Messa a disposizione ATA: cos’è, modello gratis e indirizzi

banco scuola

La messa a disposizione ATA è una domanda che si presenta alle scuole per effettuare supplenze come personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

In questa guida utile facciamo chiarezza su cos’è la MAD ATA 2020 2021, i requisiti e come funziona. Inoltre ti spieghiamo come fare domanda gratuitamente e mettiamo a tua disposizione il modulo MAD ATA pdf e word gratis da scaricare e stampare, con l’elenco delle scuole a cui inviarlo.

MESSA A DISPOSIZIONE ATA: COS’E?

La domanda ATA messa a disposizione, detta anche MAD ATA, è una istanza libera che si presenta alle scuole per rendersi disponibili a coprire eventuali incarichi di supplenza al personale ATA delle scuole. In sostanza è un’autocandidatura come supplenti per posti rimasti eventualmente vacanti dopo le normali procedure di immissioni in ruolo e di assegnazione delle supplenze ATA. Chi vuole presentare una candidatura spontanea per effettuare supplenze al personale docente, invece, deve presentare questa istanza di messa a disposizione.

MAD ATA REQUISITI

Chi può presentare la messa a disposizione ATA? I requisiti consistono, di base, nel possesso del titolo di studio idoneo per la posizione da coprire. Dunque per fare la domanda bisogna possedere uno dei seguenti titoli di studio, necessari per lavorare nel personale ATA:

  1. per la MAD collaboratori scolastici – diploma o qualifica triennale;
  2. per la MAD assistenti amministrativi – diploma di maturità;
  3. per la MAD assistenti tecnici – diploma che dia accesso a una o più aree di laboratorio;
  4. per la MAD cuochi – qualifica professionale di operatore della ristorazione;
  5. per la MAD infermieri – laurea in scienze infermieristiche o titolo idoneo per svolgere la professione di infermiere;
  6. per la MAD guardarobieri – qualifica professionale di operatore della moda.

COME SI PRESENTA LA MAD ATA GRATIS

Sul web si trovano diversi siti che offrono servizi a pagamento per la messa a disposizione personale ATA. Noi, a differenza degli altri, abbiamo deciso di dare un aiuto alle persone in difficoltà economica o che preferiscono non spendere per questi servizi, rendendo disponibili il modello e l’indirizzario gratuito. 

Quindi puoi presentare al messa a disposizione ATA gratis e in autonomia semplicemente compilando il modulo e inviandolo alle scuole di tuo interesse tramite una di queste modalità a tua scelta:

  • consegna diretta a mano;
  • PEC (posta elettronica certificata);
  • posta raccomandata A/R;
  • FAX.

MESSA A DISPOSIZIONE ATA MODELLO WORD E PDF

Quale modulo bisogna usare? Dato che si tratta di una domanda libera, per la messa a disposizione è sufficiente presentare una istanza in autocertificazione. Per aiutarti a presentare la domanda di messa a disposizione, ti forniamo i seguenti moduli, che puoi scaricare gratuitamente, stampare e consegnare alle scuole in cui ti interessa lavorare come supplente:

La cosa importante è indicare nell’oggetto il ruolo per il quale ti candidi e l’anno scolastico di riferimento (es. domanda MAD personale ATA a.s. 2020 – 2021). Ti segnaliamo, inoltre, che alcune istituzioni scolastiche hanno predisposto una propria modulistica telematica per la messa a disposizione gratis, attraverso il portale web della scuola.

DOVE INVIARE LA MESSA A DISPOSIZIONE ATA 2020-2021

L’istanza va inviata o consegnata alle scuole in cui ha sede l’ufficio del Dirigente scolastico, non ad eventuali succursali o sedi distaccate. Per agevolarti nellindividuazione delle scuole di tuo interesse rendiamo scaricabili di seguito gli elenchi gratuiti con gli indirizzi e le mail delle istituzioni scolastiche statali e paritarie a cui puoi inviare la MAD ATA 2020-2021:

  • ELENCO SCUOLE STATALI (Xls 5,17Mb) per presentare la messa a disposizione in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.
  • ELENCO SCUOLE STATALI (Xls 106Kb) per le domande di messa a disposizione a Bolzano, Trento e Aosta;
  • ELENCO SCUOLE PARITARIE (Xls 1,29Mb) per la MAD in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto;
  • ELENCO SCUOLE PARITARIE (Xls 111Kb) per la messa a disposizione in Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta.

Se preferite scaricare l’indirizzario suddiviso per province vi invitiamo a consultare questa pagina. Continueremo a tenere aggiornato questo elenco per offrire sempre un servizio gratuito e aiutare chi desidera lavorare nelle scuole in Italia.

FAQ

Ecco le risposte alle domande frequenti sulla Messa a disposizione ATA.

Chi è in graduatoria terza fascia ATA può inviare la MAD?

Si. La Messa a disposizione ATA, al momento, non è ancora regolamentata dal MIUR e non sono previsti vincoli per l’invio dell’istanza da parte di chi è inserito nelle graduatorie del personale ATA.

E’ vero che con le MAD ATA chiamano poche persone?

Sì. Prima di ricorrere alle MAD ATA vengono chiamate le persone iscritte nelle graduatorie di prima, seconda e terza fascia. Solo nel caso di graduatorie esaurite si dà il via libera alle convocazioni consultando le MAD.

E’ utile inviare la MAD ATA?

Le possibilità di essere chiamati sono limitate, però è sempre meglio provare. Conviene farlo in modalità gratuita per non sprecare soldi. Consigliamo poi di partecipare al nuovo concorso ATA terza fascia per entrare in graduatoria.

Quante MAD si possono inviare?

Possono essere presentante MAD a una o più scuole (anche tutte) presenti nella provincia o area territoriale scelta.

Quando inviare la MAD ATA?

Prima dell’avvio dell’anno scolastico o anche durante lo stesso. Ogni anno è possibile cambiare le scuole a cui inviarla, aggiornare i propri dati e aggiungere eventuali nuove qualifiche.

ALTRE INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Se desideri presentare una candidatura spontanea per effettuare supplenze al personale docente devi presentare l’istanza di messa a disposizione Docenti. Per restare aggiornato su tutte le novità per le assunzioni nella scuola e sui concorsi puoi visitare la nostra sezione dedicata alle opportunità di lavoro nelle scuole e iscriverti alla nostra newsletter gratuita.

Subscribe
Notificami
4 Commenti
Newest
Oldest
Inline Feedbacks
View all comments