CIAD: come inserire la Certificazione Digitale per ATA terza fascia entro il 30 aprile 2025

personale ATA, graduatorie
adv

La Certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale (CIAD) è il nuovo titolo di accesso per tutti i profili ATA, ad eccezione del collaboratore scolastico, introdotto dal 2024 ed è necessaria per l’inserimento e l’aggiornamento nelle graduatorie ATA terza fascia valide per il triennio scolastico 2024 – 2027.

Chi non possiede la CIAD ha potuto comunque presentare la domanda III fascia ATA 2024, inserendo questo titolo con riserva, ossia dichiarando di conseguirla entro il 30 aprile 2025, dato che il Ministero dell’istruzione ha concesso 1 anno di tempo per ottenerla.

Molti aspiranti si chiedono però come inserire la Certificazione digitale per la graduatoria ATA terza fascia dopo il termine di scadenza delle domande, che si sono chiuse lo scorso 28 giugno.

Si tratta di una questione particolarmente rilevante, dato che chi non consegue la Certificazione e non la dichiara entro il 30 aprile 2025 decade dalle graduatorie.

Il Ministero dell’istruzione non ha ancora fornito chiarimenti sulla procedura.

In attesa di indicazioni da parte del Ministero, facciamo chiarezza su cosa si sa al momento circa le modalità di inserimento della CIAD per le graduatorie di III fascia personale ATA.

COME INSERIRE LA CERTIFICAZIONE DIGITALE CIAD PER LE GRADUATORIE ATA TERZA FASCIA

Le istanze per l’aggiornamento delle graduatorie ATA di III fascia si sono chiuse il 28 giugno 2024, dunque chi consegue la CIAD successivamente a tale data dovrà dichiarare il titolo per regolarizzare la propria posizione ed evitare di essere cancellato dalla graduatoria.

Al momento si attende una comunicazione del Ministero che spiegherà nel dettaglio come fare per inserire la Certificazione digitale per la graduatoria terza fascia ATA.

Quasi sicuramente sarà una procedura online, tramite la piattaforma per le Istanze Online del Ministero dell’istruzione e del merito (per intenderci, la stessa tramite la quale andava presentata la domanda ATA terza fascia) e ci sarà una finestra temporale in cui sarà possibile aggiungerla.

Ossia verrà definita una data di inizio e una data di scadenza entro la quale sarà possibile aggiungere la certificazione (CIAD).

E’ probabile, ma non certo, che sarà a maggio 2025 e, in ogni caso, le persone avranno tempo per conseguire la CIAD fino al 30 aprile 2025.

Nel 2025, quando sarà chiusa la finestra temporale in cui poter aggiungere la CIAD, nonostante la Certificazione digitale ATA non dia punteggio, saranno pubblicate nuovamente le graduatorie aggiornate, perché:

  • saranno cancellate dalle graduatorie le persone che non hanno conseguito la CIAD o non l’hanno dichiarata;
  • saranno cancellate dalle graduatorie le persone che hanno conseguito una Certificazione che non è risultata essere valida come CIAD.

Quindi il posizionamento in graduatoria di tutti gli iscritti in terza fascia, ad esclusione del profilo di Collaboratore Scolastico, verrà modificato nel 2025.

E’ importante sottolineare che per avere certezza delle modalità di inserimento della CIAD entro il 30 aprile 2025 occorre attendere le indicazioni del Ministero, su cui vi aggiorneremo.

QUALI CERTIFICAZIONI SONO VALIDE PER LE GRADUATORIE ATA TERZA FASCIA

Ricordiamo che sono valide come Certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale solo le certificazioni che rispettano i 5 requisiti della CIAD, vale a dire:

  • essere rilasciata da un ente certificatore accreditato presso Accredia, l’Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano ad attestare la competenza e l’imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione, verifica e validazione, e dei laboratori di prova e taratura;

  • la certificazione del corso deve essere registrata presso Accredia. Dunque, affinché il certificato sia valido, l’ente erogatore deve anche registrare il corso presso l’Ente Unico nazionale di accreditamento (Accredia);


  • non essere scaduta;

  • attestare il superamento di un test finale relativo all’acquisizione delle competenze informatiche richieste, tra le quali: conoscenza dei sistemi operativi, di word processor, di fogli elettronici, di gestione della posta elettronica.

La CIAD, per essere valida, deve essere aggiornata al Digital Competence Framework for Citizens DigComp 2.2, pertanto chi ha una Certificazione alla 2.1 deve fare un semplice test per ottenere l’aggiornamento alla 2.2.

Attenzione: online vengono vendute a prezzi bassi delle certificazioni che non sono valide come CIAD.

Le CIAD valide al momento sono 3. Per scoprire quali sono e tutti i dettagli potete leggere la guida completa sulla Certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale ATA.

adv

LA GUIDA SUL BANDO ATA TERZA FASCIA

Per tutte le informazioni sulle graduatorie terza fascia ATA 2024 2027 potete leggere questa guida completa sul concorso ATA terza fascia.

Vi consigliamo di leggere, inoltre, l’approfondimento sui nuovi profili personale ATA previsti dal nuovo contratto scuola (CCNL Istruzione e Ricerca 2019-2021), che ha introdotto anche la nuova figura professionale dell’operatore scolastico ATA.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Visitate la nostra sezione riservata alla Scuola e nostra pagina dedicata al personale ATA per tutte le informazioni su assunzioni, concorsi, graduatorie, normative e contratto.

Iscrivendovi gratuitamente alla nostra newsletter e al canale Telegram potete restare informati su tutte le novità e avere le notizie in anteprima. Inoltre, è disponibile il Gruppo Telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

E’ possibile restare aggiornati anche seguendo il canale Whatsapp e il canale TikTok @ticonsigliounlavoro, e seguendoci su Google News cliccando sul bottone “segui”.

di Angela V.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *