Anno di formazione e prova Docenti: decreto MIUR

scuola, docenti, insegnanti, insegnare, mad

Il Ministero dell’Istruzione ha emanato il decreto che regola l’anno di formazione e prova che i docenti devono superare per la nomina in ruolo.

Si tratta del nuovo sistema formativo e di accesso in ruolo per il personale docente ed educativo introdotto dalla riforma del reclutamento degli insegnanti.

Di seguito vi spieghiamo in modo semplice e chiaro cosa cambia nel percorso di formazione e prova per i docenti, e tutte le novità introdotte. Mettiamo anche a vostra disposizione il testo del decreto in pdf da scaricare e consultare, e la nota MIUR con i chiarimenti.

TESTO DECRETO ANNO FORMAZIONE E PROVA DOCENTI

Mettiamo a vostra disposizione la DECRETO MINISTERIALE n. 226 del 16 agosto 2022 (Pdf 266Kb) relativo al nuovo percorso di formazione e prova docenti per la nomina in ruolo, insieme all’ALLEGATO A (Pdf 325Kb), contenente i criteri e gli indicatori per la valutazione del percorso.

Rendiamo scaricabile anche la NOTA n. 30998 del 25 agosto 2022 (Pdf 265Kb), contenente alcuni chiarimenti del Ministero dell’Istruzione sulle nuove regole per l’anno di prova e formazione degli insegnanti.

PERIODO FORMAZIONE E PROVA DOCENTI

La riforma del reclutamento dei docenti approvata nell’ambito della conversione in legge del decreto PNRR 2 (decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36, convertito con modificazioni, dalla legge 29 giugno 2022, n. 79) ha introdotto, infatti, un nuovo sistema di formazione iniziale e accesso in ruolo degli insegnanti, rimandando ad un apposito decreto la definizione del regolamento del percorso. Con la nota n. 30998 del 25 agosto 2022, il Ministero dell’Istruzione ha trasmesso agli USR il D.M. 226 del 16 agosto 2022, ovvero il decreto sull’anno di formazione e prova dei docenti.

Il nuovo decreto MIUR contiene, nello specifico, Disposizioni concernenti il percorso di formazione e di prova del personale docente ed educativo, ai sensi dell’articolo 1, comma 118, della legge 13 luglio 2015, n. 107 e dell’articolo 13, comma 1 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, nonché la disciplina delle modalità di svolgimento del test finale e definizione dei criteri per la valutazione del personale in periodo di prova, ai sensi dell’articolo 44, comma 1, lett. g), del decreto legge 30 aprile 2022, n. 36, convertito con modificazioni dalla L. 29 giugno 2022, n. 79. In pratica, dunque, oltre al nuovo regolamento dell’anno di formazione e prova per la nomina in ruolo dei docenti, contiene anche le regole per l’esame finale e la valutazione conclusiva previsti al termine dell’anno di prova.

Dunque cambia ufficialmente l’anno di formazione e prova dei docenti, dato che il nuovo decreto ministeriale modifica e aggiorna il D.M. 850/2015, che ha regolato il percorso fino ad ora. Tra le principali novità introdotte, come sottolineato nella nota MIUR del 25 agosto, con il nuovo regolamento il superamento del periodo di formazione e del periodo annuale di prova in servizio è subordinato allo svolgimento di almeno 180 giorni di servizio effettivamente prestato nel corso dell’anno scolastico, di cui almeno 120 per le attività didattiche.

La nota MIUR precisa, inoltre, che i termini indicati per la validità del periodo di prova sono applicati anche per i vincitori del concorso straordinario-bis. Invece, per le assunzioni dalle GPS di prima fascia nel sostegno derogare alla tempistica delle procedure per la valutazione del percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio.

Vediamo nel dettaglio le principali disposizioni contenute nel decreto MIUR sull’anno di prova e formazione dei docenti.

REGOLE PERCORSO FORMAZIONE E PROVA DOCENTI

  • Il percorso di formazione e di prova è finalizzato a sviluppare, rafforzare e verificare le competenze professionali del docente.

  • Le attività formative hanno una durata di almeno 50 ore, sono obbligatorie e sono aggiuntive rispetto agli ordinari impegni di servizio e formazione degli insegnanti.

  • Devono effettuare l’anno di formazione e prova gli insegnanti che:
    – si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito, e aspirano alla conferma nel ruolo;
    – devono ripetere il percorso perchè non hanno potuto completarlo negli anni precedenti o è stata richiesta la proroga del periodo di formazione e periodo annuale di prova in servizio;
    – devono passare di ruolo;
    – vincitori del concorso, sia con abilitazione che senza, al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato.

  • L’anno di formazione e prova si può ripetere una sola volta, in caso di mancato superamento del test finale o di valutazione negativa del percorso. Inoltre, è rinviabile nei casi di fruizione di assegno di ricerca o di frequenza di dottorato di ricerca, sino al primo anno scolastico utile dopo la fine dell’impegno.

  • Per superare il percorso occorre aver svolto il servizio effettivo per almeno 180 giorni nel corso dell’anno scolastico, di cui almeno 120 per le attività didattiche. Gli stessi sono proporzionalmente ridotti per i docenti con prestazione o orario inferiore su cattedra o posto.

  • Il percorso formativo è organizzato in 4 fasi, così articolate:
    – incontri propedeutici e di restituzione finale;
    – laboratori formativi;
    peer to peer e osservazione in classe;
    – formazione on-line.

  • I laboratori formativi hanno una durata di 12 ore e sono articolati in 4 incontri in presenza della durata di 3 ore.

  • L’attività di osservazione in classe (peer to peer – formazione tra pari e verifica in itinere) dura almeno 12 ore ed è svolta dal docente in periodo di prova e dal tutor. E’ finalizzata al miglioramento delle pratiche didattiche, alla riflessione condivisa sugli aspetti salienti dell’azione di insegnamento. L’osservazione è focalizzata sulle modalità di conduzione delle attività e delle lezioni, sul sostegno alle motivazioni degli alunni, sulla costruzione di ambienti di apprendimento positivi e motivanti, sulle modalità di verifica formativa degli apprendimenti.

  • La formazione on-line ha una durata complessiva di 20 ore e consiste nello svolgimento delle seguenti attività:
    – analisi e riflessioni sul proprio percorso formativo;
    – elaborazione di un proprio portfolio professionale che documenta la progettazione, realizzazione e valutazione delle attività didattiche;
    – compilazione di questionari per il monitoraggio delle diverse fasi del percorso formativo;
    – libera ricerca di materiali di studio, risorse didattiche, siti dedicati, messi a disposizione durante il percorso formativo.

REGOLE VALUTAZIONE CONCLUSIVA E TEST FINALE

  • La valutazione conclusiva si svolge al termine del percorso annuale di formazione e prova, nell’intervallo temporale tra la fine delle attività didattiche e la conclusione dell’anno scolastico.

  • Il docente sostiene un colloquio davanti al Comitato incaricato della valutazione, che prende avvio dalla presentazione delle attività di insegnamento e formazione e della relativa documentazione contenuta nel portfolio professionale compilato dall’insegnante durante il percorso.

  • Il Comitato sottopone un test finale all’insegnante, per accertare la traduzione in competenze didattiche pratiche delle conoscenze teoriche disciplinari e metodologiche acquisite.

  • Il Comitato esprime un parere sul percorso del docente, tenendo conto anche della documentazione relativa alle attività formative, di tutoring e di insegnamento, oltre che dell’esito delle prove. Il parere del Comitato è obbligatorio, ma non vincolante per il dirigente scolastico.

  • Il dirigente scolastico procede alla valutazione del personale docente in percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio e, in caso di superamento del test finale e di valutazione positiva, emette provvedimento motivato di conferma in ruolo per il docente.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Mettiamo a vostra disposizione questo approfondimento con tutte le informazioni sulla riforma della scuola e del reclutamento docenti, e sulle nuove regole per diventare insegnanti. Visitate anche la nostra pagina riservata ai docenti, dove trovate tutte le informazioni e le novità su assunzioni, concorsi, graduatorie, contratto e normative.

Continuate a seguirci per restare aggiornati e iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter, al nostro canale telegram e alla nostra pagina facebook, per ricevere tutti gli aggiornamenti e avere le notizie in anteprima. E’ inoltre disponibile il gruppo telegram dedicato ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e avere consigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti