Borse di studio post lauream Regione Sardegna: Bando 2022

La guida su come funzionano, a chi si rivolgono e a quanto ammontano le borse di studio per la formazione post lauream della Regione Sardegna

regione sardegna

Arrivano le borse di studio post lauream della Regione Sardegna per sostenere la crescita e la qualificazione professionale dei laureati sardi, accrescendo le loro competenze e conoscenze.

Il bando 2022 mette in campo borse di studio per la partecipazione a percorsi di alta formazione al di fuori del territorio regionale.

In questa guida vi spieghiamo a chi spettano le borse di studio per la formazione post lauream della Sardegna, a quanto ammontano, come funzionano e come presentare domanda nel 2022.

BORSE DI STUDIO POST LAUREAM SARDEGNA

Le borse di studio “Alta formazione 2022 – Programma Master and Back” consistono in rimborsi, concessi per finanziare percorsi post lauream fuori dal territorio regionale. Il rimborso massimo arriva a 18.000 euro per l’iscrizione, a 1.500 euro al mese per vitto e alloggio e fino a 1.100 euro per sostenere le spese di viaggio. Gli aiuti sono rivolti ai laureati con titolo di laurea a ciclo unico, triennale, specialistica o magistrale e a coloro che sono iscritti all’ultimo anno di un corso di laurea specialistica o magistrale in discipline afferenti all’ambito STEM. L’obiettivo è la crescita e la qualificazione professionale dei laureati sardi valorizzandone le capacità, le potenzialità professionali ed occupazionali.

Il Programma “Master and Back Alta formazione” è legato all’Azione 10.5.12 del FSE 2014 – 2020 con uno stanziamento di risorse complessivo di 3.876.366,51 euro. Ma vediamo a chi spettano e come funzionano le agevolazioni per la formazione dopo la laurea della Sardegna.

A CHI SPETTANO LE BORSE DI STUDIO POST LAUREAM SARDEGNA

Degli interventi per la formazione post lauream della Regione Sardegna possono beneficiare i seguenti soggetti:

  • i laureati con titolo di laurea a ciclo unico, triennale, specialistica o magistrale. ;

Nello specifico, i candidati alla data di presentazione della domanda di partecipazione devono aver ottenuto l’ammissione al percorso di alta formazione post lauream prescelto ed essere in possesso di apposita lettera di accettazione rilasciata dall’organismo ospitante.

I REQUISITI

Per accedere alle borse di studio gli studenti devono, al momento della presentazione della domanda, rispettare i seguenti requisiti:

  • non aver superato i 45 anni di età;

  • avere un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE in corso di validità) non superiore a 72.000 euro. L’ISEE deve essere riferito alle prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario, oppure averne richiesto il rilascio all’INPS (DSU);

  • alla data di invio della domanda di partecipazione e per tutta la durata del percorso per il quale si richiede il finanziamento non devono essere destinatari di condanna con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, o sentenza di applicazione della pena;

  • non devono essere stati destituiti, dispensati, dichiarati decaduti o licenziati per motivi disciplinari dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;

  • non essere dipendenti dell’amministrazione regionale o del corpo forestale e di vigilanza ambientale o di enti, agenzie, aziende o istituti del sistema Regione della Sardegna.

SOGGETTI ECLUSI

Non possono beneficiare delle borse di studio per l’alta formazione in Sardegna coloro che già fruiscono, per la copertura dei costi per i quali si chiede il finanziamento, di:

  • finanziamenti a fondo perduto, agevolazioni o altri contributi a qualunque titolo erogati dall’Università ospitante o da qualsiasi altro soggetto di diritto pubblico;

  • altre misure finanziate con fondi comunitari, nazionali o regionali. È fatta eccezione per i finanziamenti che concorrono ad integrare il costo delle tasse d’iscrizione.

Infine, sono esclusi dalla partecipazione all’avviso coloro anche che hanno già beneficiato di qualsiasi tipologia di finanziamento nell’ambito del Programma “Master and Back”.

PERCORSI FINANZIABILI

Sono finanziabili i percorsi di alta formazione post lauream e i percorsi di laurea specialistica o magistrale afferenti alle discipline STEM (solo per l’ultimo anno), che si svolgano presso università o istituzioni non universitarie operanti fuori dalla Sardegna, a condizione che rilascino il titolo finale. Nello specifico, sono ammessi i seguenti percorsi:

  • master post lauream di I e II livello, erogati da università statali o non statali legalmente riconosciute in Italia e autorizzate al rilascio dei titoli dal MUR, che prevedano almeno n. 60 crediti formativi CFU/ECTS;

  • master erogati da università estere fuori dal territorio italiano, sia pubbliche che private, autorizzate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale sul territorio in cui operano ed incluse nel QS World University Rankings 2023 consultabile nel nostro approfondimento. Questi master devono riconoscere almeno n. 60 CFU o ECTS. In alternativa, se utilizzato un altro sistema di misurazione delle attività, avere un numero di ore di attività complessive non inferiore a 1200;

  • master erogati da business schools, facenti capo ad una università pubblica o privata;

  • master o corsi di perfezionamento post lauream, realizzati da istituzioni di istruzione superiore AFAM (Accademie, ISIA, Conservatori, ecc.) sia pubbliche che private, riconosciute e autorizzate al rilascio dei titoli dal MUR, che prevedano l’erogazione di almeno n. 60 CFA o ECTS;

  • ultimo anno di un percorso di laurea specialistica o magistrale nell’ambito delle discipline STEM;

  • master di alta professionalizzazione, che si svolgano in Italia e all’estero, erogati da istituzioni non universitarie presenti in almeno uno dei seguenti sistemi di accreditamento: ASFOR, EQUIS, AACSB, AMBA.

Il percorso formativo può prevedere la frequenza fuori dal territorio della Sardegna:

  • in presenza;
  • mista, ovvero con ore di attività in presenza e ore di attività a distanza – online;
  • interamente a distanza, ovvero al 100% online.

Per frequenza si intende il complesso delle attività d’aula e forme di apprendimento quali ad esempio workshop, laboratorio, stage, ecc. La conclusione, comprensiva del conseguimento del titolo, è fissata entro il termine improrogabile del 31 ottobre 2023, salvo cause di forza maggiore o per giustificato motivo da valutare caso per caso.

PERCORSI NON AMMESSI

Non potranno essere finanziati percorsi:

  • già conclusi al momento della pubblicazione del bando, ovvero il 4 agosto 2022, o per i quali, al momento della presentazione della domanda, sia stato superato il 70% delle ore complessive previste dal percorso formativo;

  • il cui titolo finale sia rilasciato da un’università o istituzione di istruzione superiore sarda;

  • organizzati da consorzi in cui un’università o istituzione di istruzione superiore sarda sia capofila, anche se svolti fuori dalla Sardegna.

LE RISORSE

Gli interventi per la formazione in Sardegna ammontano a un totale di 3.876.366,51 euro. L’intero importo sarà così ripartito:

  • 1.938.183,25 euro per la “Linea A”, destinati a finanziare percorsi di alta formazione post lauream e l’ultimo anno del corso di laurea specialistica o magistrale in università pubbliche o private, italiane o estere, in discipline afferenti all’ambito Science, Technology,Engineering and Mathematics (STEM);

  • 1.938.183,25 euro per la “Linea B”, destinati a finanziare tutti i percorsi di alta formazione post lauream non afferenti all’ambito delle discipline STEM.

IMPORTO BORSE DI STUDIO POST LAUREAM

La borsa di studio prevede:

  • il rimborso delle tasse di iscrizione, entro un massimo di 18.000 euro;

  • l’erogazione di un importo forfettario mensile a copertura delle spese di vitto e alloggio riconducibili al percorso finanziato, fino a 12 mensilità entro una cifra massima che va dai 1.100 ai 1.500 euro, a seconda della destinazione, secondo questa tabella. I rimborsi si calcolano anche secondo la percentuale di corsi in presenza, secondo le regole di questa tabella;

  • il rimborso forfettario delle spese di viaggio per una tratta di andata e ritorno, entro un massimo che va da 180 a 1.100 euro a seconda della distanza tra Paese di origine e di destinazione, secondo questo schema.

COME FUNZIONANO LE BORSE DI STUDIO MASTER AND BACK

Sarà l’ASPAL Sardegna (l’Agenzia Sarda per le politiche attive) a concedere l’agevolazione mediante una procedura “a sportello” secondo l’ordine cronologico di invio, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. L’ASPAL erogherà la borsa di studio mediante accredito sul conto corrente intestato ai destinatari con due modalità alternative:

  • anticipo totale dell’importo complessivo riconosciuto che include l’iscrizione al percorso formativo, le spese di viaggio, vitto e alloggio. L’anticipo sarà erogato previa presentazione all’ASPAL di una polizza fideiussoria redatta sulla base del fac-simile definito nella nota di concessione o in successive comunicazioni;

  • erogazione dell’importo complessivo ammesso a finanziamento a conclusione del percorso formativo. In tal caso non va presentata la polizza fideiussoria, ma solo la documentazione attestante la conclusione del percorso e il conseguimento del titolo finale.

Le somme erogate per la copertura delle spese di viaggio, vitto e alloggio, se spettanti, saranno considerate come reddito assimilato a quello di lavoro dipendente. I beneficiari devono anche presentare una necessaria rendicontazione secondo i dettami del paragrafo 16 del bando, entro il 6 novembre 2023.

COME PRESENTARE DOMANDA

La domanda di partecipazione redatta con questo modulo (Pdf 534 Kb) dovrà essere inviata all’indirizzo PEC [email protected] a partire dal 4 agosto 2022 fino al 30 novembre 2022. ed essere firmata digitalmente o datata e sottoscritta con firma autografa. La comunicazione dovrà riportare nell’oggetto la dicitura: “Master and Back – Avviso pubblico Alta Formazione 2022. Domanda di partecipazione NOME_ COGNOME”. Informazioni e chiarimenti relativi alle domande possono essere richiesti:

  • all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) dell’ASPAL, sito in via Is Mirrionis n. 195, Cagliari, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, martedì e mercoledì ore 16.00 -17.00, esclusi i festivi. Il numero telefonico dello sportello è 070 6067039 e l’indirizzo email è [email protected];


  • recandosi presso i Centri per l’impiego presenti sul territorio della Sardegna.

IL TESTO DEL BANDO BORSE DI STUDIO POST LAUREAM SARDEGNA

Mettiamo a disposizione il testo integrale del bando Borse di studio Sardegna(Pdf 464 Kb) con tutti i dettagli tecnico operativi sulla misura.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per altre indicazioni a livello territoriale vi invitiamo a leggere l’approfondimento sui voucher conciliazione in Sardegna per madri lavoratrici e quello sulle migliori università d’Italia e del Mondo. Per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei giovani è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone o quella dedicata alle borse di studio e tirocini. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti