.

TITOLI DI PREFERENZA CONCORSO ATA TERZA FASCIA 2021

Il decreto MIUR per l’avvio del nuovo concorso ATA III fascia uscirà a breve, ma è già stata pubblicata la bozza del bando che contiene tutte le indicazioni relative alla procedura concorsuale, comprese quelle relative ai titoli di preferenza per le graduatorie personale ATA. Hanno diritto alla preferenza per il concorso ATA terza fascia 2021 le seguenti categorie di candidati:

  1. insigniti di medaglia al valor militare;
  2. mutilati e invalidi di guerra ex combattenti;
  3. mutilati e invalidi per fatto di guerra;
  4. mutilati e invalidi per servizio nel settore pubblico o privato;
  5. orfani di guerra;
  6. orfani di caduti per fatto di guerra;
  7. orfani di caduti per servizio nel settore pubblico o privato;
  8. feriti in combattimento;
  9. insigniti di croce in guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra o capi di famiglia numerosa;
  10. figli di mutilati e invalidi di guerra ex combattenti;
  11. figli di mutilati e invalidi per fatto di guerra;
  12. figli di mutilati e invalidi per servizio nel settore pubblico o privato;
  13. genitori vedovi non risposati e sorelle e fratelli vedovi o non sposati di caduti in guerra;
  14. genitori vedovi non risposati e sorelle e fratelli vedovi o non sposati di caduti per fatto di guerra;
  15. genitori vedovi non risposati e sorelle e fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico o privato;
  16. coloro che hanno prestato servizio militare come combattenti;
  17. coloro che hanno prestato servizio senza demerito a qualunque titolo per non meno di un anno alle dipendenze del MIUR;
  18. invalidi e mutilati civili;
  19. militari volontari delle Forze Armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.

A parità di merito e di titoli la preferenza è determinata:

  • dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
  • dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
  • dalla maggiore età.

COME SI ATTESTA IL SERVIZIO PRESSO IL MIUR?

Per far valere il titolo di preferenza Q occorre possedere un certificato di servizio per non meno di un anno, prestato presso il Ministero dell’istruzione, indipendentemente dall’attestazione del lodevole servizio.

COSA SI INTENDE PER FIGLI A CARICO?

I figli, anche se naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati sono considerati a carico se nel 2020 non hanno posseduto redditi di importo complessivo superiore a 4.000 euro, per i figli di età inferiore a 24 anni, e a 2.840,51 euro, per i figli di età pari o superiore a 24 anni.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere gli altri titoli valutabili per le graduatorie ATA di terza fascia puoi leggere questo approfondimento. Mettiamo a tua disposizione anche questa guida su come aumentare il punteggio in graduatoria. 

Visita la nostra pagina dedicata al personale ATA, all’interno della nostra sezione riservata alla scuola, per avere tutte le informazioni utili, ad esempio sull’accesso alle graduatorie ATA con licenza media o sulla valutazione del servizio civile per le graduatorie ATA terza fascia.

Continua a seguirci, iscrivendoti alla nostra newsletter gratuita, per restare informato e ricevere tutti gli aggiornamenti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments