Caregiver in Abruzzo, bando per i contributi economici

Tutte le novità del bando della Regione Abruzzo per i caregiver che hanno figli minori malati rari o cronici con disabilità gravissima. Potranno ottenere fino a 10.000 euro

sociale

In arrivo 10.000 euro per i caregiver della Regione Abruzzo che hanno figli minori malati rari o cronici con disabilità gravissima.

Tali contributi economici, per l’anno 2021, saranno finalizzati al riconoscimento e alla valorizzazione del lavoro di cura del familiare o caregiver che assiste i minori di età affetti da una malattia rara e in condizioni di disabilità gravissima.

Scopriamo come fare domanda per i contributi che scadranno alle ore 24:00 del 17 dicembre 2021.

CAREGIVER ABRUZZO, IL BANDO

La Giunta Regionale dell’Abruzzo, con Deliberazione n. 687 del 2 novembre 2021, ha approvato i criteri e le modalità per l’erogazione di contributi economici, per l’anno 2021. Il bando (Pdf 390 Kb) ha come obiettivo il riconoscimento e la valorizzazione del lavoro di cura del familiare caregiver. È bene specificare che il caregiver è – in questo caso – il familiare che assiste i minori di età affetti da una malattia rara e in condizioni di disabilità gravissima. Il provvedimento rappresenta un grande passo avanti verso il riconoscimento della figura del caregiver. Per tale figura, a oggi non esistono specifiche tutele economiche e previdenziali.
I contributi sono pari a 10.000 euro a famiglia fino al raggiungimento dei 620.000 euro stanziati.

A CHI SI RIVOLGE

Possono presentare istanza di accesso al contributo economico i genitori conviventi dei minori assistiti, inoccupati o disoccupati, residenti nella Regione Abruzzo. Nel nucleo familiare devono essere presenti figli minori affetti da malattie rare croniche, gravi e invalidanti che comportano una disabilità gravissima che richiede cure tempestive, intensive e continue nelle 24 ore da parte dei familiari.

PATOLOGIE AMMESSE E CERTIFICAZIONI

Le patologie accettate sono quelle elencate nell’allegato 7 al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017 e successive modifiche.

Ai fini della presente procedura, la disabilità gravissima del minore con malattia rara dovrà essere certificata dal Pediatra di libera scelta o dal Medico convenzionato per l’assistenza primaria che lo ha in cura, mediante compilazione e sottoscrizione di questo modello (Pdf 106 Kb).

La condizione di disabilità gravissima ricorre quando sono presenti le condizioni specificate nelle note contrassegnate da asterisco riportate nello stesso documento. Nel caso di cittadini di Paesi Terzi, essi devono essere in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo con validità di almeno un anno alla data di presentazione della domanda.

COME FUNZIONANO I CONTRIBUTI PER I CAREGIVER IN ABRUZZO

La liquidazione dei contributi fino a 10.000 euro, a favore dei soggetti beneficiari è così disposta:

  • il 70% del contributo, assegnato in acconto, è erogato successivamente alla approvazione della graduatoria;

  • il 30% a saldo del contributo assegnato è erogato a seguito della presentazione di una relazione semestrale trasmessa al Servizio regionale competente da parte del Servizio Sociale dell’Ambito Distrettuale Sociale che ha in carico il minore. Nella relazione si attesta la permanenza dei requisiti che hanno dato luogo alla concessione del contributo. Ad esempio, la permanenza del minore nella casa familiare, stato d’inoccupazione o disoccupazione del genitore beneficiario.

I contributi per i caregiver Abruzzo non sono compatibili né con l’assegno di disabilità gravissima erogato con le risorse del Fondo nazionale Non Autosufficienza, né tanto meno con gli interventi a favore dei caregiver familiari approvati con DGR n. 589 del 20 settembre 2021.

SCADENZA DELLE DOMANDE

Le istanze per i caregiver della Regione Abruzzo possono essere presentate mediante piattaforma a partire dalle ore 8:00 del 18 novembre 2021 fino alle ore 24:00 del 17 dicembre 2021.

COME PRESENTARE DOMANDA

La domanda di accesso ai benefici previsti deve essere formulata, a pena di esclusione, dal genitore convivente del minore assistito, disoccupato o inoccupato, utilizzando lo Sportello Digitale della Regione Abruzzo.

La domanda di contributo verrà generata direttamente dal sistema digitale seguendo attentamente le istruzioni lì pubblicate. Per accedere allo Sportello Digitale è necessario avere lo SPID.

I DOCUMENTI NECESSARI

Alla domanda per i caregiver e ogni famiglia della Regione Abruzzo debbono essere allegati i seguenti documenti:


  • il modulo di attestazione medica della disabilità gravissima, compilato e sottoscritto a cura dal Medico convenzionato per la pediatria di libera scelta, oppure dal medico convenzionato per l’assistenza primaria, che ha in carico il minore assistito, attestante la condizione di paziente in situazione di disabilità gravissima;

  • l’attestazione ISEE in corso di validità con riferimento ai redditi dell’intero nucleo familiare;

  • una copia del documento d’identità, in corso di validità, del genitore che presenta l’istanza;

  • una copia del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo in corso di validità del soggetto richiedente (laddove ricorre il caso).

Il servizio regionale provvederà a dare comunicazione degli esiti alle e-mail che i richiedenti avranno comunicato in sede d’istanza. Non sono previste comunicazioni per posta ordinaria.

OBBLIGHI DEI BENEFICIARI

Qualora durante il periodo di fruizione del contributo economico dovesse venir meno uno dei requisiti, il genitore beneficiario si impegna a darne tempestivamente notizia. Andrà data comunicazione per iscritto al Servizio regionale “Tutela Sociale – Famiglia”, mediante PEC all’indirizzo [email protected] che procederà alla adozione dell’atto di revoca del contributo e di decadenza dal beneficio.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altri aiuti e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone.
Vi invitiamo anche a iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments