Concorso Cancellieri Ministero Giustizia: bando 1000 posti

giustizia

Nuovi posti di lavoro negli Uffici Giudiziari con il nuovo concorso del Ministero della Giustizia.

Il 22 novembre 2016 è stato pubblicato il bando per Assistenti Giudiziari che rientra nel piano assunzioni del Ministero della Giustizia per Cancellieri per far fronte alle esigenze di organico per i servizi giudiziari. 

In particolare il Ministero della Giustizia ha indetto il Bando pubblico per 800 posti di lavoro come Assistenti Giudiziari. Nei prossimi giorni sarà dato avvio anche alle assunzioni delle altre 200 unità di personale, per arrivare alle 1000 assunzioni previste con contratto a tempo indeterminato.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sul concorso Ministero della Giustizia che ha scadenza il 22 Dicembre 2016.

MINISTERO GIUSTIZIA CONCORSO PER CANCELLIERI

Per quale motivo saranno realizzate 1000 assunzioni? Il maxi recruiting è stato stabilito in seguito all’emergenza determinata dalla carenza di personale rilevata presso diversi Uffici Giudiziari italiani. Questa situazione, infatti, ne ostacola il normale funzionamento e necessita di essere risolta. A questo scopo è già stata bandita una procedura di mobilità per 366 assunzioni per amministrativi, ai quali si vanno ad aggiungere i 1000 posti di lavoro a tempo indeterminato previsti, da coprire mediante il nuovo concorso Ministero Giustizia e scorrendo graduatorie già in corso di validità per precedenti procedure selettive.

“Il ministero della Giustizia ha raccolto l’invito dei vertici degli uffici giudiziari dando il via ad un programma straordinario – ha dichiarato sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri – che consentirà di assumere, in temi molto ristretti, 1000 unità di personale amministrativo non dirigenziale a tempo indeterminato mediante lo scorrimento di graduatorie in corso di validità o con procedure concorsuali pubbliche indette con decreto ministeriale”.

DECRETO E MODALITA’ DI SELEZIONE

Il Ministero della Giustizia, in accordo con il Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, ha pubblicato il DECRETO 20 ottobre 2016 (Pdf 125Kb), che contiene le disposizioni relative alle modalità con cui saranno effettuate le selezioni e le assunzioni

Il documento fornisce anche  chiarimenti relativi all’articolazione dei 1000 posti di lavoro nella Giustizia previsti. Di questi, infatti, saranno 800 quelli destinati ai vincitori del concorso di prossima uscita. Le restanti 200 assunzioni saranno effettuate attingendo da graduatorie già in corso di validità a seguito di altri concorsi banditi dalle Amministrazioni Pubbliche. Vi ricordiamo, inoltre, che in base a quanto concordato precedentemente in merito al ricollocamento del personale in esubero da Province e altri enti della PA, saranno resi disponibili ulteriori 800 posti di lavoro sul territorio nazionale, da coprire mediante procedura di mobilità obbligatoria.

Il Decreto, firmato dal dal Ministro Orlando di concerto con il Ministro Madia, chiarisce quali sono le modalità di selezione. Oltre alla valutazione dei titoli, infatti, saranno espletate varie prove d’esame, articolate come segue:
– eventuale prova preselettiva, mediante risoluzione di quesiti a risposta multipla, da effettuare nel caso in cui le istanze pervenute siano in numero superiore a cinque volte il numero dei posti banditi;
una o più prove scritte, che potrebbero prevedere la somministrazione di domande a risposta a scelta multipla;
colloquio, che comprenderà anche una conversazione in una lingua straniera.

POSTI DI LAVORO DISPONIBILI E MANSIONI

La campagna di reclutamento rientra nel generale progetto di riorganizzazione dei servizi giudiziari. Si tratta di una iniziativa che mira a renderli più efficienti, anche tramite l’informatizzazione.

Il progetto prevede 1000 assunzioni a tempo indeterminato per profili amministrativi. In particolare si tratta di posti di lavoro per Cancellieri, ovvero per i funzionari pubblici che esercitano attività amministrativa coadiuvando la magistratura italiana. Essi operano all’interno delle cancellerie istituite presso gli Uffici Giudiziari, ovvero Corte suprema, Corti d’appello, Tribunali e Uffici dei Giudici di Pace.

Nello specifico, i posti di lavoro Ministero della Giustizia saranno così distribuiti:

A. n. 200 posti da coprire mediante scorrimento dalle graduatorie in corso di validità, di cui:
– n. 115 nel profilo professionale di Assistente giudiziario, Area funzionale II, fascia retributiva F2;
– n. 55 nel profilo professionale di Funzionario informatico, Area funzionale III, fascia retributiva F1;
– n. 30 nel profilo professionale di Funzionario contabile, Area funzionale III, fascia retributiva F1;

B. n. 800 posti da coprire mediante concorso pubblico, nel profilo professionale di Assistente giudiziario, Area funzionale II, fascia retributiva F2.

I bandi pubblici terranno conto di precedenti esperienze di tirocini e stage presso gli uffici giudiziari. Ciò al fine di valorizzare e riconoscere questi percorsi professionali. Inoltre, si intende offrire reali opportunità di impiego a chi ha acquisito competenze significative nei servizi di cancelleria.

CONCORSO PER 800 ASSISTENTI GIUDIZIARI

Il concorso Ministero della Giustizia è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 22 novembre 2016 – 4ª serie speciale – Concorsi ed esami. Si tratta del bando per 800 posti di Assistente giudiziario, Area funzionale seconda, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Amministrazione giudiziaria.

Il titolo di studio necessario per accedere al concorso è il Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o altro diploma considerato equipollente oppure un titolo di studio superiore, come la Laurea. E’ garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.

Nei prossimi giorni sarà dato avvio anche alle assunzioni delle altre 200 unità di personale (115 posti di Assistente giudiziario, 55 di Funzionario informatico e 30 di Funzionario contabile), che completano l’avvio entro l’anno delle procedure per l’ingresso di 1.000 nuove risorse di personale per gli uffici giudiziari.

DOMANDA E BANDO CANCELLIERI

Gli interessati alle assunzioni per Cancellieri e in particolare al concorso per Assistenti Giudiziari possono scaricare il BANDO PUBBLICO (pdf 302Kb) per conoscere i dettagli della selezione. Questo avviso è stato pubblicato per estratto sulla GU e sul sito web del Ministero Giustizia Concorsi. 

La domanda di partecipazione deve essere presentata per via telematica tramite il portale del Ministero della Giustizia entro il 22 Dicembre 2016.

COME RESTARE AGGIORNATI

Eventuali successive comunicazioni inerenti prove d’esame e graduatorie saranno pubblicate sulla GU e in seguito anche sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia, percorso “Strumenti > Concorsi, esami, selezioni e assunzioni”. Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter. Per conoscere le altre selezioni pubbliche in corso e in arrivo visita la pagina concorsi Ministero della Giustizia.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments