Decreto prezzi alimentari 2024: cosa prevede in 5 punti e testo pdf

La guida al Decreto prezzi alimentari 2024. Ecco cosa prevede, quali novità introduce e il testo scaricabile gratuitamente in Pdf

Parlamentari, Camera Deputati
Photo credit: Alessia Pierdomenico / Shutterstock
adv

È attualmente in discussione alla Camera dei Deputati il Decreto prezzi alimentari 2024.

La norma in esame mira a proteggere la redditività delle imprese agricole attraverso l’istituzione di criteri chiari per determinare i fattori che influenzano la formazione del prezzo nei contratti di vendita.

L’obiettivo è cercare di garantire aiuti alle imprese, nonché trasparenza e qualità ai consumatori, oltre a prezzi finali più bassi.

In questo articolo spieghiamo cosa prevede il Decreto prezzi alimentari 2024, a chi si rivolge e quali sono le novità che introduce.

COSA PREVEDE IL DECRETO PREZZI ALIMENTARI 2024

Il Decreto prezzi alimentari 2024 è approdato in Aula ed è in attesa di approvazione in prima lettura alla Camera dei Deputati, passo propedeutico al nullaosta del Senato. La proposta di legge (AC 851), reca “Modifiche al Decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 198, in materia di rilevanza da attribuirsi ai costi di produzione ai fini della determinazione dei prezzi dei prodotti agroalimentari nell’ambito dei contratti di cessione”.

Il testo, a prima firma del Deputato Davide Bergamini della Lega, è in attesa di essere approvato in Parlamento in via definitiva. Scopriamo insieme cosa prevede, per punti.

1) STRETTA SULLE PRATICHE COMMERCIALI SLEALI

Il Decreto prezzi alimentari 2024 si propone di proteggere la redditività delle imprese agricole stabilendo chiaramente i fattori che influenzano i prezzi nei contratti di vendita, in conformità con la Direttiva UE 2019/633 e modificando il Decreto legislativo n. 198 del 2021. In sostanza, la direttiva mirava già a prevenire pratiche commerciali sleali nella filiera agroalimentare.

Queste regole aiuteranno i consumatori, ossia i cittadini che comprano i prodotti agricoli, in modo indiretto. Cioè, chi acquista potrà contare su costi relativamente più bassi, ma anche su una maggiore trasparenza dei prezzi e sulla garanzia di una migliore qualità dei beni alimentari.

2) NUOVE REGOLE SUI “COSTI DI PRODUZIONE”

L’articolo 1 del Decreto prezzi alimentari 2024 modifica l’articolo 2 del Decreto legislativo n. 198 del 2021, che riguarda le definizioni.

La norma cambia la definizione dei “costi di produzione” che ora si intendono come i costi calcolati considerando diversi fattori, quali:

  • il costo delle materie prime e dei prodotti energetici;

  • le variazioni nei costi della manodopera a seconda delle zone di produzione e delle stagioni agricole, la posizione geografica, le tecniche di coltivazione, i periodi di commercializzazione, la vulnerabilità dei prodotti agli eventi climatici e la quantità di produzione influenzata dalle condizioni atmosferiche eccezionali.

3) DELEGA AL GOVERNO SULLE FILIERE DI QUALITÀ

Il Decreto prezzi alimentari 2024 contiene una delega al Governo per regolare le filiere di qualità nel sistema di produzione, importazione e distribuzione dei prodotti agroalimentari.

Dunque, il Governo ha il compito di adottare, entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore della proposta di legge, un Decreto legislativo che mira a regolamentare le filiere di produzione, importazione e distribuzione dei prodotti agroalimentari che rispettano specifici criteri di qualità, sostenibilità ambientale, sociale ed economica, riduzione dell’uso di pesticidi, salute e benessere animale.

4) VIA ALLE AGEVOLAZIONI PER LE FILIERE DI QUALITÀ

La norma prevede l’introduzione da parte del Governo di nuove agevolazioni fiscali e nuovi incentivi per le imprese del settore agroalimentare che promuovono progetti per la creazione di filiere di qualità nella produzione, importazione e distribuzione dei prodotti alimentari. Non appena saranno definite nel dettaglio da un Decreto ad hoc, vi informeremo.

adv

5) OK AGLI INCENTIVI PER NUOVI CONSORZI

Il Decreto stabilisce anche l’ok alle agevolazioni e agli incentivi per la formazione di consorzi o per operazioni di fusione o acquisizione tra le imprese coinvolte nelle filiere di qualità.

QUANDO ENTRA IN VIGORE IL DECRETO PREZZI ALIMENTARI

La norma è al vaglio della Camera dal 18 marzo 2024 e dovrà essere approvata da entrambi i rami del Parlamento prima di entrare in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale su cui, vi faremo sapere.

IL TESTO DEL DECRETO PREZZI ALIMENTARI

Mettiamo a vostra disposizione il testo finale (Pdf 251 Kb) del Decreto prezzi alimentari 2024. Parliamo della Proposta di legge AC 851“Modifiche al Decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 198, in materia di rilevanza da attribuirsi ai costi di produzione ai fini della determinazione dei prezzi dei prodotti agroalimentari nell’ambito dei contratti di cessione”.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

A proposito di iniziative parlamentari, tra le ultime vi segnaliamo anche il del DDL Semplificazioni 2024 e il Decreto agevolazioni fiscali edilizia. Da leggere poi, le novità del Decreto PNRR 2024 e quelle introdotte dal Decreto Milleproroghe convertito in Legge.

Potrebbe interessarvi infine consultare tutti i bonus imprese del 2024. Poi, per restare informati sulle novità legislative, vi consigliamo di visitare questa pagina.

Iscrivendovi gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram potete essere aggiornati sulle ultime notizie. Potete restare aggiornati anche seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok @ticonsigliounlavoro.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *