Bonus bollette 2022: come funziona per famiglie e imprese

La guida dettagliata sul bonus bollette 2022, cosa prevede, come funzionano le agevolazioni per famiglie e imprese e come ottenerle

energia, luce, ambiente

Fino al 31 dicembre 2022 viene erogato in automatico il bonus bollette 2022, ovvero lo sconto in bolletta su luce, gas e acqua per le famiglie in difficoltà e le imprese.

Più volte rimaneggiata, la misura è stata ulteriormente rinnovata dal Decreto Energia 2022 che stanzia risorse pari a quasi 102.8 milioni di euro per il 2022 per calmierare gli aumenti di luce e gas e allarga la platea dei beneficiari.

Vediamo come funziona il bonus bollette 2022, a chi spetta, a quanto ammonta e come ottenerlo.

BONUS BOLLETTE 2022, COS’È

Il bonus bollette 2022 è un aiuto economico fornito alle famiglie e alle imprese in difficoltà a causa del caro prezzo su luce e gas. Con questo termine, infatti, si intende l’insieme di misure messe in campo per contrastare l’innalzamento dei prezzi: dal potenziamento del bonus sociale all’IVA al 5 per cento sul gas, fino alla riduzione degli oneri generali di sistema, a cui si aggiunge la possibilità di pagare le bollette in 10 rate e lo sconto sull’IVA metano.

Nel Decreto Bollette 2022, il Governo aveva stanziato a tal fine 6 miliardi di euro per il secondo trimestre del 2022. Già nel Decreto Sostegni Ter, era stato confermato quanto già previsto nella Legge di Bilancio 2022: il Governo aveva infatti messo a disposizione risorse pari a pari a 2,4 miliardi di euro per il primo trimestre 2022 per limitare gli effetti degli incrementi del costo dell’energia ed erogare il bonus bollette. A confermare l’operatività della norma vi era stata anche la Delibera ARERA 35/2022/R/eel del 1° febbraio 2022. Poi, con il Decreto Energia 2022, si è deciso per lo stanziamento di altri 102,8 milioni di euro per confermare il bonus sociale con nuovi criteri.

LE AGEVOLAZIONI DEL BONUS BOLLETTE DA APRILE A DICEMBRE 2022

Le agevolazioni del bonus sono diverse e valgono per le bollette emesse dal 1° aprile 2022 e fino al 31 dicembre 2022, secondo quanto stabilito dal Decreto Bollette 2022 e poi dal Decreto Aiuti 2022. Vediamole nel dettaglio.

  • Per il periodo compreso tra il 1° aprile al 31 dicembre 2022 il Governo ha previsto il potenziamento e semplificazione del sistema del bonus bollette legato all’ISEE delle famiglie (il cosiddetto bonus sociale).

  • È stato introdotto l’azzeramento degli oneri di sistema per luce e gas naturale per tutte le utenze. Nello specifico, la Legge di Bilancio prima, il Decreto Sostegni Ter, il Decreto Bollette poi, hanno previsto l’azzeramento degli oneri generali di sistema per i clienti domestici e le piccole imprese in bassa tensione, quindi al di sotto dei 16,5 kW di potenza. Tale azzeramento, grazie alle novità introdotte dal Decreto Bollette, vale anche per le spese per la media e alta o altissima tensione o per usi d’illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici in luoghi accessibili al pubblico.

  • Sempre per le bollette del periodo compreso tra il 1° aprile al 31 dicembre 2022 è prevista l’applicazione dell’aliquota IVA al 5% sul gas metano. Lo sconto riguarda il gas metano quando usato per combustione per usi civili e industriali, relativamente ai suoi consumi relativi al secondo trimestre 2022.

  • La Legge di Bilancio aveva già introdotto un piano di rateizzazione che tutti i venditori dovranno seguire per le bollette non pagate che fanno riferimento a fatture emesse tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2022. Un piano che deve comprendere fino a un massimo di 10 rate senza applicazione di interessi. Per capire cosa accadrà invece dal 1° maggio 2022 bisognerà attendere le indicazioni specifiche di ARERA su cui vi terremo aggiornati.

  • Le disposizioni del Decreto Sostegni Ter, confermate dal Decreto Bollette, poi, sono arrivate a supporto delle imprese con un credito d’imposta pari al 20% delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel 2022. L’agevolazione riguarda le imprese a forte consumo di energia elettrica e i cui costi hanno subito un forte incremento rispetto al 2019. A disciplinare tale credito sarà il MISE con uno specifico decreto attuativo.

A CHI SPETTA IL BONUS BOLLETTE 2022

Il Decreto Energia 2022 ha allargato la platea dei beneficiari a tutte le famiglie con un ISEE al di sotto dei 12.000 euro (articolo 6) con lo scopo di fronteggiare il caro bollette conseguente alla crisi energetica acuita dalla guerra in Ucraina. Le agevolazioni del bonus bollette 2022, dunque, a partire dal 1° aprile 2022, per le famiglie in difficoltà (bonus sociale) spettano:

  • ai nuclei con un ISEE al di sotto dei 12.000 euro annui, al posto del limiti di 8.265 euro annui previsto dal Decreto Bollette 2022;
  • ai nuclei numerosi con un ISEE di 20.000 euro annui e almeno 4 figli;
  • ai beneficiari del Reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza;
  • agli utenti in condizioni di salute precarie che utilizzano apparecchiature elettromedicali.

Per queste prime quattro categorie sono quasi azzerati gli effetti dell’aumento della bolletta.

Inoltre, i rincari sono ridotti anche per circa 6 milioni di piccolissime e piccole imprese, quelle con utenze in bassa tensione fino a 16,5kW come, ad esempio, artigiani o bar.

A QUANTO AMMONTA IL BONUS BOLLETTE 2022

Come anticipato, il bonus bollette 2022 per le piccole imprese equivale al costo degli oneri di sistema che vengono azzerati. Per le famiglie, invece, l’ammontare è legato alla tipologia di famiglia anagrafica, ovvero dal numero dei componenti della famiglia e, per quanto riguarda il gas, anche alla zona climatica e alla categoria d’uso.

Il valore del bonus viene aggiornato annualmente dall’ARERA, per il bonus elettrico i valori sono:

  • 128 euro per una famiglia che abbia 1 o 2 componenti;
  • 151 euro per una famiglia fino a 4 componenti;
  • 177 euro per una famiglia con più di 4 componenti.

Per quanto riguarda il bonus gas invece, gli importi scontati per acqua calda, sanitaria, uso cottura e riscaldamento oscillano:

  • per le famiglie fino a 4 componenti da uno sconto minimo di 67 euro (Sicilia e Reggio Calabria) fino ad un massimo di 170 euro (Veneto e Piemonte);
  • per le famiglie con più di 4 componenti da un minimo di 93 euro (Sicilia e Reggio Calabria) per acqua calda sanitaria, uso cottura e riscaldamento fino a 245 euro per Veneto e Piemonte. Per maggiori informazioni sui costi è possibile consultare queste tabelle pubblicate da ARERA.

COME OTTENERE IL BONUS BOLLETTE 2022

L’accesso al bonus bollette 2022 avviene con rinnovo automatico: in bolletta per il bonus luce, nel conto corrente per il bonus gas. In pratica per le famiglie è sufficiente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l’attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni agevolate.

La procedura di compilazione delle DSU prevede l’inserimento dei dati anagrafici e dei beni patrimoniali posseduti al 31 dicembre del secondo anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione. Tutte le altre informazioni saranno acquisite automaticamente dall’Agenzia delle Entrate e dall’INPS. La dichiarazione va presentata online tramite i seguenti canali:

  • sul sito dell’INPS accedendo alla propria area personale con SPID, CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale Servizi);

  • tramite Centri di Assistenza Fiscale (CAF);

  • mediante sportelli Comunali.

Non vi sarà quindi una procedura apposita da fare per richiedere il bonus bollette 2022 per tutto il 2022. Infatti, dal 1° gennaio 2021, per effetto delle novità introdotte dal Decreto Legge 26 ottobre 2019, n. 124, convertito (con modificazioni) dalla Legge 19 dicembre 2019, n. 157, non sarà più necessario presentare, oltre all’ISEE, la domanda specifica.
Sarà perciò sufficiente la sola presenza dell’attestazione ISEE valida, a seguito della quale il bonus bollette 2022 verrà riconosciuto automaticamente in bolletta da parte della società o delle società fornitrici del servizio, sia per la luce che per il gas.

Al contrario, per ottenere il riconoscimento nel caso di utilizzo di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita, è necessario presentare un’apposita domanda al Comune di residenza, utilizzando i moduli messi a disposizione.

COME VIENE APPLICATO IL BONUS BOLLETTE 2022

Il bonus si applica direttamente in bolletta, se:

  • uno dei componenti della famiglia è l’intestatario di una fornitura diretta;

  • l’intestatario ha i requisiti previsti per l’agevolazione.

Nel caso di forniture centralizzate, come quelle condominiali, viene riconosciuto una volta l’anno, l’intero importo alla famiglia disagiata.

LA COMPENSAZIONE E I RIMBORSI ENTRO IL 31 DICEMBRE 2022

All’articolo 1 del Decreto Aiuti 2022, si legge anche che per in caso di ottenimento di attestazione ISEE che permette l’applicazione dei bonus sociali elettricità e gas, se il cliente ha effettuato già il pagamento, vi sarà una compensazione. In pratica, se ha pagato nell’anno in corso ma in data antecedente all’ottenimento dell’attestazione, di somme eccedenti a quelle dovute sulla base dell’applicazione del bonus, avrà un’automatica compensazione da effettuare nelle bollette immediatamente successive. Qualora questo non sia possibile, avrà un automatico rimborso. Sia la compensazione che il rimborso sono da effettuarsi entro il 31 dicembre 2022. Nel caso in cui il pagamento non sia stato ancora effettuato, allora l’importo dovrà essere rideterminato con applicazione del bonus bollette 2022.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Delibera ARERA 35/2022/R/eel del 1° febbraio 2022 (Pdf 38 Kb)

Decreto Legge 27 gennaio 2022, n. 4, (Pdf 333 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.21 del 27-01-2022.

Testo della Legge di Bilancio 2022  (Pdf 2 Mb) pubblicato sulla Gazzetta Serie Generale n.310 del 31-12-2021 – Suppl. Ordinario n. 49

Decreto Energia 2022 (Pdf 377 Kb) pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 67 del 21 marzo 2022.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per scoprire altri bonus e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone. Inoltre per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei datori di lavoro è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle imprese. Consigliamo inoltre di iscriversi gratis alla nostra newsletter, per ricevere tutti gli aggiornamenti, e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti
Pino

Ottimo articolo, Chiaro, probabilmente anche esaustivo. grazie.

Giovanni

é una grande vergogna! Si concedono aiuti considerando un periodo antecedente di due anni a quello in corso, cioè quello in cui il bisogno si è creato dopo la pandemia!! Solo l’Italia può regalare frigoriferi agli Eschimesi…