Nuovo concorso straordinario scuola per stabilizzare i precari

scuola, aula, classe

In arrivo un nuovo concorso straordinario scuola per stabilizzare i precari, che partirà entro giugno.

Il MIUR bandirà una procedura concorsuale straordinaria per reclutare docenti con 3 anni di servizio, sia su posti comuni che per il sostegno. Ciascun candidato potrà partecipare per una sola regione e classe di concorso.

Ecco tutte le informazioni sul nuovo concorso straordinario per docenti, chi può partecipare e cosa sapere.

CONCORSO STRAORDINARIO SCUOLA PER DOCENTI PRECARI

Un emendamento al decreto Milleproroghe 2022 fissa, infatti, al 15 giugno 2022 il termine entro il quale si svolgerà la prova disciplinare del nuovo concorso straordinario per docenti precari. La procedura concorsuale rientra nel pacchetto di misure per la scuola introdotto dal c.d.  decreto sostegni-bis (decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106). Servirà a coprire i posti rimasti vacanti e disponibili dopo le procedure ordinarie e straordinarie per le immissioni in ruolo dei docenti per il prossimo anno scolastico.

Si tratterà di un concorso per regione e classe di concorso, che garantirà il completamento dell’organico del personale docente nelle scuole sia su posto comune che di sostegno. Servirà anche a formare gli insegnanti, dato che i vincitori dovranno partecipare, a proprie spese, ad un corso di formazione propedeutico all’assunzione.

I candidati idonei saranno assunti se supereranno positivamente il percorso formativo e la relativa prova finale, con contratto a tempo indeterminato. Le assunzioni avranno decorrenza dal 1° settembre 2022. Inoltre, durante l’a.s. 2022/2023 svolgeranno il percorso annuale di formazione iniziale e prova previsto per gli insegnanti. Al termine di quest’ultimo potranno essere confermati in ruolo.

Dal concorso sono esclusi gli aspiranti iscritti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e negli elenchi aggiuntivi con 3 anni di servizio, già destinatari della procedura straordinaria di assegnazione delle supplenze annuali finalizzate alla nomina in ruolo. Per tutti i dettagli sulla procedura potete leggere questo approfondimento.

POSTI A CONCORSO

Il bando straordinario per docenti potrebbe mettere a concorso più di 14 mila posti. Stando, infatti, a quanto dichiarato da Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, nel corso di una intervista rilasciata per Radio Rai 1, i concorsi per docenti porteranno 60 mila assunzioni in ruolo. Considerando che 12.863 posti saranno coperti mediante il concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e primaria, e 33.000 posti tramite il concorso ordinario per la scuola secondaria, i restanti posti dovrebbero essere coperti tramite la nuova procedura straordinaria. Dunque potrebbero essere ben 14.137 i posti a concorso.

REQUISITI

Il nuovo concorso straordinario scuola per stabilizzare i precari è rivolto ai docenti in possesso, contemporaneamente, dei seguenti requisiti:

  • aver svolto almeno 36 mesi di servizio, anche non continuativi, negli ultimi 5 anni, su posto comune o di sostegno, nelle scuole statali. Almeno un anno deve essere di servizio specifico nella classe di concorso per cui si partecipa alla procedura;

  • non essere iscritti nella prima fascia delle GPS, per i posti comuni o di sostegno, o negli elenchi aggiuntivi rivolti a coloro che hanno conseguito il titolo di abilitazione o specializzazione entro il 31 luglio 2021.

LA PROCEDURA CONCORSUALE

Ciascun candidato potrà partecipare al bando in un’unica regione e solo per una classe di concorso, per la quale abbia maturato almeno una annualità. La procedura concorsuale prevede la valutazione dei titoli e l’espletamento di una prova disciplinare. Sulla base dei titoli e dei punteggi ottenuti per la prova saranno quindi predisposte le graduatorie di merito regionali, in base alle quali saranno effettuate le assunzioni.

QUANDO USCIRÀ IL BANDO

Il bando era atteso entro il 31 dicembre 2021 ma è slittato e uscirà, probabilmente, entro aprile 2022, considerando che la prova disciplinare dovrà essere espletata entro il 15 giugno.

Per tutte le informazioni dettagliate sulla procedura concorsuale occorre, dunque, attendere la pubblicazione del bando straordinario relativo al concorso per docenti precari. Il Ministero dell’Istruzione pubblicherà un apposito decreto per disciplinare le modalità di attribuzione dei contratti a tempo indeterminato e ogni altro aspetto della procedura concorsuale.

Metteremo a vostra disposizione qui il bando non appena uscirà. Continuate a seguirci per restare aggiornati, iscrivendovi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale telegram.

ULTERIORI INFORMAZIONI E APPROFONDIMENTI

Per conoscere tutte le novità in arrivo per la scuola con il decreto sostegni bis potete leggere questo approfondimento e il nostro articolo sui nuovi concorsi e assunzioni per docenti previsti. Mettiamo a vostra disposizione anche la nostra pagina dedicata al comparto scuola, dove potete trovare tutte le informazioni su concorsi, assunzioni e novità per docenti e personale ATA. E’ disponibile inoltre il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

Subscribe
Notificami
4 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti
Mariantonietta Troccoli

Penso sia giusto inserire nella scuola chi dopo tre anni ha già dimostrato di saper insegnare e non per fortuna sia riuscito a superare un concorso a crocette. Fate che ciò venga rispettato se avete veramente a cuore la formazione delle nuove generazioni

sonia

scusate quindi anche infanzia /primaria può partecipare.allo straordinario…confermate?

Maria Antonietta Iemboli

Mi dispiace che il concorso straordinario non tenga conto di chi ha lavorato in una scuola parastatale. Gli anni di servizio sono scuola con programmi statali a tutti gli effetti.

Pardo Alejandra

Sono molto soddisfatta della vostra informazione