Errori nella domanda personale ATA terza fascia: cosa fare?

scuola, assunzioni, docenti, ata

A partire dal 10 maggio le segreterie scolastiche possono procedere alla valutazione delle domande per il concorso III fascia ATA 2021 e alla correzione di eventuali errori nella domanda personale ATA terza fascia.

Sono già numerosi gli aspiranti che hanno riscontrato la presenza di informazioni errate o si sono resi conto di aver sbagliato la compilazione o l’inserimento di dati nelle domande ATA terza fascia, che quest’anno andavano presentate esclusivamente online.

Vediamo in dettaglio quali sono gli errori più frequenti nella domanda per le graduatorie ATA di terza fascia e cosa fare se si riscontra un errore.

ERRORI DOMANDA PERSONALE ATA TERZA FASCIA

Stando a quanto segnalato dal sindacato Asset Scuola, tra gli errori nelle domande ATA terza fascia per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia ATA valide per il triennio scolastico 2021-2023 i più frequenti sono i seguenti:

  • mancato inserimento delle 30 istituzioni scolastiche;
  • errato inserimento delle 30 scuole;
  • inserimento di titoli non valutabili, con conseguente calcolo errato del punteggio;
  • errori di sistema per l’inserimento dei titoli valutabili;
  • errori nell’attribuzione del punteggio;
  • dati inseriti più volte;
  • la scuola capofila non ha preso in carico la domanda.

A cosa sono dovuti questi errori? Possono essere stati commessi direttamente dagli aspiranti durante la compilazione della domanda ATA online, a causa di disattenzioni o per errate interpretazioni delle modalità di inserimento dei dati. Oppure possono essere stati prodotti dal sistema che, ad esempio, poteva riportare delle informazioni errate relative a chi era già inserito nelle graduatorie del triennio precedente o non riconoscere alcuni titoli inseriti. Le cause possono essere molteplici.

COSA FARE IN CASO DI ERRORE?

Gli aspiranti che hanno riscontrato errori nella copia della domanda ricevuta nella mail di conferma dell’inoltro che, lo ricordiamo, comprendeva il pdf dell’istanza con tutti i dati inseriti e registrati a sistema, possono presentare ricorso o chiedere la correzione degli errori entro 10 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie provvisorie. E’ bene sottolineare, tuttavia, che in caso di errore è possibile chiedere la correzione solo degli errori materiali. Per tutte le informazioni su come presentare reclamo potete leggere questo approfondimento.

COSA SI INTENDE PER ERRORI MATERIALI?

Si tratta degli sbagli commessi nell’inserimento dei dati. Sono considerati errore materiale, ad esempio, la data sbagliata di conseguimento di un titolo, un campo della domanda non compilato e simili.

Dunque tra gli errori materiali non rientra la mancata scelta delle scuole. In sostanza, se nel pdf di conferma della domanda ATA non risultano inserite le 29 ulteriori istituzioni scolastiche che era possibile scegliere in aggiunta alla scuola capofila, destinataria dell’istanza, non è possibile inserirle in seguito. Bisognerà quindi attendere il prossimo rinnovo delle graduatorie per inserirle e si potrà essere chiamati solo per fare supplenza presso la scuola capofila.

Tra gli errori nella domanda personale ATA terza fascia non è considerato errore materiale anche il mancato inserimento di un titolo. Pertanto i titoli non dichiarati non possono essere aggiunti successivamente.

ALTRE INFORMAZIONI E APPROFONDIMENTI

Per tutte le informazioni sul bando ATA terza fascia 2021 potete leggere questo approfondimento e la nostra pagina dedicata alle novità per le graduatorie ATA 2021-2023. Mettiamo a vostra disposizione anche questa guida utile sull’iter di pubblicazione delle graduatorie ATA di terza fascia e la nostra sezione riservata agli ATA, dove trovate anche questo approfondimento su come lavorare nel personale Ausiliario, Tecnico e Amministrativo della scuola.

Continuate a seguirci per restare aggiornati, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita.

Subscribe
Notificami
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments