NATO Lavora con noi: selezioni in corso

nato

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

Vi piacerebbe lavorare nella NATO?

Periodicamente, la nota organizzazione internazionale per la difesa cerca personale per assunzioni, anche in Italia.

Di seguito vi presentiamo le selezioni in corso e come candidarsi alle offerte di lavoro NATO. Vi diamo anche informazioni utili sulle carriere e le modalità di recruiting.

L’ORGANIZZAZIONE

La North Atlantic Treaty Organization, in sigla NATO, ovvero l’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord, è un’alleanza politico militare internazionale. E’ stata istituita con il Patto Atlantico, firmato a Washington nel 1949, ed ha sede principale a Bruxelles. Promuove la collaborazione nel settore della difesa tra vari Paesi dell’Europa e del Nord America. Oggi la NATO conta 29 Stati membri, ma collabora anche con circa 40 Stati partner, non membri, molti dei quali contribuiscono alle operazioni e alle missioni guidate dall’organizzazione.

SCOPI

L’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord opera attraverso mezzi politici e militari per garantire la libertà e la sicurezza dei suoi membri. Promuove i valori democratici e si impegna a favore della risoluzione pacifica dei conflitti. Quando la diplomazia fallisce, può intervenire militarmente per gestire le crisi, in virtù dell’Articolo 5 del Trattato di Washington, che sancisce il principio della difesa collettiva, in base al quale se un Paese che fa parte della NATO viene attaccato è come se lo fossero anche tutti gli altri, o per mandato dell’ONU. Gli interventi a carattere militare possono essere condotti anche in collaborazione con altri Paesi e organizzazioni internazionali.

PAESI MEMBRI

Attualmente i Paesi che fanno parte della North Atlantic Treaty Organization sono Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Islanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Regno Unito e Stati Uniti, ovvero gli Stati fondatori. A questi si sono aggiunti, nel corso degli anni, Albania, Grecia, Polonia, Ungheria, Bulgaria, Romania, Slovacchia, Croazia, Lettonia, Slovenia, Repubblica Ceca, Lituania, Spagna, Turchia, Estonia, Montenegro e Germania.

NATO OFFERTE DI LAVORO

Durante l’anno la NATO seleziona personale che si identifichi con la missione di pace e sicurezza dell’organizzazione, e con i suoi valori, da impiegare nell’ambito delle proprie attività politiche e militari. Le assunzioni vengono effettuate nello staff internazionale, nella sede di Bruxelles o in altre sedi, o presso le Agenzie e i Comandi che fanno parte dell’organizzazione.

Le opportunità di lavoro Nato sono rivolte, generalmente, a candidati a vari livelli di carriera, da inserire nel personale civile o in quello militare. Le possibilità non mancano per i giovani, anche senza esperienza, per i quali vengono attivati, per lo più, tirocini. Inoltre, sono previsti anche incarichi di collaborazione o in qualità di freelance, ad esempio come Interpreti.

POSIZIONI APERTE IN ITALIA

La NATO assume personale anche nel nostro Paese, sia all’interno del proprio staff che presso le proprie Agenzie e Comandi, ossia il NATO Defence College, che ha una sede a Roma, l’Allied Joint Force Command di Napoli e l’Undersea Research Centre di La Spezia. Al momento, ad esempio, è alla ricerca di varie figure da inserire presso le proprie sedi in Campania, Lazio, Sicilia e Liguria.

Gli interessati alle offerte di lavoro nella North Atlantic Treaty Organization in Italia possono valutare le posizioni aperte in questo periodo. Ecco una breve descrizione delle figure richieste:


SECTION HEAD BUDGET & FISCAL – Italia
La risorsa sarà assunta presso il Collegio di difesa della NATO, con una retribuzione pari a circa 6.520 euro al mese. La ricerca è rivolta a candidati con laurea o titolo di studio equivalente in discipline economico finanziarie. Devono avere pluriennale esperienza pregressa e dimestichezza con l’uso di Office, soprattutto di Excel. Devono conoscere la lingua inglese e, preferibilmente, anche il Francese.

PRINCIPAL TECHNICIAN SERVICE STAFF – La Spezia
L’inserimento avverrà presso il Centro per la ricerca e la sperimentazione marittima (CMRE), con stipendio mensile di oltre 4.100 euro. La ricerca è rivolta a candidati con formazione nell’ambito dell’Information Technology ed esperienza nel settore IT.

POLITICAL ANALYST – Napoli
Il candidato selezionato potrà lavorare presso il Joint Force Command. Per candidarsi occorre aver conseguito una laurea in scienze politiche, pubblica amministrazione, relazioni internazionali, criminologia, amministrazione pubblica o commerciale, amministrazione della giustizia, diritto penale, gestione comparativa generale, teoria politica, psicologia comportamentale o sociale, o disciplina correlata, e aver maturato 2 anni di esperienza. Le candidature sono aperte anche a chi ha un diploma di istruzione secondaria o professionale nelle discipline di interesse per il ruolo e un’esperienza di 4 anni. Richiesta anche la conoscenza dell’Inglese.

HR ASSISTANT – La Spezia
L’assunzione sarà effettuata presso il CMRE, con un salario di circa 3.200 euro mensili. I candidati ideali sono diplomati, con minimo 4 anni di esperienza. Conoscono bene Word ed Excel, e possiedono una buona padronanza della lingua inglese. Inoltre, sanno utilizzare strumenti per le gestione delle HR quali APMS o simili.



ENGINEER HEAD MECHANICAL SECTION – La Spezia
Si cerca un laureato in Ingegneria Meccanica o materie equivalenti da assumere presso il CMRE, con retribuzione mensile di circa 6.520 euro. Si richiedono pregressa esperienza e, preferibilmente, la conoscenza di strumenti quali CAD, FEM, CFD, Matlab.

ALTRE OFFERTE DI LAVORO
La Nato seleziona anche i seguenti profili:

  • Engineer Information Systems/Application Management – NATO Communications and Information Agency (NCI Agency), Sigonella (Catania). Stipendio mensile: 5.285 euro;
  • CIS Security Engineer – CMRE, La Spezia. Stipendio mensile: 5.285 euro;
  • Cell Head Senior Intelligence Analyst – Joint Force Command, Napoli;
  • Branch Head Budget & Finance – NATO Defense College, Roma. Stipendio mensile: 7.578 euro.

ASSUNZIONI NATO ALL’ESTERO

L’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord offre numerose opportunità di lavoro presso le proprie sedi all’estero. Sono aperte le selezioni per vari profili, da assumere nei settori Engineering, Logistica, Finanza e Risorse Umane. E, ancora, in ambito Programme Management, Amministrazione, Information Systems and Technology e Defence Planning. Oppure nelle aree Procurement and Purchasing, Communications e Public Diplomacy.

Le risorse selezionate potranno lavorare in Belgio, Olanda, Portogallo, Stati Uniti, Germania, Francia e Polonia. Tra le sedi di lavoro ci sono Bruxelles, Mons, Lisbona, Parigi, Norkolk (Virginia – USA) e altre località.



OPPORTUNITA’ DI LAVORO TEMPORANEO

La NATO raccoglie anche le candidature di persone interessate a ricoprire incarichi a breve termine in qualità di Agenti temporanei, presso la sede di Bruxelles. Per candidarsi occorre essere cittadini di uno Stato membro dell’organizzazione e avere un’ottima conoscenza della lingua inglese o francese, e, preferibilmente, conoscere bene l’altra lingua. Inoltre, occorre avere competenze in ambiti di interesse per l’organizzazione. In particolare in settori quali diplomazia, sviluppo delle politiche, finanza, area legale, risorse umane, affari pubblici, gestione dei progetti, IT, servizi di traduzione, supporto di segreteria, amministrativo e tecnico, relazioni pubbliche.

Le assegnazioni possono anche essere occasionali, ad esempio solo per determinati periodi o per alcune ore a settimana. Le candidature devono essere presentate esclusivamente online inviando il proprio cv in risposta all’annuncio presente in questa pagina (non vengono più accettate candidature inviate tramite email o con altra modalità).

Se il vostro profilo professionale risulterà interessante, verrete invitati a realizzare un video colloquio e inseriti nel temporary staff database della NATO. Nel caso poi si aprissero posizioni in linea con il vostro profilo, sarete invitati per un successivo colloquio (via telefono, SKYPE o direttamente presso la sede centrale).

AMBIENTE DI LAVORO

Lavorare alla NATO permette di operare in un contesto professionale internazionale, multiculturale e altamente stimolante. Consente di entrare in contatto con persone di diverse nazionalità, delegazioni nazionali, rappresentanti di Paesi membri e partner della NATO, e membri dello staff militare internazionale.



L’ambiente lavorativo è aperto alle diversità e non fa distinzioni di sesso, razza o origine etnica, religione, nazionalità, disabilità, età o orientamento sessuale. Il personale, sia civile che militare, deve rispettare un codice di condotta che si fonda sui valori della integrità, imparzialità, lealtà, responsabilità e professionalità.

L’organizzazione ha adottato anche un sistema di valutazione delle performance, su base annuale, per il personale civile che lavora presso la sede centrale. Quest’ultimo può lavorare anche presso sedi diverse e in altri Paesi, ad esempio per sostenere alcune attività dell’organizzazione.

CONTRATTI DI LAVORO 

I contratti di lavoro applicati possono variare in base alle figure, alle sedi e agli organismi di riferimento (NATO, Agenzie e Comandi che ne fanno parte, ecc). Ad esempio, chi lavora presso l’headquarter di Bruxelles viene assunto, per lo più, mediante contratti di durata triennale, eventualmente prorogabili, con un periodo di prova semestrale. Al secondo mandato, è possibile richiedere l’inserimento a tempo indeterminato.

Per i dipendenti dello staff internazionale l’orario lavorativo previsto è dalle 08.30 alle 17.30 (fino alle 15.30 il venerdì), con un’ora di pausa pranzo, ma sono previste anche forme di lavoro flessibile, a patto che vengano rispettate le 38 ore settimanali, o part time. Sono previsti 30 giorni di ferie all’anno e, per coloro che non sono cittadini del Paese ospitante, anche due cicli di congedi per tornare a casa, per un totale di 11 giorni.



RETRIBUZIONI E BENEFIT

Per quanto riguarda le retribuzioni, variano in base alle figure professionali, al livello di carriera all’interno della NATO e alle sedi. Gli stipendi base e le indennità e / o integrazioni eventualmente previste non sono soggetti all’imposta sul reddito. Queste ultime possono comprendere indennità di prima sistemazione, con supplementi per cambiamento della zona geografica o la mobilità, che aumentano in base ai familiari a carico.

E, ancora, assegni familiari e per figli o altri parenti a carico, o figli disabili. Oltre ad una indennità scolastica per ciascun figlio a carico del dipendente, di età inferiore a 22 anni (o a 24 anni nel caso di trasferimento di personale da un altro organismo NATO). Il personale espatriato assunto per la prima volta in Belgio, che non ha ancora completato il primo anno di residenza, può acquistare beni quali mobili ed elettrodomestici, o addirittura automobili, senza pagare l’IVA.  Coloro che, invece, risiedono ad almeno 100 km dalla sede di assegnazione, possono beneficiare di rimborsi per le spese di viaggio e trasloco.

FORMAZIONE PER IL PERSONALE

I dipendenti NATO possono beneficiare anche di diverse attività formative, tra cui corsi di lingua inglese e francese, ovvero le due lingue ufficiali dell’organizzazione. Altri corsi riguardano competenze specifiche, in particolare in ambiti quali IT, finanza, traduzione, diritto.

A questi si affiancano anche programmi di sviluppo esecutivo e gestionale, per migliorare le capacità di leadership e accrescere il potenziale del personale. Esistono anche contributi per la formazione, erogati attraverso il ‘NATO Training Awards Programme’, un programma di premi per migliorare le qualifiche individuali e le possibilità di carriera.

OPPORTUNITA’ PER I GIOVANI

Durante l’anno, vengono attivati diversi programmi di stage NATO e tirocini presso le Agenzie e i Comandi appartengono all’organizzazione. Si tratta di opportunità davvero interessanti per i giovani per conoscere da vicino questa realtà e fare un’esperienza di lavoro internazionale. I tirocini possono essere rivolti anche a studenti e, anche in questo caso, per candidarsi, occorre avere la cittadinanza di uno dei Paesi che fanno parte della North Atlantic Treaty Organization.

I tirocini NATO possono essere finanziati dall’organizzazione o sovvenzionati, attraverso il programma Grant, da enti esterni. Per i primi, che durano 6 mesi, è possibile candidarsi solo quando viene aperto un apposito bando, di solito in primavera, e gli inserimenti vengono effettuati a partire dai mesi di marzo e settembre dell’anno successivo. Dunque, nella primavera 2018, si apriranno le candidature per gli stage 2019. Per i secondi, invece, è possibile candidarsi durante tutto l’anno.

Altri percorsi di formazione e lavoro vengono messi a disposizione dalle Agenzie e dai Comandi NATO. Si tratta dei programmi di stage Supreme Headquarters Allied Powers Europe (SHAPE), NATO Support and Procurement Agency (NSPA), LANDCOM, NATO Communications and Information (NCI) Agency e HQ AIRCOM (Air Command). E’ possibile svolgere un tirocinio NATO anche in Italia, presso la sede del NATO Defense College (NDC) a Roma, con una retribuzione di 800 Euro per gli stagisti. L’NDC assegna anche diverse borse di studio, attraverso i Fellowships Programs.

SETTORI DI INSERIMENTO E CATEGORIE PROFESSIONALI

Le assunzioni in NATO vengono effettuate, prevalentemente, nelle seguenti aree:

  • Amministrazione e Risorse Umane;
  • Comunicazione;
  • Finanza;
  • Risorse e Implementazione;
  • Operazioni;
  • Politiche;
  • Difesa e Sicurezza;
  • Scienza e Tecnologia;
  • Headquarters;
  • Legale.

Le figure professionali che lavorano nello staff internazionale NATO vengono inquadrate nelle seguenti categorie:

  • Categoria A – posizioni dirigenziali / professionali;
  • Categoria L – posizioni linguistiche (revisori, interpreti, traduttori, ecc.);
  • Categoria B – posizioni amministrative (impiegati, addetti IT), assistenti;
  • Categoria C – tecnici, idraulici, elettricisti, tuttofare, autisti, vigili del fuoco, guardie giurate.

NATO LAVORA CON NOI

La raccolta delle candidature viene effettuata, prevalentemente, attraverso l’area dedicata al recruiting del portale web NATO. Da questa sezione, infatti, è possibile accedere alle pagine riservate alle opportunità di impiego nello staff NATO e presso le Agenzie e i Comandi che fanno parte dell’organizzazione.

Generalmente è possibile rispondere online agli annunci di interesse, ma in alcuni casi occorre candidarsi per mail. Per inviare le candidature online bisogna registrarsi sulla piattaforma, creando il proprio profilo online. E’ bene precisare che quest’ultimo viene preso in considerazione solo in riferimento alle offerte pubblicate sul portale alle quali si risponde, ovvero non vale come autocandidatura generica.

ITER DI SELEZIONE

Le selezioni per lavorare nell’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord prevedono, solitamente, una iniziale preselezione basata sulle candidature pervenute. Questa è seguita, poi, da test scritti e test di lingua su computer, e da colloqui. per alcune figure può essere prevista anche una fase di Assessment Centre, con prove individuali e di gruppo.

COME CANDIDARSI

Gli interessati alle future assunzioni NATO e alle offerte di lavoro attive possono visitare le pagine dedicate alle posizioni aperte presso l’organizzazione e alle opportunità di impiego presso le sue Agenzie e Comandi, raggiungibili dal portale web NATO “Lavora con noi”. Dalla stesse è possibile prendere visione delle ricerche in corso e candidarsi, seguendo le indicazioni per inviare il cv.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *