Calcolo Reddito di Cittadinanza: come si calcola l’importo

calcolo reddito di cittadinanza

In questa utile guida ti spieghiamo come effettuare il calcolo del Reddito di Cittadinanza

Ti mostriamo in pratica come calcolare l’importo dell’agevolazione a cui hai diritto e la somma di denaro che ti spetta, con esempi e tabelle.

COME SI CALCOLA IL REDDITO DI CITTADINANZA

La formula per il calcolo del Reddito Cittadinanza è la seguente: [(soglia massima di reddito familiare x parametro scala equivalenza – reddito familiare) + contributo locazione o mutuo] / 12 mensilità.

Quindi per calcolare il Reddito di Cittadinanza a cui hai diritto devi innanzitutto moltiplicare la soglia massima di reddito familiare (6.000 Euro per il RdC e 7.560 euro per la PdC) per il parametro della scala di equivalenza corrispondente al tuo nucleo familiare. Quest’ultima è pari ad 1 per il primo componente del nucleo familiare più 0,4 per ogni altro membro maggiorenne e 0,2 per ogni componente minorenne, fino ad un massimo di 2,1.

In questa semplice tabella puoi vedere come identificare il beneficio massimo annuale del Reddito di Cittadinanza.

Composizione nucleo familiare Scala di equivalenza Beneficio massimo annuale
1 adulto 1 6.000,00 €
1 adulto e 1 minore 1,2 7.200,00 €
2 adulti 1,4 8.400,00 €
2 adulti e 1 minore 1,6 9.600,00 €
2 adulti e 2 minori 1,8 10.800,00 €
2 adulti e 3 minori 2 12.000,00 €
3 adulti e 2 minori 2,1 12.600,00 €
4 adulti 2,1 12.600,00 €
4 adulti (o 3 adulti e 2 minori) tra cui una persona in condizione di disabilità grave o non autosufficiente 2,2 13.200,00 €

COME PROCEDERE

Sottraendo il tuo reddito familiare da quello massimo previsto in base alla composizione del tuo nucleo familiare, puoi conoscere l’integrazione reddituale che ti spetta con il RdC. Questa, infatti, ha lo scopo di permetterti di raggiungere la soglia massima di reddito familiare prevista per il tuo nucleo familiare.

Ad esempio, se vivi solo e il tuo reddito familiare ammonta a 2.600 euro, hai diritto ad una integrazione reddituale di 3.400 euro l’anno, ossia 283 euro circa al mese [(6.000 – 2.600) / 12]. Se invece hai un reddito familiare di 2.600 euro e il tuo nucleo comprende un figlio maggiorenne ed un figlio minorenne, puoi percepire 7.000 euro annui, ossia circa 583 euro al mese [(9.600 – 2.600) / 12].

A questo importo devi poi aggiungere il contributo previsto per l’eventuale canone di locazione mensile (se risiedi in una casa in affitto), fino ad un massimo di 3.360 euro annui, o per l’eventuale rata del mutuo (se risiedi in una abitazione di proprietà per il cui acquisto o la cui costruzione è stato contratto un mutuo), fino ad un massimo di 1.800 euro annui. Dividendo la cifra così ottenuta per 12 mensilità puoi conoscere l’importo esatto mensile del tuo RdC.

Ad esempio, se vivi solo, il tuo reddito familiare è di 2.600 euro e paghi l’affitto, hai diritto ad un Reddito di cittadinanza pari a 6.760 euro l’anno [(6.000 – 2.600) + 3.360], ossia circa 563 euro al mese, mentre se paghi il mutuo il tuo RdC sarà di 5.200 euro annui [(6.000-2.600) + 1.800], ossia circa 433 euro al mese.

Infine bisogna tenere presente che l’importo totale del Reddito di Cittadinanza non può comunque superare i 9.360 euro annui (780 euro mensili).

COME SI CALCOLA IL REDDITO FAMILIARE

Per calcolare il Reddito di Cittadinanza è indispensabile conoscere il proprio reddito familiare. Come si determina il proprio reddito familiare? Bisogna far riferimento al comma 2 dell’art. 4 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 159 del 2013, il quale spiega che il reddito familiare viene calcolato sommando le seguenti componenti:

  • reddito complessivo ai fini IRPEF;
  • redditi soggetti a imposta sostitutiva o a ritenuta a titolo di imposta;
  • altre componenti reddituali esenti da imposta;
  • redditi da lavoro dipendente prestato all’estero tassati esclusivamente nello stato estero in base alle vigenti convenzioni contro le doppie imposizioni;
  • proventi derivanti da attività agricole per le quali sussiste l’obbligo alla presentazione della dichiarazione IVA;
  • assegni per il mantenimento di figli effettivamente percepiti;
  • trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari, incluse carte di debito, percepiti da amministrazioni pubbliche, se non sono già inclusi nel reddito complessivo ai fini IRPEF;
  • redditi fondiari relativi ai beni non locati soggetti alla disciplina dell’IMU, non indicati nel reddito complessivo ai fini IRPEF;
  • reddito figurativo delle attività finanziarie;
  • reddito lordo dichiarato ai fini fiscali nel Paese di residenza da parte degli appartenenti al nucleo iscritti nelle anagrafi dei cittadini italiani residenti all’estero (AIRE), convertito in euro.

TABELLA ESEMPI DI CALCOLO REDDITO DI CITTADINANZA

Ecco qualche esempio concreto di come si calcola il RdC:

Esempi calcolo Reddito di Cittadinanza
Esempi calcolo Reddito di Cittadinanza – Ticonsiglio.com

SIMULATORE DI CALCOLO

L’Inps ha predisposto un apposito strumento per simulare il calcolo del Reddito e della Pensione di Cittadinanza. Per maggiori informazioni ti invitiamo a leggere la guida sul simulatore del calcolo del Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza con tutte le indicazioni su come si accede e come si utilizza.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Ti consigliamo di leggere la nostra guida sul Reddito di Cittadinanza per conoscere nel dettaglio come funziona, a chi spetta e come fare domanda. Inoltre puoi visitare questa pagina per scoprire altri bonus, incentivi e agevolazioni rivolti a lavoratori, disoccupati e famiglie. Infine, iscrivendoti alla nostra newsletter gratuita, puoi restare aggiornato su tutti i nuovi aiuti e le opportunità di lavoro.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments