Come diventare assicuratore o agente assicurativo

agente, computer
adv

In questa guida spieghiamo come come diventare assicuratore o agente assicurativo. Stiamo parlando del professionista che lavora per conto di una o più agenzie di assicurazioni occupandosi principalmente della vendita di servizi assicurativi attraverso un’attività di intermediazione.

L’assicuratore opera in un determinato territorio dove costruisce un network di conoscenze finalizzate allo sviluppo dei propri affari e al mantenimento dei rapporti con i clienti.

Di seguito vi presentiamo le attività realizzate dall’assicuratore, come è possibile diventare agente assicurativo, le tipologie di ruoli che può svolgere e quanto può guadagnare come stipendio.

ATTIVITA’

L’assicuratore o agente assicurativo svolge numerose attività, le principali sono: trovare potenziali nuovi clienti e gestire il proprio portafoglio clienti, stipulare polizze di assicurazione, offrire informazioni e consulenza nella scelta dei servizi, svolgere mansioni burocratiche legate ai casi di sinistro o di danno e di intermediazione tra l’agenzia di assicurazione e i clienti. L’assicuratore inoltre deve sempre tenersi aggiornato sulle novità normative, sui nuovi prodotti assicurativi e sulle migliori soluzioni offerte dal mercato, monitorando la concorrenza.

COME DIVENTARE ASSICURATORE O AGENTE ASSICURATIVO

Come diventare assicuratore? Partiamo dalla formazione. L’agente assicurativo deve possedere non solo conoscenze assicurative e abilità commerciali ma anche competenze organizzative e di marketing. La formazione di base più completa è rappresentata da una laurea in discipline economiche o giuridiche ma anche un diploma tecnico commerciale (es. ragioneria) può costituire una base di partenza. Per diventare agente assicurativo (realizzano un’attività di intermediazione) e per poter svolgere la professione è necessaria l’iscrizione al RUI (Registro Unico degli Intermediari assicurativi) che prevede il superamento di un esame scritto articolato in quesiti a risposta multipla e un esame orale indetti dall’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni). La prova di idoneità è indetta dall’IVASS almeno una volta l’anno e per parteciparvi è richiesto il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

RUOLI E GUADAGNI

L’agente assicurativo o assicuratore può lavorare come dipendente presso agenzie di assicurazione, oppure come libero professionista collaborando con una o più imprese assicurative. Si parla di agente monomandatario quando l’assicuratore opera per conto di una sola agenzia di assicurazioni e di agente plurimandatario quando lavora per più aziende assicurative.

I guadagni dell’assicuratore sono costituiti soprattutto dalle provvigioni. Alcune agenzie corrispondono una retribuzione fissa (di importo contenuto es. 600 Euro) e un compenso variabile provvigionale, funzionale alle polizze stipulate. Altre agenzie non prevedono un compenso fisso, ma solo uno stipendio su provvigioni. In generale mediamente gli agenti assicurativi percepiscono uno stipendio che varia tra 1300 € e 2000 € lordi il mese all’inizio del rapporto di lavoro. Dopo alcuni anni, e in funzione del network creato, la retribuzione può salire oltre i 5mila euro al mese. Le due variabili che influenzano molto la retribuzione sono la percentuale prevista in termini di provvigioni e la tipologia servizio venduto.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Per avere maggiori informazioni, vi consigliamo di visitare la sezione dedicata agli operatori del sito web dell’IVASS, dove è disponibile l’intera normativa, una guida relativa al RUI, domande frequenti sulla professione di agente assicurativo e informazioni sull’iscrizione al RUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Un Commento

Scrivi un commento
  1. Salve, vorrei maggiori chiarimenti riguardanti un ipotetica apertura di uno studio per assicurazioni automobilistiche . Leggendo sul web e chiedendo un po in giro , mi hanno detto che tra i requisiti necessari c’è un esperienza lavorativa di almeno 3 anni presso uno studio assicurativo . Vorrei sapere se possibile ovviare a questa cosa e prendere le certificazioni necessarie tramite l’esame scritto e orale come precisato nel articolo da voi postato .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *