Bonus 150 euro collaboratori sportivi arriva nel 2023, le novità

Tutte le informazioni su quando viene erogato il bonus 150 euro ai collaboratori sportivi, come funziona e perché ci sono ritardi

collaboratori sportivi, insegnanti sport

Quando arriva il bonus 150 euro per i collaboratori sportivi? Sport e Salute SpA, a cui è stata affidata l’erogazione, ha fatto sapere che gli interessati dovranno attendere almeno sino a dopo febbraio 2023 per vedersi accreditare l’indennità aggiuntiva contro il caro vita.

La ragione dell’attesa, così come precisato dalla stessa società, sta nel fatto che si attendono i dati INPS dei beneficiari che hanno già ricevuto il bonus 150 euro, per evitare eventuali doppie erogazioni. Si ricorda, infatti, che la somma viene riconosciuta una sola volta anche quando i destinatari rientrano in più di una categoria di beneficiari perché in possesso contemporaneamente dei rispettivi requisiti.

In questo articolo vi diamo tutte le informazioni su quando arriva il bonus 150 euro ai collaboratori sportivi, come funziona l’erogazione e le tempistiche annunciate da Sport e Salute.

BONUS 150 EURO SPORTIVI, QUANDO ARRIVA IL PAGAMENTO

Tra i beneficiari del bonus 150 euro, l’indennità una tantum contro il caro bollette che integra il precedente bonus 200 euro e di cui vi parliamo in questo focus, ci sono anche i collaboratori sportivi.

Come previsto dal Decreto Aiuti ter convertito in Legge che ha introdotto la misura, infatti, rientrano tra i destinatari di questa somma extra i collaboratori sportivi che hanno ricevuto per almeno una mensilità, le indennità distribuite durante le restrizioni connesse alla crisi pandemica. Parliamo cioè dei bonus previsti, ad esempio, dal Decreto Cura Italia, dal Decreto Rilancio, dal Decreto Agosto, dal Decreto Ristori, dal Decreto Sostegni e dal Decreto Sostegni bis. A occuparsi del controllo dei requisiti e dell’erogazione è Sport e Salute SpA, così come gestisce la procedura legata al bonus 200 euro i cui accrediti sono partiti a dicembre 2022.

Tuttavia, i tempi per i collaboratori sportivi risultano più lunghi rispetto a quelli previsti per gran parte dei beneficiari i cui accrediti, come vi abbiamo illustrato in questo focus con il calendario dei pagamenti, sono partiti già a novembre 2022. Per i lavoratori dello sport, invece, il bonus 150 euro arriva tra fine febbraio e marzo 2023. L’attesa è dovuta al fatto che ad occuparsi dell’istruttoria, come abbiamo visto, non è l’INPS ma Sport e Salute SpA. L’Istituto, infatti, una volta eseguiti tutti i pagamenti di sua competenza – ad esempio quelli per pensionati, disoccupati e percettori di Reddito di Cittadinanza –  deve comunicare a Sport e Salute i dati dei destinatari a cui è già stata pagata l’indennità per evitare doppie erogazioni. Si ricorda, tra l’atro, che per ricevere il pagamento gli sportivi non sono tenuti a presentare alcuna domanda ma la somma viene riconosciuta automaticamente.

I MOTIVI DEL RITARDO

Per il pagamento del bonus 150 euro agli sportivi bisognerà attendere dopo febbraio 2023. Lo ha chiarito Sport e Salute in una nota ufficiale del 13 dicembre 2022, precisando che erogherà il bonus in automatico agli aventi diritto, ma solo dopo aver ricevuto i dati INPS di chi ha già ricevuto l’indennità una tantum per altri motivi. Come vi spieghiamo nella guida bonus 150 euro, infatti, le categorie di beneficiari sono moltissime ed è possibile che i requisiti si “incrocino” tanto che la stessa persona potrebbe avere diritto più volte al bonus (in teoria) in quanto inclusa  contemporaneamente in più categorie di beneficiari.

Ecco quindi, che, visto che il bonus 150 euro può essere erogato una sola volta, Sport e Salute sta attendendo che l’INPS finisca tutti gli accrediti, per poi occuparsi dei pagamenti dei beneficiari di sua competenza. Accrediti che, come vi abbiamo spiegato in questo approfondimento, l’INPS terminerà proprio a febbraio 2023. A quel punto l’INPS trasmetterà i dati a Sport e Salute che provvederà ai suoi pagamenti.

A CHI SPETTA IL BONUS 150 EURO COLLABORATORI SPORTIVI

Ma quali sono i requisiti dei collaboratori sportivi per ottenere il bonus 150 euro? Facciamo un riepilogo delle condizioni di accesso all’indennità per questa categoria. La platea è composta da titolari di rapporti di collaborazione che in passato hanno ricevuto uno dei bonus Covid previsti dai seguenti provvedimenti emergenziali:

Si ricorda, inoltre, che le indennità Covid sono state riconosciute in presenza dei seguenti requisiti principali:

  • aver cessato, ridotto o sospeso l’attività in conseguenza dell’emergenza Covid;

  • essere titolare di rapporti di collaborazione con:
  1. il Comitato Olimpico Nazionale (CONI);
  2. il Comitato Italiano Paralimpico (CIP);
  3. le federazioni sportive nazionali;
  4. le discipline sportive associate e gli enti di promozione sportiva riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP);
  5. le società e associazioni sportive dilettantistiche, di cui all’articolo 67, comma 1, lettera m), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Testo coordinato del Decreto Legge 23 settembre 2022, n. 144, convertito nella Legge 17 novembre 2022, n. 175 (Pdf 421 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.269 del 17-11-2022.

ALTRI APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

Se volete conoscere i dettagli sul bonus 150 euro, vi consigliamo di leggere questa guida. Inoltre, potete leggere questo articolo sul quando arrivano i pagamenti del bonus 150 euro per ogni categoria e questo focus su chi deve presentare domanda e chi no, Per scoprire altre interessanti novità legislative vi invitiamo a visitare questa pagina. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti