Stipendi scuola 2023: aumenti per insegnanti e ATA in Legge di Bilancio

scuola, istituti, classe, aula

La Legge di Bilancio 2023 stanzia nuovi fondi da destinare agli aumenti degli stipendi del personale della scuola, in particolare di insegnanti e ATA.

La manovra, attualmente al vaglio del Governo, incrementa di 150 milioni di euro la spesa prevista per i miglioramenti economici del personale scolastico.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede la nuova Legge di Bilancio per l’aumento dello stipendio dei docenti e del personale ATA.

AUMENTI STIPENDI SCUOLA 2023 CON LEGGE BILANCIO

Con la nuova Legge di Bilancio sono in arrivo, infatti, ulteriori aumenti degli stipendi del personale della scuola nel 2023. Tra le novità anticipate dal testo della manovra, che prevede diverse misure per il settore della scuola, rientra appunto lo stanziamento di 150 milioni di euro per il rinnovo del CCNL scuola, in particolare per la parte economica.

Il Ministero dell’Istruzione ha tenuto fede all’accordo politico per il rinnovo del contratto scuola 2019-2021 siglato a inizio novembre con i sindacati di settore, che aveva visto l’impegno da parte ministeriale di reperire ulteriori risorse finanziarie, anche nell’ambito della manovra di bilancio 2023, per incrementare la retribuzione tabellare del personale scolastico. L’intesa anticipava l’ipotesi di rinnovo del CCNL per i dipendenti della scuola relativa alle retribuzioni, firmata lo scorso 11 novembre presso l’Aran, che prevede già un aumento della retribuzione per il personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario (qui tutte le informazioni sugli aumenti netti previsti).

Con i 150 milioni di euro stanziati dalla Legge di Bilancio 2023 ci saranno, dunque, ulteriori aumenti degli stipendi del personale della scuola, sia per gli insegnanti che per gli ATA. Questo stando a quanto anticipato nella bozza del provvedimento legislativo. Per avere conferma delle disposizioni previste, occorre tuttavia attendere che la manovra completi l’iter di approvazione e che sia pubblicato il testo definitivo.

LA MISURA

Nello specifico, la bozza del testo della Legge di Bilancio 2023 stabilisce, all’art. 90, comma 1, che:

Per il triennio 2019-2021 gli oneri posti a carico del bilancio statale per la contrattazione collettiva nazionale per i miglioramenti economici del personale scolastico, comparto istruzione e ricerca, sono incrementati di 150 milioni di euro per il 2023.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere tutte le altre novità per la scuola previste dalla Legge di Bilancio 2023, potete leggere questo approfondimento. Per tutte le informazioni sul nuovo contratto collettivo nazionale della scuola potete leggere questo approfondimento sul rinnovo del CCNL scuola 2019-2021, mentre in questa pagina trovate le tabelle con gli importi netti degli aumenti stipendiali previsti a partire da dicembre 2022.

Mettiamo a vostra disposizione anche questa guida sugli stipendi del personale ATA e questo approfondimento sulle retribuzioni dei supplenti ATA, utili per conoscere qual è lo stipendio ATA previsto per i vari profili professionali che fanno parte del personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola.

Continuate a seguirci per restare informati e visitate la nostra sezione riservata alla scuola e le nostre pagine dedicate a docenti e ATA, dove trovate tutte le informazioni aggiornate su concorsi, graduatorie, normative e contratti per il personale scolastico.

Iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter e  al canale Telegram per essere avvisati su tutte le novità. Sono disponibili anche il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti e il gruppo Telegram dedicato al personale ATA, utili per confrontarsi e chiedere consigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti