Bonus Chef 2022: come funziona, a chi spetta, come richiederlo

La guida chiara e dettagliata sul Bonus Chef 2022 prorogato dal Decreto Milleproroghe

Cuoco Chef

Con il Decreto Milleproroghe arriva la proroga per il Bonus Chef 2022 già previsto nel 2021 ma di fatto mai reso operativo.

I cuochi professionisti potranno quindi ottenere l’agevolazione fino al 31 dicembre 2022 e non più fino al 30 giugno 2021, come era stabilito dalla formulazione originaria.

Il questa guida chiara e dettagliata spieghiamo come funziona il Bonus Chef 2022, a chi spetta, come richiederlo e cosa cambia dopo questa proroga.

BONUS CHEF 2022, COS’È

Il Bonus Chef 2022 per i cuochi professionisti consiste in un credito d’imposta del 40%, fino ad un massimo di 6.000 euro, riconosciuto sulle spese legate al mestiere (acquisto di strumentazione, partecipazione di corsi di aggiornamento e così via).

Questo Bonus è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2021 (commi 117-123) e inizialmente poteva essere utilizzato su spese sostenute dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021, ma non è mai divenuto operativo in assenza del Decreto attuativo. Con l’articolo 18-quater il Decreto Milleproroghe 2022 convertito in Legge conferma la misura, la proroga fino al 31 dicembre 2022 e la finanzia con 3 milioni di euro messi a disposizione per le annualità 2021, 2022 e 2023.

A CHI SPETTA IL BONUS CHEF 2022

L’agevolazione spetta ai cuochi professionisti impiegati presso alberghi e ristoranti:

  • dipendenti;

  • autonomi con partita IVA, anche nei casi in cui non siano in possesso del codice ATECO 5.2.2.1.0, quindi anche non corrispondente all’attività di cuochi in alberghi e ristoranti.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese su cui si applica il bonus cuochi professionisti, così come riconfermato dal Decreto Milleproroghe, sono le stesse previste dalla Legge di Bilancio 2021. I costi, in particolare, devono essere legati:

  • all’acquisto di beni strumentali durevoli. Per beni durevoli si intendono quindi. da una parte, macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, dall’altra strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione;

  • alla partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

Sia nel caso dei beni acquistati che di corsi, deve trattarsi di spese strettamente funzionali all’esercizio dellattività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti. Spese che, si precisa, devono essere sostenute nel periodo tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2022

Il comma 120 della Legge di Bilancio 2021, specifica che il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24 (ai sensi dell’articolo 17 del Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241). Il credito, poi, è esente da IRPEF e IRAP e non concorre alla determinazione del rapporto di deducibilità, di cui agli articoli 61 e 109, comma 5, del TUIR. L’agevolazione spetta fino ad un massimo di 6.000 euro e nel limite complessivo di 1 milione di euro per ciascuna delle annualità 2021-2023.

È possibile, inoltre, la cessione con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. L’agevolazione fiscale si applica nel rispetto dei limiti e delle condizioni dal Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013, articoli 107 e 108, a cui si rimanda per un approfondimento.

QUANDO SCADE IL BONUS

L’articolo 18-quater, introdotto nella conversione in Legge del Decreto Milleproroghe 2022, proroga al 31 dicembre 2022 il termine per avvalersi dell’agevolazione fiscale prevista a favore dei cuochi professionisti. Ciò significa che le spese agevolate dovranno intervenire necessariamente tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022.

COME RICHIEDERE IL BONUS CHEF

Non è ancora possibile presentare domanda per il Bonus Chef 2022. Per conoscere criteri, modalità e tempistiche per la presentazione delle domande è necessario attendere la pubblicazione dello specifico Decreto attuativo da parte del MISE, di concerto con il Ministero del Lavoro e quello dell’Economia, oltre alle relative istruzioni. Vi terremo aggiornati e non appena ci saranno informazioni in merito, le inseriremo qui.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Legge di Bilancio 2021 (Pdf 4 Mb) che introduce il bonus cuochi professionisti.

Testo coordinato di conversione in Legge del Decreto Milleproroghe 2022 (Pdf 571 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.49 del 28-2-2022 – Supplemento Ordinario n. 8.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altri aiuti, bonus e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone. Leggendo questo approfondimento potrete conoscere le novità introdotte dal Decreto Milleproroghe convertito in Legge, comprese quelle su bonus e agevolazioni. Vi invitiamo anche ad iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti