Ferrovie Stato: 615mila posti di lavoro con nuovo Piano Industriale

ferrovia treno

In arrivo oltre 600mila assunzioni in Italia grazie al nuovo Piano Industriale Ferrovie dello Stato.

Il Gruppo FS ha presentato un nuovo programma di sviluppo per i prossimi 5 anni che avrà una importante ricaduta occupazionale sul territorio nazionale. L’iniziativa, infatti, potrà generare ben 120mila opportunità di lavoro l’anno grazie all’indotto e che porterà all’assuzione diretta di 15mila lavoratori entro il quinquennio.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sui posti di lavoro Ferrovie Stato che saranno creati.

FERROVIE STATO LAVORO CON PIANO ASSUNZIONI 2019 – 2023

La notizia è stata  diffusa attraverso un recente comunicato pubblicato sul portale web del Gruppo. La nota riporta quanto annunciato dal Gruppo FS in occasione di un evento svoltosi a Roma, il 10 maggio scorso, per presentare il Piano Industriale 2019 – 2023 della società.

Si tratta di un programma di interventi quinquennale, che prevede investimenti per ben 58 miliardi di euro nelle infrastrutture e la creazione di migliaia di opportunità di impiego dirette e indirette. L’impegno finanziario servirà a migliorare il sistema infrastrutturale italiano, a rinnovare la flotta di treni regionali, per rilanciare anche il servizio di trasporto dei pendolari, e autobus, a portare avanti i cantieri per l’alta velocità e per digitalizzare il Gruppo.

Queste importanti misure creeranno occupazione e si prevede che saranno circa 615mila le persone che troveranno un impiego con il Piano Industriale FS. Si stima che il programma genererà 120mila assunzioni l’anno grazie all’indotto, mentre 15mila lavoratori saranno assunti direttamente in Ferrovie dello Stato e presso le società che fanno parte di Ferrovie dello Stato Italiane.

Una parte degli inserimenti sarà effettuata già entro i prossimi mesi che, come annunciato recentemente, vedranno 400 nuove risorse entrare in azienda, oltre a 1.100 Addetti alla Manutenzione e alla Circolazione dei treni per Rete Ferroviaria Italiana (RFI). 

IL PROGRAMMA DI INTERVENTI

Il nuovo Piano Industriale FS prevede, nello specifico, le seguenti misure:

  • 42 miliardi di euro di investimenti in infrastrutture, per potenziare operare ferroviarie, strade, treni, bus, servizi Information Technology;
  • 6 miliari di investimenti per tecnologie e digitalizzazione;
  • accelerazione di 1.600 cantieri RFI e Anas in tutta Italia;
  • manutenzione di infrastrutture e società di trasporto del Gruppo;
  • sviluppo del trasporto merci;
  • avanzamento dei progetti ferroviari quali Terzo Valico, Brennero, Brescia – Verona – Padova, Napoli – Bari e Palermo – Catania – Messina;
  • accelerazione degli investimenti al SUD;
  • introduzione di nuovi treni, tra cui 600 regionali e 14 nuovi Frecciarossa 1000, bus, di cui oltre 500 a zero emissioni (elettrici / ibridi / a metano), locomotori e carri merci;
  • potenziamento security e assistenza clienti, con l’assunzione di 800 addetti in più e l’introduzione di servizi digitali alle persone, call center gratuito, chatbot per informazioni e assistenza e un sistema di rimborsi semplificato e immediato;
  • introduzione di cinque nuove tipologie di servizio per il trasporto urbano su ferro;
  • maggiore connessione tra stazioni, porti e aeroporti;
  • miglioramento della qualità.

Per tutti i dettagli, mettiamo a vostra disposizione il COMUNICATO (Pdf 283Kb) relativo al Piano Industriale Ferrovie dello Stato 2019 – 2023.

IL GRUPPO

Vi ricordiamo che Ferrovie dello Stato Italiane è una holding partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha come capogruppo Ferrovie dello Stato Italiane SpA. Quest’ultima controlla altre società, attraverso le quali opera in quattro settori principali: trasporto, infrastruttura, servizi immobiliari e altri servizi. Tra le controllate del Gruppo FS ci sono Trenitalia, Busitalia Sita Nord, RFI, ANAS, Grandi Stazioni Rail e Fercredit, solo per citarne alcune. Ferrovie dello Stato è una delle più grandi realtà industriali italiane e oggi impiega più di 83mila dipendenti.

CANDIDATURE

La raccolta delle candidature per lavorare in Ferrovie dello Stato viene effettuata attraverso la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del Gruppo. Dalla stessa è possibile accedere alla piattaforma su cui vengono pubblicate le posizioni aperte, cliccando su ‘Campagne di ricerca’, e candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form, o inviare un’autocandidatura in vista di prossime selezioni di personale, selezionando l’area ‘Invia CV > Candidatura spontanea’ e registrando il curriculum vitae.

Al momento sono attive diverse ricerche di personale in vista di nuove assunzioni Ferrovie dello Stato. Per ulteriori informazioni, mettiamo a vostra disposizione questo approfondimento sulle opportunità di lavoro Ferrovie dello Stato, con tante notizie utili sulle figure richieste e sulle modalità di recruiting.

Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest
Inline Feedbacks
View all comments