Concorso straordinario Docenti 2020: novità prove e programma d’esame aggiornato

Bando di Concorso straordinario docenti 2020: ecco tutte le informazioni su requisiti, quando si svolgeranno le prove d’esame, cosa studiare e il programma aggiornato per la prova scritta

insegnare scuola corsi

Ecco il bando e tutte le novità sul concorso straordinario docenti per l’immissione in ruolo nella scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno. La selezione è finalizzata a reclutare 32.000 insegnanti di scuola media e superiore che vanno ad aggiungersi a quelli previsti dai nuovi concorsi scuola 2020

Quali sono le ultime novità? Il numero dei posti a bando è stato incrementato. Inoltre sono state introdotte modifiche per la prova scritta e la procedura concorsuale. Le prove si svolgeranno a partire dal mese di ottobre ed è stato rettificato il programma della prova scritta.

Vediamo nel dettaglio tutto quello che serve sapere sul concorso straordinario docenti 2020, informazioni su requisiti, prove d’esame, come presentare domanda, il bando ufficiale da scaricare e le ultime novità.

NOVITA’ PROVE D’ESAME

Il concorso si svolgerà in tempi brevi, a partire dal 22 ottobre, secondo l’apposito calendario delle prove d’esame pubblicato dal MIUR, che potete scaricare da questa pagina. Il Ministero ha pubblicato un errata corrige che rettifica l’Allegato C del bando, contenente i programmi d’esame e, dunque, cosa studiare per la prova scritta del concorso Docenti straordinario 2020.

MODIFICA E AGGIORNAMENTO BANDO

Con il decreto dipartimentale n.783 del 8 luglio 2020 (Pdf 98Kb) il MIUR ha introdotto aggiornamenti e modifiche della procedura concorsuale. Vediamo in dettaglio tutte le novità:

INCREMENTO POSTI DISPONIBILI

In linea con quanto previsto dal decreto Rilancio è incrementato il numero dei posti a concorso, che sale a 32mila assunzioni di Insegnanti precari a fronte delle 24mila inizialmente previste. Dunque sono 8.000 le risorse in più da assumere, oltre alle 24.000 già stabilite. Di conseguenza sono stati rettificati gli Allegati A e B del bando, relativi alla ripartizione dei posti e alle aggregazioni territoriali.

Vi ricordiamo che in totale sono circa 80Mila le assunzioni nella Scuola in programma. Oltre al concorso straordinario, infatti, sono stati banditi un concorso ordinario per la scuola secondaria e un bando per Docenti di infanzia e primaria, per circa 46Mila posti. Per tutti i dettagli sul piano di reclutamento MIUR potete visitare questa pagina.

MODIFICA PROVA SCRITTA

Considerando l’emergenza epidemiologica da covid-19 e le nuove modalità per i concorsi pubblici adottate per contrastare la diffusione del coronavirus, la prova scritta potrà svolgersi anche in una regione diversa da quella corrispondente al posto per il quale il candidato ha presentato la propria domanda. 

In ottemperanza di quanto stabilito dal decreto scuola 2020, convertito in legge con modifiche dalla legge 6 giugno 2020, n. 41, è inoltre modificato il test computer based. La prova scritta non sarà più articolata in questi a risposta multipla ma in quesiti a risposta aperta. Le domande verteranno sul programma di esame previsto dal bando, con distinzione per classe di concorso e tipologia di posto. 

Per i posti comuni i quesiti riguarderanno:
– valutazione delle conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche;
– capacità di comprensione del testo in lingua inglese.

Per i posti di sostegno i quesiti riguarderanno:
– metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità;
– valutazione delle conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
– comprensione del testo in lingua inglese.

La prova scritta per le classi di concorso di lingua inglese verrà svolta in inglese e sarà composta da quesiti a risposta aperta finalizzati alla valutazione delle conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche. Le domande delle classi di concorso relative alle altre lingue straniere si svolgeranno nelle rispettive lingue, eccetto che per la verifica della comprensione di un testo in inglese.

CONCORSO STRAORDINARIO PER DOCENTI SECONDARIA

Cosa sapere sul concorso? Il MIUR ha indetto il concorso scuola straordinario che dà il via alle selezioni per l’immissione in ruolo di docenti precari, con 3 anni di servizio, per gli anni scolastici 2020/2021, 2021/2022, 2022/2023. La procedura concorsuale, per titoli ed esami, è bandita sia per posti comuni che di sostegno, a livello nazionale ed organizzata su base regionale.

I posti a bando sono suddivisi per regione, tipologia di posto e classe di concorso secondo quanto indicato nell’ALLEGATO A RETTIFICATO (Pdf 321Kb) del bando. Per alcune regioni è prevista l’aggregazione territoriale, ovvero l’USR di una determinata regione sarà responsabile delle procedure concorsuali per la propria regione e per le regioni aggregate.

REQUISITI

Per partecipare al concorso straordinario docenti occorre possedere i seguenti requisiti:

  • aver svolto, tra l’anno scolastico 2008/2009 e l’anno scolastico 2019/2020, su posto comune o di sostegno, almeno 3 anni di servizio, anche non consecutivi;
  • aver svolto almeno un anno di servizio, tra gli anni scolastici 2008/2009 e 2019/2020, nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;
  • per il posto comune, titolo di studio previsto dall’articolo 5, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, coerente con la classe di concorso richiesta fermo restando quanto previsto dall’articolo 22, comma 2, del predetto decreto con riferimento alle classi di concorso a posti di insegnante tecnico-pratico;
  • per il posto di sostegno, titolo di accesso alla procedura e specializzazione per il relativo grado. 

La partecipazione è aperta anche i docenti di ruolo. Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione al bando di concorso straordinario.

I candidati devono inoltre possedere i requisiti generali per l’accesso all’impiego nelle pubbliche amministrazioni.

VALIDITA’ TITOLI DI SERVIZIO

I 3 anni di servizio richiesti per partecipare al concorso scuola 2020 per docenti di scuola media e superiore sono considerati validi solo se rispetta le seguenti condizioni:

  • sono stati prestati nelle scuole secondarie statali;
  • sono stati prestati nelle forme di cui al comma 3 dell’articolo 1 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 134, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2009, n. 167, e al comma 4-bis dell’articolo 5 del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 1, comma 6, del decreto legge 29 ottobre 2019, n. 126;
  • sono stati prestati come insegnante di sostegno oppure in una classe di concorso compresa tra quelle di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e successive modificazioni, incluse le classi di concorso ad esse corrispondenti.

TITOLI VALUTABILI

Mettiamo a vostra disposizione l’ALLEGATO D (Pdf 329Kb) del bando, contenente la tabella dei titoli valutabili nella procedura straordinaria per titoli ed esami per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado, su posto comune e di sostegno, e ripartizione dei relativi punteggi.

AMMISSIONI CON RISERVA

Sono ammessi con riserva alla procedura concorsuale coloro che:

  • raggiungono le tre annualità di servizio previste unicamente in virtù del servizio svolto nell’anno scolastico 2019/2020;
  • sono iscritti ai percorsi di specializzazione all’insegnamento di sostegno avviati entro il 29 dicembre 2019. La riserva si scioglierà positivamente se il titolo sarà conseguito entro il 15 luglio 2020.
  • hanno conseguito all’estero la specializzazione per l’insegnamento su posto di sostegno o il titolo di accesso alla classe di concorso e hanno presentato o presenteranno la domanda di riconoscimento entro la scadenza del bando straordinario.

PROVE D’ESAME

La procedura concorsuale prevede l’espletamento di una prova scritta computer based e la successiva valutazione dei titoli. Sono previste prove diverse per i posti comuni e i posti di sostegno, così articolate:

  1. prova scritta per i posti comuni6 domande a risposta aperta, di cui
    – 5 quesiti per accertare le conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche relative alle discipline oggetto di insegnamento;
    – 1 quesito composto da un testo in lingua inglese seguito da 5 domande di comprensione a risposta aperta, per verificare la capacità di comprensione del testo almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER);
  2. prova scritta per i posti di sostegno6 domande a risposta aperta, di cui
    – 5 quesiti per accertare le metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità e valutare le conoscenze di contenuti e procedure per l’inclusione scolastica degli alunni disabili;
    – 1 quesito composto da un testo in lingua inglese seguito da 5 domande di comprensione a risposta aperta, per verificarne la comprensione a livello corrispondente a quello B2 del QCER.

La prova scritta per le classi di concorso di lingua inglese è composta da 6 quesiti a risposta aperta in lingua inglese. Per le classi di concorso di lingua straniera la prova scritta si svolge interamente nella lingua stessa, ad eccezione delle domande di verifica per la conoscenza dell’Inglese.

L’avviso ufficiale relativo al calendario delle prove scritte sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4a serie speciale – concorsi ed esami dopo la pubblicazione del bando di concorso.

I titoli valutabili sono indicati nella tabella presente nell’Allegato D del bando e devono essere conseguiti entro la data di scadenza per la presentazione della domanda. Per il possesso dei titoli può essere attribuito un punteggio massimo complessivo di 20 punti.

COSA STUDIARE PER PREPARARSI

La prova scritta per i posti comuni ha lo scopo di valutare le competenze disciplinari relative alla classe di concorso/tipologia di posto richiesta, le competenze didattico/metodologiche e la capacità di lettura e comprensione di un testo di lingua inglese.

Le prove per i posti di sostegno, suddivise per il primo e secondo grado, sono volte a verificare le conoscenze in ambito normativo, psicopedagogico e didattico, e relative alle disabilità e ai bisogni educativi speciali in una logica bio-psico-sociale, oltre alla capacità di lettura e comprensione di un testo di lingua inglese.

Mettiamo a vostra disposizione l’ALLEGATO C RETTIFICATO (Pdf 1,67Mb) del bando, contenente il programma completo per la prova scritta, con l’indicazione di tutte le materie divise per classi di concorso.

DOVE FARE L’ESAME

Il concorso straordinario per Insegnanti di scuola media e superiore è organizzato su base regionale, con aggregazione territoriale per alcune regioni, secondo quanto indicato nell’ALLEGATO B RETTIFICATO (Pdf 159Kb) del bando. Il MIUR ha reso disponibile un’apposita applicazione per aiutare i candidati a individuare facilmente dove dovranno sostenere le prove d’esame, raggiungibile da questa pagina. Per utilizzarla occorre impostare la regione a cui è stata inoltrata l’istanza e la tipologia di posto o il grado di istruzione richiesto.

COME PRESENTARE  DOMANDA

La domanda di partecipazione è scaduta e andava presentata in via telematica, attraverso la nuova piattaforma web MIUR Concorsi e Procedure Selettive. La data di scadenza per presentare le domande era fissata al 10 agosto 2020.

I candidati dovevano accedere al sistema con una identità SPID o con un’utenza valida per l’accesso all’area riservata del Ministero dell’Istruzione e abilitata a Istanze OnLine, previa registrazione e abilitazione al servizio web Istanze Online MIUR attraverso questa pagina, seguendo le indicazioni contenute in questa guida pratica per registrarsi e l’abilitarsi.

La domanda di partecipazione andava presentata, a pena di esclusione, in un’unica
regione sia per il sostegno del primo e del secondo grado sia per una classe di concorso, ferma restando la possibilità di concorrere per più procedure mediante la presentazione di un’unica istanza, con l’indicazione delle procedure concorsuali cui si intende partecipare. 

ASSISTENZA TECNICA E AMMINISTRATIVA

Per problematiche tecniche sulla registrazione è possibile rivolgersi al servizio di assistenza, contattando il numero 080-926 7603, dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 18.30, esclusi i giorni festivi.

Per ottenere assistenza per la compilazione della domanda è possibile rivolgersi al numero dedicato 080-926 7631, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00, esclusi i giorni festivi.

Per avere informazioni di natura amministrativa bisogna rivolgersi al competente Ufficio Scolastico Regionale. Da questa pagina è possibile accedere all’elenco degli USR su tutto il territorio nazionale.

BANDO UFFICIALE DA SCARICARE

Mettiamo a vostra disposizione il BANDO (Pdf 106Kb) del concorso straordinario docenti secondaria pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – serie concorsi ed esami n.34 del 28 Aprile 2020 (Decreto n. 510), con il DECRETO DI RETTIFICA (Pdf 98Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.53 del 10 luglio 2020.

Continuate a seguirci, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita, per restare aggiornati su tutte le novità sulla scuola e sui bandi per docenti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments