Graduatorie ATA terza fascia 2024: quando fare domanda, dove farla e come presentarla

scolastiche, scuola
adv

Il bando ATA terza fascia 2024 è stato pubblicato ma non è ancora possibile fare domanda.

Tra gli aspiranti vi sono dubbi e incertezze sulle scadenze per la presentazione delle istanze e soprattutto sulle modalità.

Per aiutarvi in vista dell’apertura delle istanze, in questa utile guida facciamo chiarezza su quando presentare la domanda per le graduatorie ATA di terza fascia, dove presentarla e come farla.

QUANDO FARE LA DOMANDA ATA TERZA FASCIA 2024

In base a quanto indicato nel BANDO (Pdf 449Kb) – Decreto n. 89 del 21 maggio 2024 – per l’aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA valide per il triennio scolastico 2024/25, 2025/26, 2026/27, le domande si presentano dal 28 Maggio 2024 al 28 Giugno 2024.

Dunque, anche se il bando è già uscito, per presentare la domanda per le graduatorie di terza fascia ATA 2024 occorre attendere il 28 Maggio, data in cui il Ministero dell’istruzione rilascerà le funzioni informatiche per la presentazione delle istanze, per poter fare domanda.

Una volta aperte le istanze, ci sarà tempo fino al 28 Giugno, data di scadenza del bando ATA terza fascia, per presentare la domanda.

DOVE PRESENTARE LA DOMANDA PER LE GRADUATORIE ATA DI TERZA FASCIA

In base a quanto indicato nel bando, le domande sono prodotte unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione POLIS. Le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

Quindi, come per il precedente concorso ATA terza fascia, si presenta online, tramite la piattaforma  POLIS – Presentazione On Line delle Istanze del Ministero dell’istruzione e del merito (MIM).

Sarà accessibile accedere al modulo di domanda online dalla home page del portale per le Istanze OnLine del Ministero, una volta aperte le funzioni per presentare le istanze, vale a dire dal 28 Maggio 2024.

Con l’istanza è possibile chiedere:

  • l’inserimento in graduatoria;

  • la conferma in graduatoria (per gli aspiranti già inseriti nelle graduatorie valide per il triennio precedente che non intendono aggiornare la posizione);

  • l’aggiornamento in graduatoria (per gli aspiranti già inseriti nelle graduatorie valide per il triennio precedente che intendono presentare nuovi titoli);

  • il depennamento dalla graduatoria (per gli aspiranti già inseriti nelle graduatorie valide per il triennio precedente che intendono cancellarsi). Per tutti i dettagli su come depennarsi dalle graduatorie ATA potete leggere questo approfondimento.

COME FARE DOMANDA PER LE GRADUATORIE TERZA FASCIA ATA 2024

Per compilare e inviare la domanda per le graduatorie ATA 2024 occorre possedere le credenziali SPIDCIE, CNS, eIDAS o, in alternativa, un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero dell’istruzione e l’abilitazione al servizio per le Istanze OnLine.

Per tutti i dettagli su come registrarsi e abilitarsi su Istanze OnLine potete consultare questa guida pratica.

Dunque, per presentare l’istanza, occorre effettuare il login con le credenziali personali, verificare i dati anagrafici e di recapito, e scegliere profilo di interesse e operazione (inserimento, conferma, aggiornamento o cancellazione).

Quindi si procede con la compilazione, inserendo il titolo di accesso e, se si possiedono, i titoli valutabili per le graduatorie ATA di terza fascia, ovvero i titoli culturali e di servizio previsti dall’ALLEGATO A (Pdf 153Kb) al bando, e i titoli di preferenza, che potete consultare in questa pagina.

Con la domanda va effettuata anche la scelta delle scuole in cui si è disponibili a lavorare.

Ciascun aspirante può indicare fino ad un massimo di 30 istituzioni scolastiche della medesima ed unica provincia per l’insieme dei profili professionali cui ha titolo.

Tra le 30 scuole occorre indicare l’istituzione scolastica destinataria dell’istanza, che in sostanza gestirà la domanda.

LA DOMANDA È UNICA PER TUTTI I PROFILI PROFESSIONALI

Come specificato nel bando ATA terza fascia 2024, La domanda di inserimento o di conferma/aggiornamento nella terza fascia delle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze temporanee è unica per tutti i profili professionali richiesti.

In sostanza si presenta una sola domanda per uno o più profili tra assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere, operatore dei servizi agrari, collaboratore scolastico e operatore scolastico.

Ricordiamo che l’operatore scolastico ATA è una nuova figura professionale introdotta con i nuovi profili personale ATA previsti dal nuovo contratto scuola (CCNL Istruzione e Ricerca 2019-2021).

LA GUIDA COMPLETA CON TUTTE LE INFORMAZIONI SUL BANDO ATA TERZA FASCIA

Per tutte le informazioni sul concorso ATA terza fascia 2024 e per scaricare il bando potete leggere il questa guida completa.

Mettiamo a vostra disposizione anche la nostra guida sui titoli valutabili per le graduatorie ATA terza fascia 2024 e la guida su come aumentare il punteggio in graduatoria ATA.

Vi consigliamo, inoltre, di leggere l’approfondimento su come si calcola il punteggio di servizio per le graduatorie III fascia ATA e l’approfondimento sulla valutazione del servizio militare.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Visitate la nostra sezione riservata alla Scuola e nostra pagina dedicata al personale ATA per tutte le informazioni su assunzioni, concorsi, graduatorie, normative e contratto.

Iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter e al canale Telegram puoi restare informati su tutte le novità e avere le notizie in anteprima. Inoltre, è disponibile il Gruppo Telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

Potete restare aggiornati anche seguendo il canale Whatsapp e il canale TikTok @ticonsigliounlavoro, e seguendoci su Google News cliccando sul bottone “segui” presente in alto.

di Angela V.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *