Sud: assunzioni con chiamata diretta per 1300 tecnici, stop ai concorsi

assunzione, contratto lavoro

In arrivo nella Pubblica Amministrazione nuove assunzioni di tecnici al Sud con chiamata diretta.

Dopo il flop dei concorsi banditi per reclutare professionisti nelle PA meridionali da impiegare per la realizzazione dei progetti legati al PNRR, il Governo ha autorizzato gli enti interessati ad assumere direttamente con contratti di collaborazione il personale necessario. A prevederlo è il decreto PNRR 2, che intende in questo modo coprire i posti rimasti vacanti dopo le procedure concorsuali.

Ecco tutte le novità sulle assunzioni di tecnici al Sud per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e cosa sapere.

ASSUNZIONI TECNICI AL SUD CON CHIAMATA DIRETTA

Con il decreto PNRR 2 approvato dal Consiglio dei ministri, che introduce importanti novità per concorsi e assunzioni nelle PA, il Governo ha dato lo stop ai concorsi per le assunzioni di tecnici al Sud da impiegare presso gli enti locali coinvolti nelle attività relative alla realizzazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e ha autorizza questi ultimi a procedere al reclutamento per chiamata diretta.

Si tratta delle risorse di personale che dovevano essere assunte, in base alla Legge di Bilancio 2020, nelle Amministrazioni Pubbliche coinvolte nell’attuazione dei progetti legati al Recovery Plan in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Del reclutamento di queste figure è stato incaricato il Ministero della PA, con il decreto-legge 1 aprile 2021, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76. Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha quindi provveduto a bandire appositi concorsi, ovvero un primo concorso per 2.800 tecnici al Sud e, successivamente, il concorso Coesione per il Sud per 2.022 funzionari.

Entrambe le procedure concorsuali si sono rivelate un flop, in quanto il primo ha portato a soli 821 assunti su 2.800 posti disponibili e il secondo ha visto solo 728 candidati idonei, ovvero il 36% del totale di unità da assumere. Questi numeri sono dovuti anche ad una scarsa partecipazione alle selezioni pubbliche, che hanno visto un numero di partecipanti inferiore a quello atteso. Sembra che a fare da deterrente ci fosse il contratto proposto, a tempo determinato e per un periodo di 36 mesi, in linea con quanto previsto per le assunzioni di esperti per il PNRR. Anche la retribuzione proposta, che si aggirava attorno ai 1.500 euro al mese, sembra aver scoraggiato i giovani professionisti dalla partecipazione ai concorsi.

LE NOVITÀ DEL DECRETO PNRR 2

Per coprire i 1.300 posti rimasti vacanti dopo le procedure concorsuali, il Governo ha dunque deciso di autorizzare le PA interessate ad effettuare le assunzioni dei tecnici al Sud per chiamata diretta. In sostanza ora queste Amministrazioni possono procedere direttamente a stipulare contratti di collaborazione con soggetti in possesso di professionalità tecnica analoga a quella del personale non reclutato.

L’Agenzia per la coesione territoriale, inizialmente incaricata del reclutamento di queste figure attraverso i concorsi falliti, provvederà a predisporre uno schema di contratto da applicare, che definirà le modalità, anche temporali, della collaborazione, comunque non superiori a 36 mesi, e la soglia massima dello stipendio.

ALTRI APPROFONDIMENTI E COME RESTARE AGGIORNATI

Vi invitiamo a scoprire il nuovo piano di assunzioni nella Pubblica Amministrazione per 100mila posti di lavoro. Per conoscere tutte le selezioni pubbliche già in atto e scaricare i relativi bandi è possibile consultare la nostra sezione dedicata ai concorsi pubblici mentre per sapere in anticipo le nuove selezioni che saranno avviate nella PA è possibile visitare la pagina dedicata ai prossimi concorsi in arrivo.

Vi terremo informati sulle assunzioni per tecnici al Sud con chiamata diretta e sulle opportunità di lavoro nella Pubblica Amministrazione in arrivo. Continuate a seguirci per restare aggiornati, iscrivendovi gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram per essere avvisati su tutte le novità e avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti