Ministero Università e Ricerca – MUR: bando PRIN per ricercatori e studiosi under 40

ricerca, cultura, biblioteca

Il Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) ha pubblicato il bando per finanziare i Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN) per il 2022, in cui il 30% delle risorse stanziate sarà destinato a progetti presentati da coordinatori scientifici (ricercatori, professori, tecnologi, dirigenti o docenti) under 40.

I fondi messi a disposizione sono, nel complesso, circa 741 milioni di euro, in parte con investimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Le candidature potranno essere presentate fino al 31 Marzo 2022. Vediamo il bando e tutte le informazioni utili per partecipare.

BANDO PRIN RICERCATORI MUR

Il Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) ha dunque indetto il bando PRIN 2022 per il finanziamento di progetti presentati da coordinatori scientifici (o “principal investigator” – PI), che possono essere:

  • un professore / ricercatore di ruolo a tempo indeterminato in atenei statali o non statali;
  • un ricercatore a tempo determinato;
  • per gli EPR (enti di ricerca pubblica): un dirigente di ricerca, un dirigente tecnologo, un ricercatore/tecnologo a tempo indeterminato;
  • un ricercatore/tecnologo a tempo determinato degli EPR;
  • per le AFAM: un docente di prima e di seconda fascia.

Dei circa 741 milioni di euro stanziati, il 30% del totale, vale a dire all’incirca 222 milioni, finanzierà progetti presentati da coordinatori scientifici con meno di 40 anni.

SETTORI DI RICERCA

Potranno essere presentati lavori afferenti alle tematiche relative a qualsiasi campo di ricerca nell’ambito dei seguenti tre macro-settori determinati dall’European Research Council (ERC):

  • scienze della vita (LS);
  • scienze fisiche, chimiche e ingegneristiche (PE);
  • scienze sociali e umanistiche (SH).

Per maggiori dettagli, mettiamo a vostra disposizione l’ALLEGATO 1 (Pdf 212 Kb).

FINALITÀ BANDO PRIN

Il bando PRIN per il finanziamento di progetti di ricerca pubblica intende perseguire i seguenti obiettivi:

  • promuovere il sistema nazionale della ricerca;
  • rafforzare le interazioni tra università ed enti di ricerca in linea con gli obiettivi tracciati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR);
  • favorire la partecipazione italiana alle iniziative relative al Programma Quadro di ricerca e innovazione dell’Unione Europea.

COSA FINANZIA

Sono oggetto del bando PRIN del MUR progetti biennali che prevedono un finanziamento massimo di Euro 250.000 e che, per complessità e natura, possono richiedere la collaborazione di più professori o ricercatori.

In particolare, nel gruppo di lavoro dovranno esserci almeno due unità di ricerca appartenenti a più atenei, enti o istituzioni differenti. Le unità operative del progetto, cioè l’insieme dei professori / ricercatori costituenti il gruppo di ricerca guidato dal responsabile locale, sono coordinate, dal punto di vista amministrativo e scientifico, da un coordinatore scientifico. Quest’ultimo ha inoltre il compito di presentare la proposta progettuale.

In definitiva, il finanziamento MUR copre tutti i costi del progetto, fatta eccezione per quelli relativi al personale dipendente a tempo indeterminato, che restano a carico dell’ateneo / ente / istituzione sede dell’unità di ricerca.

BENEFICIARI

I beneficiari del bando PRIN del MUR sono tutte le università e le istituzioni universitarie italiane, statali e non statali, ivi comprese le scuole superiori ad ordinamento speciale, nonché gli enti pubblici di ricerca vigilati dal MUR, aventi sede operativa su tutto il territorio nazionale e le AFAM italiane riconosciute dal Ministero.

RISORSE PER UNDER 40 E PER IL MEZZOGIORNO

Il 30% della somma complessiva destinata al finanziamento delle proposte presentate è riservato a progetti avanzati da coordinatori scientifici (PI) di età inferiore a 40 anni alla data di pubblicazione del bando, salvo le deroghe indicate nel bando scaricabile a fine articolo.

Il 40% delle risorse stanziate nell’ambito del PNRR è riservato invece alle regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

VALUTAZIONE

Appositi Comitati di Valutazione (CdV), uno per ciascuno dei ventisette settori di ricerca ERC, sono incaricati di valutare le proposte presentate.

COME FARE DOMANDA

La domanda di partecipazione al bando PRIN per ricercatori e professori indetto dal MUR dovrà essere presentata entro le ore 15.00 del 31 Marzo 2022. Tutti gli allegati al bando e la modulistica sono reperibili a questa pagina.

La domanda, redatta in inglese, è formata da due parti:

  • il modulo amministrativo (parte A);
  • la proposta di ricerca (parte B).

Per maggiori dettagli si rimanda alla lettura del bando sotto allegato.

BANDO PRIN RICERCATORI MUR

Quanti sono interessati a partecipare al bando PRIN del MUR sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 340 Kb) integrale.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Le graduatorie dei progetti, una per ciascun settore ERC, saranno pubblicate dal MUR, che decreta la relativa ammissione a finanziamento, nei limiti del budget disponibile.

Le comunicazioni ufficiali sono pubblicate sul sito internet dedicato al bando.

ALTRI AIUTI E COME RESTARE AGGIORNATI

Per conoscere altre agevolazioni per famiglie e lavoratori, potete visitare la nostra pagina riservata agli aiuti alle persone. Infine, potete restare sempre informati su tutte le novità iscrivendovi gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e anche al canale Telegram per le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti