Categorie Protette Graduatorie ATA: quali riserve ci sono?

scuola, concorso, ata, docenti

Quali riserve ci sono per le Categorie Protette nelle graduatorie ATA?

Come per gli altri concorsi pubblici, anche i bandi ATA prevedono una riserva di posti destinati ai disabili, ai sensi dalla Legge 68/99. In alcuni casi la condizione di disabile costituisce anche titolo di preferenza.

In questa guida utile ti spieghiamo chi può accedere ai posti riservati alle Categorie Protette nelle graduatorie ATA.

CATEGORIE PROTETTE E SETTORE PUBBLICO

Categoria Protetta è un termine che deriva dal diritto del lavoro italiano. Indica, generalmente, le persone affette da qualche disabilità psico fisica, che vengono tutelate da specifiche normative per l’inserimento nel mercato del lavoro. In particolare, dalla legge 12 marzo 1999, n. 68, che ha come finalità la promozione dell’inserimento e dell’integrazione lavorativa delle persone disabili, attraverso servizi di sostegno e di collocamento mirato.

Tra questi rientra l’obbligo per i datori di lavoro, sia privati che pubblici, di avere alle proprie dipendenze una quota di lavoratori che appartengono alle Categorie Protette, se esistono determinate condizioni previste dall’art. 3 dalla L. 68/99. Per il settore pubblico, in cui le assunzioni vengono effettuate mediante pubblici concorsi e bandi, ciò si traduce nella riserva di una percentuale dei posti di lavoro messi a bando a favore delle persone con disabilità.

QUALI SONO LE RISERVE GRADUATORIE ATA PER CATEGORIE PROTETTE?

Anche per il personale ATA è prevista la riserva di posti in base alla Legge 68/1999. Cosa significa? Che quando vengono pubblicati i bandi per inserirsi o aggiornare i punteggi nelle graduatorie del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario, per lavorare nelle scuole, chi appartiene alle Categorie Protette ha accesso a dei posti riservati. Tra i titoli valutabili per l’inserimento in graduatoria, infatti, c’è quello di riserva. Si tratta in sostanza del diritto ad accedere alle assunzioni riservate agli iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio.

Il titolo di riserva è valido per le sole assunzioni a tempo indeterminato e a tempo determinato per i profili A e B del personale ATA, che vengono effettuate mediante scorrimento delle corrispondenti graduatorie provinciali permanenti, dei corrispondenti elenchi provinciali ad esaurimento e delle graduatorie provinciali ad esaurimento di collaboratore scolastico per le supplenze. Sono escluse  le graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia.

Dunque, ad esempio, chi partecipa al concorso ATA 24 mesi, per inserirsi o aggiornare i punteggi nelle graduatorie permanenti provinciali del personale ATA che ha già maturato 24 mesi di servizio, può far valere questo titolo, se ha diritto ai posti riservati. Nello specifico, per avere la riserva, deve dichiarare l’iscrizione nelle liste di collocamento al momento della presentazione della domanda e basta farlo una volta sola. Chi ha presentato la dichiarazione, infatti, non deve ripresentarla per aggiornare il punteggio e partecipare al successivo bando ATA 24 mesi.

PREFERENZE CATEGORIE PROTETTE NELLE GRADUATORIE ATA TERZA FASCIA

Per quanto riguarda le graduatorie di III fascia del personale ATA la condizione di Categoria Protetta non costituisce un titolo di riserva ma un titolo di preferenza. Cosa significa? Che per l’inserimento e l’aggiornamento nelle graduatorie di circolo e di istituto di III fascia ATA un candidato appartenente alle Categorie Protette ha la precedenza, a parità di punteggio, su un altro candidato senza titoli di preferenza.

Dunque, per il prossimo concorso ATA terza fascia, che servirà per la costituzione delle graduatorie III fascia ATA valide per il triennio scolastico 2024-2027, l’invalidità costituisce titolo di preferenza e va indicata nella domanda. Per tutte le informazioni sugli altri titoli valutabili per le graduatorie ATA di terza fascia puoi leggere questo approfondimento.

A CHI SPETTA LA RISERVA DEI POSTI?

Generalmente sono beneficiari dei posti riservati alle Categorie Protette per le graduatorie ATA i soggetti di cui agli artt.1, 3, 4, 7 e 18 (comma 2) della Legge 68/99, ovvero:

  • persone in età lavorativa affette da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali, e portatori di handicap intellettivo, che comportino una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%;

  • invalidi del lavoro con un grado di invalidità superiore al 33%;

  • persone non vedenti o sordomuti;

  • invalidi di guerra, invalidi civili di guerra e invalidi per servizio, con minorazioni ascritte dalla prima all’ottava categorie di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n.915, e successive modificazioni;

  • orfani e coniugi superstiti di coloro che sono deceduti per causa di lavoro, di guerra o di servizio, ovvero in conseguenza dell’aggravarsi dell’invalidità riportata per tali cause;

  • coniugi e figli di soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro;

  • profughi italiani rimpatriati, il cui status è riconosciuto ai sensi della legge 26 dicembre 1981, n.763.

Possono accedere a questo beneficio i candidati inseriti nelle graduatorie provinciali permanenti, nei corrispondenti elenchi provinciali ad esaurimento e nelle graduatorie provinciali ad esaurimento di collaboratore scolastico per le supplenze. Per costoro l’appartenenza alle Categorie Protette costituisce titolo di riserva e preferenza. Coloro che sono inseriti nelle graduatorie di III fascia non possono beneficiare invece delle riserve, ma solo delle preferenze.

AGEVOLAZIONI PER L’ASSEGNAZIONE DELLE SEDI

In base alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, i vincitori dei concorsi pubblici che presentano un determinato grado di invalidità, hanno priorità nella scelta della sede di servizio, tra quelle disponibili, al momento dell’assunzione. Se invece si tratta di genitori di minori con handicap grave, o di genitori o familiari che assistono con continuità un parente o affine handicappato hanno diritto di scegliere, dove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio.

RIFERIMENTI NORMATIVI

LEGGE 12 marzo 1999, n. 68 (Pdf 371Kb), recante le norme per il diritto al lavoro dei disabili.
LEGGE 5 febbraio 1992, n. 104 (Pdf 242Kb) – legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate.

INFORMAZIONI UTILI E AGGIORNAMENTI

Per ulteriori informazioni su come lavorare nel personale ATA mettiamo a tua disposizione questa utile guida. Al suo interno troverai tante indicazioni utili sui profili professionali previsti, le graduatorie in cui è possibile inserirsi e sui requisiti richiesti. Ti invitiamo, inoltre, a visitare questa pagina dedicata ad articoli, le informazioni e le novità sul personale ATA – amministrativo, tecnico e ausiliario, all’interno della nostra sezione riservata alla scuola.

Per maggiori dettagli relativi alle Categorie Protette e a chi può iscriversi ti invitiamo a leggere questo approfondimento.

Continua a seguirci per restare informato. Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter, al nostro canale telegram e alla nostra pagina facebook, per ricevere tutti gli aggiornamenti e avere le notizie in anteprima. E’ disponibile anche il canale telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
29 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti
Ginetta Scerbo

Buongiorno sono iscritta alle categorie protette, come posso fare per l’inserimento nel personale Ata?

Redazione Ticonsiglio
Admin
Reply to  Ginetta Scerbo

Deve attendere la pubblicazione del nuovo bando relativo alle graduatorie di terza fascia ATA e presentare la domanda nei termini previsti. La pubblicazione del prossimo bando per la terza fascia è prevista per il 2024.

Giovanni

Salve sono un invalido il 67% cosa mi spetta

Sgarra Francesco

Buongiorno sono invalido sul lavoro con una percentuale del 55%, sono iscritto al collocamento mirato.
Volevo sapere come fare inserimento nelle liste ATA.
Posso avere informazioni in merito.
Grazie

mirone antonio

vorrei sapere se corrisponde al vero che: un disabile che ha completato i 24 mesi come ata, per usufruire della preferenza , deve al momento di uscita della domanda deve licenziarsi per usufruire della preferenza?

Francesca

Sono di Bologna iscritta al collocamento mirato, ho lavorato presso il nido di Bazzano e Crespellano come bidella categoria B1, sempre e solo come sostituzione anche x brevissimo tempo, ho vinto un’asta presso il cp ordinario,5 anni fa, ho solo la terza media, come e cosa posso fare per partecipare a dei concorsi per entrare di ruolo o almeno aver delle sostituzioni più a lungo termine? Ringrazio fin d’ora, buongiorno

Redazione Ticonsiglio
Admin
Reply to  Francesca

Se lei è già presente in graduatoria ATA e tutti gli anni ha aggiornato la sua posizione in graduatoria allora può essere chiamata per supplenze. Diversamente, se non è presente in graduatoria non può fare domanda per inserirsi avendo solo la terza media.

Teresa roefaro

Vorrei partecipare al concorso ATA sono di Frosinone

FRANCESCA MONTARULI

Vorrei partecipare come personale ATA per la provincia di Trento e sono iscritta al collocamento categorie protette L68/99 di Bari dal e sono disposta a trasferirmi

Luigi

Buonasera! Luigi 42enne invalido civile sposato con 3 figli, sono iscritto a collocamento a liste speciali a Napoli in via poggioreale quando avevo 18 anni che fino ad ora che non mi chiama per un posto di lavoro!! ma come e possibile?? ma a chi devo rivolgere??

FedericoR
Reply to  Luigi

Ma davvero? E’ una cosa davvero indegna! Un paese peggiore del nostro non c’è sotto questi aspetti e non solo!

Andrea Maruzzo

Sono invalido Inail con rendita permanente ma bassa.Abito a Teolo(PD)

Alina

Sono invalida e avrei bisogno di lavorare come Bidella nelle Scuole di Massa Marittima dove abito

Paolo

Buongiorno, dove trovo il numero dell’atto della legge 104 da inserire nella domanda on-line di aggiornamento della graduatoria ATA terza fascia?

😐

Valentina

salve sono una madre di una bimba con invalidità al 100%.vale come preferenza?và indicata nelle note nell’iscrizione delle graduatorie in terza fascia?

antonio bellini
Reply to  Valentina

non credo che valga perchè non è nell’elenco tra i titoli di preferenza questa casistica

Roberta

Buonasera , se io ho invalidità 50%e ho titolo di studio licenza media posso fare domanda concorso ATA?

Redazione Ticonsiglio
Admin
Reply to  Roberta

Ecco gli unici casi in cui è possibile l’accesso con la licenza media https://www.ticonsiglio.com/accesso-graduatorie-ata-licenza-media/

De luca Riccardo

Salve sono invalido al 50% con diploma di maturità ITC sto presentando domanda come collaboratore scolastico ma mi dicono possibilità quasi nulle… Perché non ho una corsia preferenziale??? Dove trovo un lavoro se l invalidità non fa testo???

Maria Stella

Buongiorno sono invalida il 100×100 sono scritta alle categorie protette voglio lavorare di bidella grazie

Donatella

Devi fare quello che il medico competente dice quando fai la vista da te richiesta per scritto alla scuola e se non osservano questa ti consiglio di rifiutarti quello che ti fanno fare senza che rispettino le tue limitazioni un altro consigli rivolgiti a l’ispettore dell’asl E vai da un avocato perché nella scuola per una ragione specifica che nel caso sei tu mettono il personale aggiuntivo solo che fanno i furbi lo usano per ridurre il carico di lavoro agli altri colleghi che non sono invalidi aprite gli occhi tu hai ragione accertati che ci sia il personale aggiuntivo… Leggi il resto »

Gionni
Reply to  Donatella

Buongiorno,
Leggendo su varie rubriche ho visto che i casi di inabilità anche parziale al lavoro sono molti.
La legge prevede che con la visita da parte del medico competente, in caso di problemi fisici psichici la Ds possa demansionare il lavoratore. Quello che non si dice però è cosa succede in caso di inabilità totale alla mansione.
In pratica si incorre nel licenziamento, ma con quali tutele?
Ringrazio per la risposta

Anna Maria

Salve sono iscritta categorie protette Legge.68/99 ..ho solo la terza media ho 33 anni come posso fare per un inserimento ..Ata .

Redazione Ticonsiglio
Admin
Reply to  Anna Maria

Per il concorso ata terza fascia non sono previste riserve per categorie protette. Lei può accedere solo se in possesso dei titoli di studio richiesti per la mansione di suo interesse.

Miriam

Salve ho la legge 68 e sono collaboratore scolastico ,di ruolo da 5 anni ,e il terzo trasferimento che faccio per il motivo che nella scuola mi fanno un piano di lavoro senza tener conto delle mie limitazioni lavorative. Anzi a volte mi fanno lavorare più di altri o pari di uno sano la mia invalidità civile e di 75% purtroppo i sindacati dicono sempre che fanno qualcosa e sono sempre al punto di partenza. A chi mi posso rivolgere? Grazie

Anna Onesti
Reply to  Miriam

purtroppo è così nelle scuole o asili è un ambiente molto rigido e il lavoro è molto faticoso ,dovrebbero tenere conto delle disabilità delle persone assunte

alberto

Salve.
Io sono un ragazzo iscritto alle categorie protette e penso che dopo la terza domanda che faccio per il collaboratore scolastico sia ancora in terza fascia.
Quello che non ho capito, per chi è in terza fascia le categorie protette L.gge 68/99 non valgono ?
Grazie.

Redazione Ticonsiglio
Admin
Reply to  alberto

Per la terza fascia non è previsto un elenco di riserva per le categorie protette.

nari
Reply to  alberto

e quindi cosa devo fare gli iscritti alle categorie protette per poter essere inseriti nella riserva?