Supplenze personale ATA 2022 2023: regolamento MIUR

scuola, classe, aula, banchi

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato la circolare contenente il regolamento per le supplenze al personale ATA a.s. 2022/2023.

Ecco come funziona la procedura per l’assegnazione degli incarichi di supplenza ATA per il prossimo anno scolastico e la nota MIUR da scaricare e consultare.

NOTA MIUR SUPPLENZE PERSONALE ATA

Mettiamo a vostra disposizione la nota n. 28597 del 29 luglio 2022 (Pdf 297Kb) di trasmissione del decreto ministeriale n. 188 del 21 luglio 2022, in corso di registrazione, contenente istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo e ATA per l’a.s. 2022/23.

REGOLAMENTO SUPPLENZE ATA 2022 2023

Con la circolare del 29 luglio 2022, infatti, il MIUR ha trasmesso agli USR il nuovo regolamento per le supplenze 2022/2023 al personale scolastico, compreso il personale ATA. La nota indica le modalità con cui saranno attribuite le supplenze al personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola. Le disposizioni sono sostanzialmente le stesse dello scorso anno ma con alcune novità. Tra queste l’impossibilità per chi già lavora di accettare altri incarichi al 31 agosto o al 30 giugno. E’ possibile accettare altre supplenze annuali o fino al termine delle lezioni solo in altro profilo e prima della presa in servizio.

Vediamo nel dettaglio le principali disposizioni del nuovo regolamento MIUR per le supplenze ATA spiegate in pochi semplici punti.

LE NUOVE REGOLE

  • I posti rimasti vacanti dopo le operazioni per le immissioni in ruolo nel personale ATA (eccetto quelli per DSGA) sono coperti con il conferimento di supplenze annuali o di supplenze temporanee sino al termine dell’attività didattica.


  • In caso di esaurimento delle graduatorie permanenti dei concorsi provinciali per titoli e degli elenchi e delle graduatorie provinciali ad esaurimento, i posti residui sono assegnati dai dirigenti scolastici scorrendo le graduatorie d’istituto.

  • L’accettazione di una proposta di supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche non preclude la possibilità di accettare altra proposta di supplenza per diverso profilo professionale, fino al 31 agosto o al 30 giugno, purché intervenga prima della presa di servizio.

  • Per le supplenze attribuite su spezzone orario è garantito in ogni caso il completamento ed è consentito lasciare uno spezzone per accettare un posto intero, purché al momento della convocazione per lo spezzone non vi fosse disponibilità per posto intero. Il completamento orario è possibile solo tra posti dello stesso profilo.

  • Le supplenze brevi non si possono assegnare al personale appartenente
    – al profilo professionale di assistente amministrativo, salvo che presso le istituzioni scolastiche il cui relativo organico di diritto abbia meno di 3 posti o per assenze superiori a 30 giorni;
    – al profilo di assistente tecnico, salvo che per assenze superiori a 30 giorni;
    – collaboratore scolastico, per i primi 7 giorni di assenza.

  • Possibilità di delega per la nomina, dunque l’aspirante può farsi rappresentare da un proprio delegato in sede di conferimento dell’incarico.

  • Non sono applicate sanzioni in caso di rinuncia ad una proposta di assunzione o di mancata presa di servizio.

  • Per il profilo di DSGA eventuali posti disponibili e/o vacanti in sedi normo-dimensionate sono coperti facendo ricorso agli assistenti amministrativi facenti funzione.

  • Supplenze per eventuali posti per ex LSU ATA residuati dalla terza procedura assunzionale di cui all’articolo 58, comma 5 septies, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 saranno conferite con modalità specifiche e separate che saranno comunicate in seguito.

  • L’incarico di supplenza è prorogato a favore del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto, se al primo periodo di assenza del titolare ne consegue un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto da giorno festivo, o da giorno libero, ovvero da entrambi.

  • Le disponibilità derivanti dal part-time (posti vacanti solo di fatto e non di diritto) vanno coperte mediante conferimento di supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche.

  • Più disponibilità derivanti da part-time, relative allo stesso profilo professionale del personale ATA, possono concorrere alla costituzione di posti a tempo pieno, anche in istituzioni scolastiche diverse.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Continuare a seguirci per restare informati sulle supplenze ATA 2022/2023. Per tutte le informazioni relative al personale ATA e a come si diventa Ausiliari,Tecnici e Amministrativi della Scuola, e per restare informati sulle graduatorie ATA 24 mesi 2022/2023 in fase di pubblicazione, potete visitare la nostra sezione ATA. Mettiamo a vostra disposizione anche questo approfondimento sulle immissioni in ruolo ATA per l’a.s. 2022/2023 potete leggere.

Iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter, al nostro canale telegram e alla nostra pagina facebook per essere aggiornati su tutte le novità e per ricevere le notizie in anteprima. E’ disponibile anche il canale telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti