Programma d’esame concorso docenti secondaria 2023 2024: ecco cosa studiare

docente scuola secondaria, insegnante

AGGIORNAMENTO: E’ stato pubblicato il calendario della prova scritta, che si svolgerà nei giorni 13, 14, 15, 18 e 19 marzo 2024. Per tutti i dettagli potete leggere questo approfondimento, dove trovate anche le indicazioni del Ministero e il video tutorial con le istruzioni per il giorno della prova.


E’ stato bandito il concorso straordinario-ter. Il Ministero dell’istruzione ha pubblicato il decreto che regolerà la procedura concorsuale, contenente il programma d’esame indicato nell’Allegato A.

Mettiamo a vostra disposizione il documento in pdf da scaricare, con le indicazioni su cosa studiare per prepararsi alle prove d’esame relative al concorso per docenti di scuola secondaria.

PROGRAMMA D’ESAME PER IL CONCORSO DOCENTI SECONDARIA 2023 2024

Il Ministero dell’istruzione e del merito ha finalmente bandito l’atteso concorso per docenti di scuola secondaria 2023. Le prove d’esame si svolgeranno nel 2024. Per tutti i dettagli su come funziona la procedura concorsuale potete leggere questa guida completa, dove trovate il bando da scaricare e tutte le informazioni sui requisiti, come fare domanda, le prove d’esame e ogni altra cosa che è utile sapere.

In vista dello svolgimento della procedura concorsuale, rendiamo scaricabile di seguito il testo dell’ALLEGATO A (Pdf 2MKb) al decreto sul concorso docenti scuola secondaria 2023 – Decreto Ministeriale n. 205 del 26 ottobre 2023 – contenente i programmi concorsuali per la scuola secondaria e il concorso straordinario ter.

COSA STUDIARE PER IL NUOVO CONCORSO DOCENTI SCUOLA SECONDARIA

In base a quanto previsto dal programma d’esame per il nuovo concorso docenti scuola secondaria, ovvero il concorso straordinario 2023, i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti culturali e professionali:

  • sicuro dominio dei contenuti delle discipline di insegnamento e dei loro fondamenti epistemologici, come individuati dalle Indicazioni nazionali e dalle Linee guida vigenti, al fine di realizzare un’efficace mediazione metodologico-didattica e una solida progettazione curricolare e interdisciplinare e di adottare opportuni strumenti di osservazione, verifica e valutazione degli alunni, nonché idonee strategie per il miglioramento continuo dei percorsi
    messi in atto;

  • conoscenza dei fondamenti della psicologia dello sviluppo tipico e atipico, della psicologia dell’apprendimento scolastico e della psicologia dell’educazione, conoscenze pedagogico didattiche e competenze sociali finalizzate all’attivazione di una positiva relazione educativa, in stretto coordinamento con gli altri docenti che operano nella classe, nel plesso scolastico e con l’intera comunità professionale della scuola, anche realizzando esperienze di continuità orizzontale e verticale. In particolare, ai candidati si richiede la conoscenza, in linea generale, delle principali teorie sullo sviluppo in età evolutiva, con particolare riferimento all’età preadolescenziale e adolescenziale, e sull’apprendimento quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, comportamentismo, cognitivismo, strutturalismo, costruttivismo, socio costruttivismo, psicologia della forma o Gestalt, teorie della personalità, teoria dell’apprendimento sociale, ai fini di una scelta e di un impiego consapevoli in ambito didattico;

  • conoscenza dei modi e degli strumenti idonei all’attuazione di una didattica individualizzata e personalizzata, coerente con i bisogni formativi dei singoli studenti, con particolare attenzione all’inclusione scolastica, all’orientamento e alla valorizzazione dei talenti;

  • padronanza delle competenze digitali inerenti all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali per potenziare la qualità dell’apprendimento;

  • conoscenza dei principi dell’autovalutazione di istituto, con particolare riguardo all’area del miglioramento del sistema scolastico;

  • conoscenza della legislazione e della normativa scolastica, con riguardo a:

    a. Costituzione della Repubblica italiana;


    b. Legge 13 luglio 2015, n. 107;


    c. autonomia scolastica, con riferimento, in particolare, al D.P.R 8 marzo 1999, n. 275,
    “Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi
    dell’art. 21 della L. 15 marzo 1997, n. 59”;


    d. ordinamenti didattici del primo e del secondo ciclo di istruzione;


    e. governance delle istituzioni scolastiche (D.lgs. n. 297 del 1994, Titolo I, capo I);


    f. stato giuridico del docente, contratto di lavoro, disciplina del periodo di formazione e di
    prova (CCNL vigente; D.M. 16 agosto 2022, n. 226, relativo all’anno di formazione e prova
    per docenti neoassunti);


    g. compiti e finalità di INVALSI e INDIRE;


    h. sistema nazionale di valutazione (D.P.R. 28 marzo 2013, n. 80, “Regolamento sul sistema
    nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione”);


    i. normativa generale per l’inclusione degli alunni con disabilità, con disturbi specifici di
    apprendimento (DSA) e con altri bisogni educativi speciali (BES);


  • conoscenza dei seguenti documenti in materia educativa:

    – Organizzazione delle Nazioni Unite – Risoluzione adottata dall’Assemblea Generale il 25 settembre 2015 Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile;


    – Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea, relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente del 22 maggio 2018;


    – Risoluzione del Consiglio su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione verso uno spazio europeo dell’istruzione e oltre (2021- 2030).

COME SI SVOLGONO LE PROVE

Ricordiamo che il concorso per insegnare nella scuola secondaria in arrivo, ovvero il c.d. concorso straordinario ter, prevede l’espletamento delle seguenti prove:

a) prova scritta, da superare con punteggio minimo di 70/100, della durata massima di 100 minuti, composta da 50 quesiti a risposta multipla, così articolati:

  • per i posti comuni – 40 quesiti a risposta multipla su conoscenze e competenze in ambito pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico, di cui
    – 10 quesiti di ambito pedagogico;
    – 10 quesiti di ambito psicopedagogico, ivi compresi gli aspetti relativi all’inclusione;
    – 20 domande di ambito metodologico didattico, ivi compresi gli aspetti relativi alla valutazione;

  • per i posti di sostegno – 40 quesiti a risposta multipla inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze e le competenze dei candidati relativamente ai contenuti e alle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;

  • sia per i posti comuni che per il sostegno – 10 domande a risposta multipla, di cui 5 sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue e 5 sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento;

b) prova orale, da superare con punteggio minimo di 70/100, della durata massima di 45 minuti, che comprende una lezione simulata e l’accertamento della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2, volta a verificare:


– per i posti comuni – conoscenze e competenze sulla disciplina e competenze didattiche generali, capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all’uso didattico di tecnologie e dispositivi elettronici multimediali;


– per il sostegno – competenza nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico di tecnologie e dispositivi elettronici multimediali.

COME PREPARARSI AL CONCORSO DOCENTI SCUOLA SECONDARIA

E’ bene prepararsi in anticipo per affrontare al meglio le prove, studiando tutte le materie oggetto d’esame ed esercitandosi sui test. Sono disponibili nuovi manuali aggiornati per il concorso straordinario 2023, che presentiamo di seguito:

1) Manuale sulle competenze pedagogiche, psico-pedagogiche e didattico-metodologiche con le materie d’esame richieste per la prova scritta, in vendita scontato in questa pagina oppure su Amazon in questa pagina.


2) Manuale con Quiz commentati per la prova scritta del concorso scuola 2023 – raccolta di quesiti su tutto il programma, con simulatore in omaggio per esercitarsi sui quiz. Potete acquistarlo in questa pagina  oppure su Amazon in questa pagina.


3) Manuale su Legislazione e Normativa Scolastica per tutte le classi di concorso in vendita in questa pagina, è disponibile anche in kit con il manuale sulle competenze in questa pagina.


4) Manuale di informatica e competenze digitali per tutte le classi di concorso in vendita in questa pagina.


5) Manuale di Lingua inglese per tutte le classi di concorso in vendita in questa pagina.


6) Manuale Sostegno didattico scuola secondaria, per tutte le prove, in vendita in questa pagina.


7) Per la prova orale sono utili i manuali disciplinari specifici per ogni classe di concorso, in vendita in questa pagina.

LA GUIDA COMPLETA CON TUTTE LE INFORMAZIONI

Per tutte le informazioni sulla procedura concorsuale, i requisiti, i posti disponibili, quando esce il bando, come partecipare e come si svolgeranno le prove potete leggere la guida completa concorso per docenti di scuola secondaria (concorso straordinario ter).

Mettiamo a vostra disposizione anche la guida sui concorsi scuola 2023, dove trovate tutti i prossimi bandi in uscita per il personale scolastico.

COME RESTARE AGGIORNATI

Vi invitiamo anche a visitare la nostra pagina dedicata ai docenti per conoscere tutte le novità su concorsi, graduatorie, normative e contratti.

Seguiteci e iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter, al nostro canale Telegram e al nostro canale WhatsApp per restare informati su tutte le novità relative al reclutamento dei docenti e per essere aggiornati sulle ultime notizie. E’ disponibile anche il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

di Angela V.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *