Bonus assunzione lavoratori svantaggiati 2024: cos’è e come funziona

Ecco cos’è e come funziona il bonus assunzione lavoratori svantaggiati nel 2024, come richiederlo e a chi spetta

Assunzioni lavoratori
adv

Il bonus assunzione lavoratori svantaggiati 2024 è un incentivo rivolto a chi assume dipendenti appartenenti alle categorie svantaggiate.

L’agevolazione consiste in una deduzione fiscale pari al 130% e riguarda le assunzioni con contratti di lavoro a tempo indeterminato nel corso del 2024.

In questa guida chiara e dettagliata vi spieghiamo come funziona il bonus assunzione lavoratori svantaggiati 2024, come richiederlo, a chi spetta e quando entra in vigore.

adv

COS’È IL BONUS ASSUNZIONE LAVORATORI SVANTAGGIATI 2024

Il bonus assunzione lavoratori svantaggiati è una deduzione fiscale riconosciuta ai datori di lavoro che assumono con contratto a tempo indeterminato, a partire dal 1° gennaio 2024, nuovi dipendenti rientranti nella categoria dei lavoratori svantaggiati. Si tratta cioè di un incentivo che riconosce uno sconto su IRES o IRPEF pari al 130% dei costi sostenuti per i nuovi inserimenti.

La misura è stata approvata con il Decreto legislativo 16 ottobre 2023 e inserita nella Legge di Bilancio 2024.

Per adesso, le regole applicative non sono state ancora rese note. Tuttavia, il viceministro dell’Economia Maurizio Leo ha confermato che la regolamentazione è in fase di concertazione con il Ministero del Lavoro. Il numero due del MEF ha inoltre precisato che, per rimediare a questo ritardo, l’agevolazione sarà retroattiva, quindi riconosciuta ai datori di lavoro pienamente per le assunzioni effettuate dal 1° gennaio 2024.

Cioè, una volta emanato il decreto attuativo, il bonus potrà essere recuperato anche per i mesi passati.

Anche se manca ancora il decreto attuativo, è già noto come funziona e quali sono i requisiti per richiederlo. Vediamoli insieme.

COME FUNZIONA IL BONUS ASSUNZIONE LAVORATORI SVANTAGGIATI

L’incentivo per l’assunzione lavoratori svantaggiati funziona tramite il meccanismo di deduzione IRPEF o IRES. In pratica, il bonus si applica come uno sconto, pari al 130% dei costi sostenuti, sul reddito imponibile che riduce, di conseguenza, l’imposta dovuta.

Per ottenere la deduzione, inoltre, il datore di lavoro deve dimostrare che c’è stato un effettivo incremento occupazionale.

Quindi è necessario che il numero dei dipendenti a tempo indeterminato al termine del 2024 sia superiore al numero dei dipendenti a tempo indeterminato mediamente occupato del periodo d’imposta precedente (ovvero nel 2023).

A CHI SPETTA IL BONUS ASSUNZIONE LAVORATORI SVANTAGGIATI

Il bonus per l’assunzione di lavoratori svantaggiati spetta ai datori di lavoro che decidono di assumere personale a tempo indeterminato nel corso del 2024, purché i nuovi dipendenti siano dei “lavoratori svantaggiati” ossia si trovino in una delle condizioni elencate in questa guida.

Rientrano tra i soggetti che possono beneficiare del bonus le imprese di qualsiasi forma legale, inclusi società di capitali e società di persone, cooperative, imprese individuali e ai professionisti.

Tra questi anche:

  • gli operatori economici;
  • i titolari di reddito d’impresa; 
  • gli esercenti arti e professioni. 

L’agevolazione non spetta invece alle società e agli enti in liquidazione ordinaria, assoggettati a liquidazione giudiziale o agli altri istituti liquidatori relativi alla crisi d’impresa.

COME RICHIEDERE IL BONUS ASSUNZIONI LAVORATORI SVANTAGGIATI

Le imprese che intendono richiedere il bonus assunzione lavoratori svantaggiati devono attendere l’avvio della procedura di domanda. Vi aggiorneremo non appena INPS darà il via alle istanze. 

A QUANTO AMMONTA IL BONUS

L’importo del bonus per l’assunzione di lavoratori svantaggiati corrisponde al 130% del costo relativo all’incremento occupazionale.

A tal proposito va specificato che, l’incremento occupazionale è determinato confrontando il costo effettivo sostenuto dal datore di lavoro per assumere i nuovi dipendenti con il complessivo costo del personale nell’esercizio precedente.

adv

RIFERIMENTI NORMATIVI

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo di leggere questo articolo sugli incentivi per le assunzioni attivi e la novità 2024 sul bonus più assumi e meno paghi nel 2024 anche detto “bonus nuove assunzioni 2024“.

Da leggere anche la nostra guida alla Legge di Bilancio 2024 e le indicazioni del collegato fiscale alla Manovra che potete consultare in questo approfondimento.

Vi consigliamo di approfondire anche la nostra guida ai bonus tasse attivi e quella che contiene l’elenco di tutti i bonus e le agevolazioni per lavoratori, imprese e famiglie nel 2024.

Vi invitiamo inoltre a scoprire tutte notizie sugli aiuti alle imprese in questa sezione.

Infine, vi ricordiamo che è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima. È anche possibile restare aggiornati seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok @ticonsigliounlavoro.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *