Bonus asilo nido Campania 2022 2023: Bando, requisiti, domanda

asilo, asili, nido, infanzia, bambini

Dal 12 ottobre 2022 è possibile presentare domanda per il bonus asilo nido in Campania, che arriva al valore di 3.000 euro all’anno per famiglie con bambini da 0 a 36 mesi.

Il bonus consiste in un voucher a copertura parziale o totale della retta dell’asilo nido o del micro nido, sia pubblico che privato autorizzato o accreditato dalla Regione, di importo variabile a seconda dell’ISEE.

In questa guida vi spieghiamo come funziona il bonus asilo nido in Campania 2022 2023, a chi spetta e come fare per richiederlo.

BONUS ASILO NIDO IN CAMPANIA 2022 2023, COS’È

Il bonus asilo nido in Campania è un contributo economico fino a 3.000 euro destinato alle famiglie residenti nel territorio regionale. Viene concesso in base all’ISEE per il pagamento di rette relative alla frequenza, per l’anno educativo 2022 2023, di asili nido campani, pubblici e privati autorizzati o accreditati, da parte dei figli (nati, adottati o presi in affidamento) con età da 0 a 36 mesi. Vale anche per le spese sostenute per i buoni pasto, nel caso di asili che non hanno rette.

Si tratta di una misura straordinaria nata per l’inclusione sociale e il sostegno al reddito, volta a contrastare gli effetti negativi della crisi economica innescata dal conflitto bellico in corso, che ha avuto pesanti ripercussioni sul contesto socio economico della Campania e sulle fasce più deboli, già fortemente provate dalle conseguenze connesse all’epidemia di Covid 19.

Per l’aiuto la Regione ha stanziato 26 milioni di euro per l’anno scolastico 2022 2023 nell’ambito del “Piano per le famiglie e le imprese”. Previsto per l’annualità 2022 2023 dalla Deliberazione della Giunta regionale n. 476 del 13 settembre 2022, le famiglie possono richiedere il bonus asilo nido dal 12 ottobre 2022 e fino al 30 novembre 2022. Vediamo insieme i dettagli.

A CHI SPETTA

Il bonus asilo nido in Campania spetta alle famiglie, anche monogenitoriali, residenti nella Regione, con minori a carico di età compresa tra 0 e 36 mesi. In particolare, i richiedenti devono essere i genitori, compresi quelli adottivi e affidatari. Possono presentare domanda i genitori che intendono iscrivere i figli al nido o quelli che li hanno già iscritti. Nel primo caso, i richiedenti devono perfezionare l’iscrizione entro il termine di 10 giorni dalla data dell’ammissione al bonus nido.

REQUISITI

Per ottenere il bonus asilo nido in Campania, alla data della presentazione della domanda, il nucleo familiare del genitore che presenta domanda di adesione deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere un cittadino italiano, dell’Unione europea o in possesso di regolare permesso di soggiorno di lungo periodo, avere lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria (cioè diritto di asilo);

  • avere effettuato, alla data di presentazione della domanda, l’iscrizione utile per la frequenza di servizi per figli (nato, adottato o preso in affidamento) con età da zero a trentasei mesi (0-36 mesi) nell’anno educativo 2022 2023 presso nidi o micro-nidi d’infanzia presenti sul territorio regionale. Chi presenta la domanda deve essere il genitore che paga la retta dell’asilo nido;

  • essere residenti in un Comune della Campania.

Inoltre, per conseguire il bonus le famiglie devono comunicare:

  • sia in fase di presentazione della domanda sia in fase di richiesta di erogazione periodica del voucher, l’eventuale domanda o percepimento di bonus asilo nido INPS o di altro bonus ottenuto per la frequenza di asili, avendo cura di indicare il valore dello stesso;

  • qualsiasi variazione rispetto a quanto dichiarato nella domanda di accesso al voucher.

A QUANTO AMMONTA IL BONUS ASILO NIDO CAMPANIA

Il bonus asilo nido in Campania ha un valore che varia a seconda dell’ISEE (oppure ISEE minorenni nel caso di genitori non coniugati e non conviventi) al netto di altri bonus percepiti della medesima tipologia. Ciò vale ad esempio per il bonus INPS o per qualche altro bonus erogato da un ambito territoriale regionale. L’importo massimo rimborsabile in base all’ISEE è il seguente:

  • fino a 15.000 euro: importo massimo annuo erogabile 3.000 euro (importo massimo mensile erogabile 272,72 euro). Nel caso di pagamento di 10 mensilità erogate al massimo dell’importo mensile concedibile (272,72 euro), l’11° mensilità sarà erogata per differenza fino a concorrenza del tetto annuo di 3.000 euro per minore;

  • da 15.001 euro fino a 30.000 euro: importo massimo annuo erogabile 2.500 euro (importo massimo mensile erogabile 227,27 euro). Nel caso di pagamento di 10 mensilità erogate al massimo dell’importo mensile concedibile (222,27 euro), l’11° mensilità sarà erogata per differenza fino a concorrenza del tetto annuo di 2.500 euro per minore;

  • da 30.001 euro a 40.000 euro: importo massimo annuo erogabile 1.500 euro (importo massimo mensile erogabile 136,37 euro). Nel caso di pagamento di 10 mensilità erogate al massimo dell’importo mensile concedibile (136,37 euro), l’11° mensilità sarà erogata per differenza fino a concorrenza del tetto annuo di 1.500 euro per minore.

CUMULABILITÀ

Come accennato, il bonus è cumulabile con altri incentivi, anche finanziari, emanati a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico finanziaria causata dagli effetti del conflitto bellico. Il contributo mensile erogato non potrà, in nessun caso, eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta.

Il valore effettivo del singolo voucher sarà determinato, per differenza, tra il valore della retta e quello di analoghi bonus, come quello INPS di cui vi parliamo in questa guida, eventualmente percepito, ad eccezione della quota di iscrizione, fermo restando l’importo massimo mensile ed annuale sopra indicato in base all’ISEE.

STRUTTURE AMMESSE

Il bonus si riferisce solo alla frequenza di asili nidi pubblici e privati autorizzati, accreditati e non accreditati nel periodo compreso tra settembre 2022 e giugno – luglio 2023. Vale solo nelle strutture che abbiano ottenuto l’autorizzazione all’apertura e al funzionamento da parte dell’ente locale competente, a seguito della verifica del rispetto di tutti i requisiti tecnico-strutturali, igienicosanitari, pedagogici e di qualità previsti dalle vigenti normative.

COME FUNZIONA IL BONUS ASILO NIDO IN CAMPANIA

Come anticipato, la misura concorre, insieme ad altri contributi, quali il bonus INPS, a coprire il costo delle rette per la frequenza di nidi e micro nidi pubblici, ma anche privati autorizzati o accreditati. A tal fine saranno erogati voucher per le spese di rette e buoni pasto, laddove non inclusa nella retta. Il bonus vale sia per il tempo pieno che per il tempo parziale. Si ottiene a domanda e funziona con questi passaggi:

  • l’istanza per ottenere il voucher asilo nido deve essere presentata dal genitore che sostiene l’onere del pagamento delle rette scolastiche e deve indicare le mensilità relative ai periodi di frequenza scolastica, per le quali si richiede il beneficio;

  • al termine della valutazione delle domande, la Regione forma una graduatoria;

  • in ogni graduatoria, la priorità sarà data a coloro che abbiano già effettuato l’iscrizione al momento della presentazione dell’istanza. Quale secondo criterio di priorità si terrà conto del reddito ISEE nucleo familiare o ISEE minorenne più basso. In caso di ulteriore parità, sarà data priorità alla presenza di figli con disabilità. Poi seguirà la condizione di famiglia monoparentale. In ultimo, la Regione valuterà l’ordine cronologico di arrivo delle domande;

  • conclusa la fase di valutazione delle domande presentate, i soggetti che abbiano richiesto il voucher specificando che l’iscrizione al nido sarebbe stata effettuata successivamente, in caso di valutazione positiva saranno ammessi con riserva. Dovranno collegarsi al servizio digitale entro 10 giorni dall’ammissione per integrare la domanda con i dati dell’asilo nido cui il bambino è stato iscritto. In mancanza di integrazione entro il termine indicato, la domanda sarà considerata non ammessa;

  • per tutti gli utenti, in caso di accoglimento della richiesta di erogazione del voucher, il genitore che paga la retta dell’asilo nido è tenuto ad accedere nuovamente al servizio digitale. Ciò, per inserire tutti i dati e documenti necessari ad attestare i pagamenti delle singole rette. Vanno inseriti secondo le scadenze previste nell’avviso pubblico all’articolo 10. È obbligatorio al fine di ottenere l’erogazione del bonus.

I voucher saranno finanziati sino ad esaurimento dei fondi pari a 26 milioni di euro per l’anno scolastico 2022 2023.

COME RICHIEDERE IL BONUS ASILO NIDO IN CAMPANIA

La domanda per il bonus asilo nido in Campania deve essere presentata esclusivamente on line, accedendo a questa pagina del sistema Bandi on line. Le domande possono essere presentate previa autenticazione nella piattaforma attraverso:

  • SPID;
  • CIE – Carta di Identità Elettronica;
  • CNS.

Una volta effettuata l’autenticazione, la domanda dovrà essere compilata in ogni sua parte e completa di tutta la documentazione eventualmente richiesta. È da allegare in formato elettronico. A seguito dell’inserimento dei dati richiesti, il sistema genera automaticamente la domanda di adesione. La procedura di presentazione della domanda dovrà essere completata con l’invio della stessa cliccando sull’apposito pulsante “Invia domanda”.

A conclusione della procedura il sistema informativo rilascia in automatico numero e data di acquisizione a sistema della domanda. Una volta presentata domanda per un bambino iscritto al nido, non sarà possibile procedere a presentare ulteriori domande per tale bambino. Nel caso di più figli iscritti al nido, possono essere presentate più domande.

1) SCADENZA

Le domande per il bonus asilo nido in Campania potranno essere presentate dal 12 ottobre 2022 sino alla data del 30 novembre 2022.

La Regione si riserva la possibilità di riaprire le domande dal 1° gennaio 2023 fino al 28 febbraio 2023, nel caso di risorse residue disponibili. Nel caso, vi aggiorneremo in questo stesso articolo.

2) ASSISTENZA ALLA DOMANDA

In caso di problemi nella compilazione della domanda, è possibile scrivere a questo indirizzo e-mail [email protected] oppure consultare la sezione FAQ.

TESTO BANDO BONUS ASILO NIDO CAMPANIA

Mettiamo a vostra disposizione anche il testo del bando per il bonus asilo nido in Campania (Pdf 558 Kb).

RIFERIMENTI NORMATIVI

Delibera della Giunta Regionale n. 476 del 13-09- 2022 (Pdf 110 Kb).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Se volete sapere come funziona il bonus asilo dell’INPS, vi consigliamo di leggere la nostra guida. Torna utile anche consultare il nostro approfondimento sull’assegno unico universale figli. Per conoscere tutti gli altri aiuti per lavoratori e famiglie disponibili potete visitare questa pagina. Continuate a seguirci per restare informati, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti