Domanda Graduatorie ATA terza fascia 2021: Guida, consigli e FAQ Miur

domanda graduatorie ata terza fascia

Dalle ore 9:00 del 22 marzo alle 23.59 del 26 aprile è possibile presentare la domanda per essere inseriti nelle Graduatorie ATA terza fascia 2021 – 2023. La scadenza è stata prorogata.

La domanda è unica e deve essere presenta online sia da chi si inserisce per la prima volta sia da chi deve aggiornare, confermare o depennare.

Ecco la guida MIUR alla presentazione della domanda Graduatorie ATA terza fascia, i nostri consigli su come procedere per non commettere errori e le risposte fornite dal Ministero alle domande più frequenti (FAQ).

COSA FARE PRIMA DI PRESENTARE LA DOMANDA

E’ molto importante prepararsi prima di presentare la domanda per avere a disposizione tutti i dati, i documenti e le informazioni necessarie. Non è indispensabile presentare subito la domanda, ci sono 30 giorni di tempo per farlo e non vi è alcun vantaggio nel procedere i primi giorni quando è possibile che sul sito ci siano anche disservizi a causa dell’elevato numero di accessi. Di seguito ti spieghiamo in modo semplice e chiaro quello che devi fare prima di presentare la domanda.

  • Recupera le credenziali di accesso (username e password) per accedere al portale Istanze OnLine. Puoi utilizzare o la tua identità digitale SPID, oppure le credenziali dell’area riservata del portale Ministeriale purché siano state rilasciate entro il 28 febbraio 2021. Se non hai già queste credenziali il primo passo è ottenere una identità SPID, in questa guida trovi tutte le informazioni utili. Lo step successivo è accedere al portale istanze online con le credenziali SPID e realizzare la procedura di registrazione e abilitazione (non è richiesto il riconoscimento fisico). Ti servirà la carta d’identità (oppure passaporto/patente). In questa pagina trovi una semplice guida alla registrazione e abilitazione.

  • Verifica che i tuoi dati di recapito presenti su Istanze OnLine siano corretti. Questo è un problema che si pone principalmente per chi era già registrato su istanze online da tempo e potrebbe avere dei dati non aggiornati (es. indirizzo scorretto). Quando si compila la domanda non è possibile modificare i dati di recapito. Questi dati vengono mostrati come precompilati sulla domanda. L’unico modo per cambiarli, nel caso in cui fossero sbagliati, è quello di effettuare la variazione nell’area con i propri dati personali presente su Istanze OnLine, prima di compilare la domanda.

  • Leggi il Bando (Pdf 441Kb) per verificare di essere in possesso dei requisiti di accesso, per scegliere il profilo o i profili per i quali presentare domanda e per reperire ogni altra informazione utile sulla procedura concorsuale.

  • Consulta le tabelle di valutazione per individuare il titolo d’accesso, i titoli culturali e titoli di servizi valutabili. Se hai dubbi su come calcolare i titoli di servizio, in questa pagina trovi maggiori informazioni. Per consultare la corrispondenza titoli / aree / laboratori per il profilo di assistente tecnico vai all’applicazione Allegato C.

  • Raccogli tutti i documenti che attestano i titolo di studio, di servizio e gli ulteriori titoli valutabili (relativi ad esempio a corsi di formazione che permettono di aumentare il punteggio in graduatoria ATA).

  • Scegli la scuola capofila e le altre scuole, fino ad un massimo di 30 in totale, in cui sei disponibile a prestare supplenza nella provincia da te scelta. L’istituzione scolastica capofila è una sola, si tratta della scuola che riceverà e valuterà la tua domanda e che automaticamente verrà posizionata al primo posto fra le sedi espresse. Per scegliere le 30 scuole puoi consultare il sito web Scuola in chiaro creato dal Ministero dell’istruzione che raccoglie tutte le sedi esprimibili dal nord al centro sud Italia. Ti consigliamo di scegliere le scuole pensando che dovrai essere disponibile a lavorare in queste sedi per coprire le supplenze temporanee per la sostituzione del personale assente dopo il 31 dicembre di ciascun anno.

  • Scarica e leggi la guida MIUR (Pdf 3,69Mb) alla compilazione della domanda personale ATA terza fascia 2021. Può essere utile stamparla e tenerla a portata di mano mentre si realizza la procedura di presentazione dell’istanza.

  • Leggi le risposte alle domande frequenti (che rendiamo disponibili di seguito) e le FAQ Miur che mettiamo a tua disposizione in questa pagina, così da togliere ogni eventuale dubbio.

  • Controlla le novità introdotte nella procedura online per inviare le istanze. Dall’apertura delle domande, infatti, sono stati corretti e/o modificati alcuni passaggi per la compilazione e l’invio delle domande che creavano problemi , grazie alle segnalazioni degli utenti. Per restare aggiornato su tutte le modifiche puoi visitare questa pagina.

  • Procedi alla compilazione della domanda tramite la piattaforma web collegata al portale Istanze OnLline. Dove si trova il link per inserire l’istanza di partecipazione alle Graduatorie d’Istituto di III Fascia del personale ATA? Appena entri nella home page viene mostrato il link “accedi direttamente da qui” per compilare l’istanza “Graduatorie di circolo e di istituto di III fascia per il personale ATA”.

CONSIGLI DURANTE LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

L’intero processo di compilazione della domanda viene tracciato tramite il salvataggio di ciascuna sezione ed è considerato completo e finalizzato solo quando si arriva al passaggio finale e si clicca per fare l’inoltro della domanda. Quindi puoi modificare più volte i dati presenti nelle sezioni compilate, finché non avrai inoltrato l’istanza. Al fine di non avere problemi nella compilazione della domanda, non utilizzare, in nessun caso, il tasto “indietro” del browser collocato in alto a sinistra. Se ti accorgi di aver sbagliato qualcosa e vuoi tornare indietro e ricominciare la compilazione devi cliccare sul link “Home”, in alto a destra che permette di tornare all’home page oppure sul tasto “indietro” che trovi a fondo pagina. Ti segnaliamo che per fare l’inoltro della domanda al termine della procedura non serve più inserire il codice personale assegnato in fase di abilitazione al servizio Istanze On-line. Infatti, mentre inizialmente era obbligatorio per completare la procedura, è stata poi apportata una modifica al sistema per cui non è più necessario.

DOMANDA PER PIU’ PROFILI

E’ possibile presentare domanda per più profili professionali tra quelli disponibili se si è in possesso dei titoli di accesso richiesti per ogni profilo per il quale si presenta l’istanza. Attenzione, la domanda è unica, ossia non devi presentare due domande se vuoi candidarti per due profili. Nella domanda è possibile scegliere uno o più profili. Ti ricordiamo che con l’inserimento in graduatoria ATA terza fascia permette di svolgere supplenze per i seguenti profili: assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere, addetto alle aziende agrarie, collaboratore scolastico. Per ogni profilo sono previsti dei titoli di accesso che sono indicati nel bando. In caso di dubbi puoi guardare questo approfondimento.

QUALI TITOLI INSERIRE

Nella domanda III fascia ATA vanno inseriti tutti i titoli valutabili, sia di cultura che di servizio, posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione dell’istanza. Il MIUR ha chiarito che, per i titoli culturali, devono essere posseduti al momento di presentazione della domanda. Quindi, se la presenti prima del 22 aprile, data di scadenza del bando, ad esempio il 15 aprile, non puoi inserire un titolo che conseguirai successivamente, anche se entro il 22 aprile, ad esempio il 20 aprile. Invece, per i titoli di servizio, si possono dichiarare tutti i periodi di servizio coperti da contratto fino al 22 aprile.

Attenzione! Il Miur ha chiarito che la proroga della scadenza della domanda per le graduatorie ATA non infuisce sulla validità dei titoli culturali e di servizio. Il Ministero ha infati precisato che restano validi solo i titoli posseduti entro il 22 aprile.

COME INSERIRE IL SERVIZIO CIVILE E ILSERVIZIO MILITARE DI LEVA

Il servizio civile va inserito nei titoli di servizio e la compilazione del periodo va fatta in base all’anno scolastico di riferimento. Per tutti i dettagli su come procedere puoi leggere questo approfondimento. Il servizio militare, invece, si indica nella schermata “altre dichiarazioni”, alla voce “obblighi di leva”.

Sia il servizio militare di leva che i servizi sostitutivi assimilati per legge vanno così codificati:

  1. se prestati in costanza di nomina vanno attribuiti al profilo su cui l’interessato stava prestando servizio;
  2. se prestati non in costanza di nomina vanno attribuiti al profilo fittizio XX (altro profilo) e va selezionata la voce “Amministrazioni statali/Enti locali”.

Cosa significa in costanza di nomina? Che al momento della partenza per il servizio militare di leva o per servizi sostitutivi assimilati per legge si faceva parte del personale di ruolo o supplente ATA o della scuola. In sostanza si stava lavorando come ATA o nel personale scolastico di ruolo o supplente. Viceversa, dunque, chi è partito per il servizio di leva o sostitutivo assimilato senza essere impiegato in ruolo o come supplente nel personale ATA o scolastico ha prestato il servizio non in costanza di nomina.

Per queste tipologie di servizio occorre indicare che si tratta di servizio militare di leva o di servizi sostitutivi assimilati per legge nel campo relativo all’istituzione scolastica.

SIMULATORE CALCOLO PUNTEGGIO

Il sindacato Uil Scuola ha reso disponibili due simulatori gratuiti per calcolare il punteggio per l’inserimento e per l’aggiornamento in graduatoria ATA III fascia, in base ai titoli culturali e di servizio posseduti dagli aspiranti, che rendiamo disponibili di seguito:

SIMULATORE CALCOLO PUNTEGGIO NUOVO INSERIMENTO (Xls 437Kb).
SIMULATORE CALCOLO PUNTEGGIO AGGIORNAMENTO (Xls 399Kb).

PRECISAZIONE SULLA SCELTA DELLE SCUOLE

Il MIUR ha precisato che le sedi esprimibili ai fini dell’inclusione nelle graduatorie d’istituto, sono, in base alla vigente normativa, gli istituti e le scuole di istruzione primaria e secondaria, gli istituti d’arte, i licei artistici, le istituzioni educative, le scuole – ivi comprese le istituzioni educative – speciali statali e i CPIA. Non sono, invece, esprimibili: le Accademie e i Conservatori, le istituzioni annesse, i convitti e gli educandati annessi a istituto.

QUALE PROVINCIA SCEGLIERE

Per l’inserimento nelle graduatorie ATA di terza fascia si può scegliere una sola provincia, che non deve per forza essere quella di residenza ma quella in cui si è disposti a lavorare. Quindi puoi scegliere qualsiasi provincia in cui sei disponibili ad effettuare supplenze ATA. Si tratta di una scelta che può risultare difficile, dato che è preferibile optare per province in cui ci siano più posti disponibili e più possibilità di essere convocati per una supplenza con il proprio punteggio. Infatti, per aiutare gli aspiranti nella scelta della provincia hanno reso disponibili strumenti e tabelle utili per farsi un’idea dei posti disponibili per le varie province e dei punteggi utili per essere convocati, che mettiamo a tua disposizione in questa pagina.

PROCEDURA PER IL DEPENNAMENTO

Chi è già inserito nelle Graduatorie permanenti (24 mesi) o nelle Graduatorie a esaurimento (D.M. 75/2001) e vuole scegliere una provincia diversa deve chiedere, contestualmente alla domanda di partecipazione, il depennamento dalle predette graduatorie. Ciò significa che la richiesta di depennamento viene effettuata in via telematica durante la procedura di invio domanda sul portale Istanze OnLine.

COSA FARE IN CASO DI ERRORE NELLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda può essere modificata, anche più volte, entro il termine delle ore 23.59 del 26 aprile 2021. Puoi iniziare la procedura di compilazione senza procedere con l’invio della domanda, in modo tale da poterla modificare nel caso in cui vi fossero dei dubbi. Se hai inoltrato l’istanza (ossia hai completato la compilazione dei dati e hai inviato la domanda) per apportare modifiche devi prima fare l’annullamento dell’istanza e poi procedere alla nuova compilazione. Come devi fare? Prova a compilare la domanda nuovamente, il sistema ti segnalerà che esiste già una domanda inoltrata e ti chiederà se vuoi vederla o annullarla. A questo punto è necessario richiedere l’annullamento e procedere alla nuova presentazione della domanda.

COME SEGNALARE ANOMALIE ED ERRORI DI SISTEMA

Prima di terminare il percorso di invio domanda c’è uno spazio NOTE, cioè un campo a testo libero in cui puoi annotare ciò che ritieni opportuno, comprese anomalie e difformità riscontrate tra i dati inseriti e quelli registrati dal sistema. Tramite questa sezione, infatti, vanno comunicate le motivazioni di eventuali difformità tra il punteggio convalidato e quello presente a sistema nello scorso triennio. Inoltre questa sezione deve essere utilizzata anche per specificare di avere profili in aggiornamento e aver inserito servizi non precedentemente dichiarati, antecedenti all’aggiornamento del 2017 (servizi fino all’8 ottobre 2014).

Attenzione! Inserire questa nota è necessario affinché, in sede di valutazione della domanda, la scuola possa provvedere alla corretta valutazione modificando il punteggio precedente.

COSA FARE IN CASO DI PROBLEMI TECNICI O DUBBI

Per problematiche tecniche relative alla registrazione a Istanze OnLine e alla compilazione dell’istanza è possibile contattare il servizio di assistenza al numero 080-9267603 attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 18:30. Per problematiche di tipo amministrativo è possibile rivolgersi all’URP del Ministero dell’Istruzione inviando un messaggio di posta elettronica [email protected] o il contratto telefonico 06 58494500 dal lunedì al mercoledì 10.00 – 13.00 e 15.00 – 17.00 e giovedì e venerdì 10.00 – 13.00.

COSA FARE DOPO L’INVIO DELLA DOMANDA E COME ESSERE SICURI CHE SIA ANDATO A BUON FINE

Quando la domanda viene inoltrata, il sistema crea un documento in formato .pdf, che viene inserito nella sezione “Archivio” presente sul menù “funzioni” dell’utente, contenente il modulo domanda compilato. Nello stesso momento il documento viene inviato dal sistema all’indirizzo di posta elettronica personale (quello indicato tra i propri dati su Istanze OnLine). Dopo l’inoltro della domanda, i dati presenti nel PDF possono essere modificati solo previo annullamento dell’inoltro. Quindi, come già spiegato, bisogna procedere all’annullamento tramite apposita funzionalità, modificare i dati e provvedere ad un nuovo inoltro. A garanzia del corretto completamento dell’inoltro della domanda devi fare tre cose:

  1. verificare la ricezione di una mail contenente la conferma dell’inoltro e la domanda in formato .pdf
  2. verificare che lo “stato domanda” presente nella box dell’istanza si trovi nello stato “inoltrata”;
  3. accedere alla sezione “Domande Presentate” presente sul menù “Istanze” dell’utente e verificare che il modulo domanda contenga tutte le informazioni corrette.

FAQ SULLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA GRADUATORIE ATA TERZA FASCIA 2021 – 2023

Di seguito trovi le risposte alle domande frequenti sulla presentazione dell’istanza e le informazioni sull’accesso alle graduatorie.

Quali passi propedeutici occorre effettuare per compilare la domanda on line per le supllenze dalle graduatorie di istituto?
I candidati presentano istanza di inserimento nelle graduatorie d’Istituto unicamente in modalità telematica. La presentazione della domanda attraverso l’applicativo informatico Istanze OnLine costituisce modalità esclusiva di partecipazione alla procedura ai sensi del Decreto Legislativo del 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni. L’accesso all’applicativo Istanze OnLine potrà avvenire previo possesso delle credenziali SPID, o in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze OnLine (POLIS)”. Le istanze presentate con modalità diversa da quella telematica non sono prese in considerazione.

Come si effettua la procedura di abilitazione al servizio Istanze OnLine?
Per richiedere l’abilitazione al servizio Istanze OnLine è necessario seguire tutte le istruzioni riportate nella pagina web dedicata al servizio.

Esistono limiti temporali per la procedura di abilitazione al servizio Istanze OnLine?
No, non ci sono limiti temporali. Si consiglia comunque di procedere all`abilitazione al Servizio in tempo utile, in modo da effettuare tutte le fasi entro i termini di presentazione dell`istanza di interesse.

Qual è l’istanza per le graduatorie provinciali di supplenza?
L’istanza è la seguente: “Graduatorie di istituto ATA III fascia”.

Come modificare i dati di recapito personali che sono proposti automaticamente dal sistema?
I dati di recapito devono essere verificati, ed eventualmente modificati, sul portale delle Istanze OnLine prima di procedere alla compilazione dell’istanza, in quanto l’istanza li propone non modificabili. Per verificarne la correttezza l’interessato deve accedere alle Funzioni di servizio, funzione Variazione dati di recapito.

Esiste un ordine di compilazione delle varie sezioni?
Sì. Deve essere prioritariamente compilata la sezione “Scelta Profili e Modalità d’accesso” in base alla quale l’applicazione proporrà i campi da compilare della corrispondente tabella di valutazione.

Una volta inoltrata l’istanza la posso modificare prima della scadenza?
Sì, l’istanza può essere modificata purché entro il termine ultimo di presentazione delle domande fissato dal Decreto Ministeriale n.50 del 3 marzo 2021. Se la domanda era stata precedentemente inoltrata dovrà essere preventivamente effettuato l’annullamento dell’inoltro. Tale operazione si potrà fare accedendo all’istanza sempre tramite il tasto “vai alla compilazione”; all’accesso il sistema verificherà la presenza di una domanda già inoltrata e chiederà se si desidera visualizzarla o annullarla. In quest’ultimo caso effettuerà l’annullamento del precedente inoltro e consentirà l’accesso in aggiornamento.

Come si possono modificare/cancellare i dati già inseriti in una sezione?
Cliccando sul tasto “azioni disponibili” in corrispondenza della sezione d’interesse sarà possibile visualizzare, modificare e/o cancellare i dati già inseriti.

Come modificare la Provincia che ho selezionato nella fase di avvio dell’istanza?
La sostituzione della provincia è possibile senza nessun vincolo se non è ancora stata effettuata la scelta della scuola destinataria della domanda e non è ancora stata compilata la sezione delle sedi esprimibili ai fini delle graduatorie d’istituto. Se, invece, una di queste sezioni è stata già compilata il sistema invierà un messaggio che invita a cancellarle prima di procedere alla modifica della provincia.

Quali dati sono precompilati a sistema?
Sono precompilati dal sistema e non modificabili:

  • I dati anagrafici.
  • I dati di recapito (per modificarli vedere FAQ B – “Come modificare i dati di recapito personali”).
  • I dati delle graduatorie pregresse.
  • I servizi già dichiarati nel precedente triennio.

Sono precompilati e modificabili:

  • I dati di residenza, preimpostati con il recapito.
  • I titoli e le modalità d’accesso e gli ulteriori titoli valutabili per i profili in conferma/aggiornamento.
  • Le certificazioni informatiche già note.

Sono precaricati e modificabili:

  • I dati dei servizi presenti nella base dati del Sistema Informativo del Ministero dell’Istruzione.
    In caso di profili in inserimento saranno precaricati tutti i servizi dell’aspirante mentre in caso di aggiornamento saranno precaricati i soli servizi dall’A.S. 2017/18

Quali sono le date di apertura e chiusura delle funzioni per la compilazione dell’istanza?
Le date sono stabilite dal Decreto Ministeriale n.50 del 3 marzo 2021. L’apertura è prevista dalle 9:00 del 22 marzo alle 23:59 del 22 aprile 2021.

Quali servizi sono disponibili sull’istanza e quali devono essere inseriti puntualmente?
I servizi statali non di ruolo del personale della scuola prestati nelle scuole del territorio italiano, gestito dal Sistema Informativo dell’Istruzione, sono stati precaricati nell’istanza (tali dati sono stati scaricati dal SIDI il 26 febbraio 2021 alle ore 10:00); devono essere selezionati e completati a cura dell’interessato. Non sono presenti i servizi di tutte le altre tipologie.

Quale profilo devo indicare nella sezione relativa ai servizi?
I servizi letti dal fascicolo personale del SIDI e proposti dal sistema sono stati attualizzati e riferiti al profilo che garantisce la migliore valutazione per l’interessato. In analogia l’aspirante che abbia prestato il servizio nelle scuole paritarie, e che quindi lo dovrà indicare puntualmente, indicherà il profilo sul quale il servizio consente la valutazione più favorevole. Il servizio va indicato una sola volta per tutti i profili richiesti e sarà ribaltato automaticamente sugli eventuali altri profili richiesti.

È valutabile, nell’ambito della procedura, la certificazione informatica “IDCert livello Specialised”, rilasciata dalla Società Idcert Srl?
Sì, a seguito di parere reso dalla Direzione generale dei sistemi informativi e la statistica, si riconosce la valutabilità, nell’ambito della presente procedura, della certificazione “IDCert livello Specialised”, rilasciata dalla Società Idcert Srl. In particolare, è riconosciuta analogia tra i rispettivi corsi ICDL della famiglia “Specialised” e i sillabi dei seguenti corsi “IDCert livello Specialised”: CAD 2D, CAD 3D, Audio Editing, Video Editing, Digital Marketing, IT Security 2.0, Robotics.

Cosa deve fare chi ha raggiunto 24 mesi di servizio?
Come evidenziato dal sindacato Fefer.ATA, per chi ha già maturato i 24 mesi di servizio e intende inserirsi nelle graduatorie ATA 24 mesi, e risulta ancora in servizio o inserito nelle graduatorie III fascia ATA dello scorso triennio nella medesima provincia in cui desidera inserirsi nelle graduatorie permanenti, non è necessario fare l’aggiornamento della terza fascia. Chi, invece, ha altri profili di interesse per cui non ha maturato i 24 mesi di servizio deve aggiornare la posizione in terza fascia o inserirsi in graduatoria.

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato tutte le risposte a domande frequenti sulla procedura concorsuale, puoi vederle nell’approfondimento dedicato alle nuove FAQ MIUR ATA terza fascia.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Per qualsiasi altra informazione sulle graduatorie e sulla procedura ti invitiamo a consultare il nostro articolo di approfondimento sul concorso ATA terza fascia. Se vuoi avere informazioni su quanto si guadagna lavorando nel personale ATA puoi leggere questa guida dedicata agli stipendi ATA. Invece in questa pagina trovi informazioni sulle riserve per le categorie protette. Se vuoi restare sempre aggiornato visita questa pagina dove ogni giorno pubblichiamo le novità sulle graduatorie ATA terza fascia 2021 e iscriviti alla nostra newsletter gratuita.

Subscribe
Notificami
45 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments