Unione delle Terre d’Argine: concorso per 10 Laureati

amministrativo

Nuovi posti di lavoro per laureati in Emilia Romagna.

L’Unione delle Terre d’Argine di Carpi, nella provincia di Modena, ha pubblicato un bando di concorso per la copertura di 10 posti a tempo indeterminato nel professionale di Istruttore Direttivo.

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro il 21 maggio 2019.

CONCORSO PER LAUREATI UNIONE DELLE TERRE D’ARGINE

L’Unione delle Terre d’Argine di Carpi ha indetto un concorso pubblico finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato (dopo un periodo di prova di 6 mesi effettivi) di 10 Istruttori Direttivi, da impiegare presso i seguenti Uffici:

  • n.1 risorsa presso la CUC dell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.1 risorsa presso il Settore Amm.ne e Sviluppo delle Risorse Umane dell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.3 risorse presso il Settore Affari generali, legali, servizi demografici, onoranze funebri del Comune di Carpi;
  • n.1 risorsa presso il Settore Segreteria Generale e relazioni esterne del Comune di Campogalliano;
  • n.1 risorsa presso il Settore Amm.ne e Sviluppo delle Risorse Umane dell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.2 risorse presso il Settore Servizi Finanziari dell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.1 risorsa presso il Settore Affari generali e demografici del Comune di Soliera.

Si precisa che le ultime 8 risorse saranno assunte con procedura di mobilità ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs 165/2001 e 34 del D.Lgs. 165/2000.

REQUISITI

I candidati al concorso per istruttore direttivo devono essere in possesso dei seguenti requisiti generici:
– cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea o di una delle altre categorie ammesse dal bando;
– godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza;
– essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli – aver compiuto 18 anni di età alla data di scadenza del bando (ultimo giorno utile), e non aver compiuto 65 anni, o, se di età inferiore, non essere in età di collocamento a riposo;
– iscrizione nelle liste elettorali;
– non essere stati licenziati per persistente e insufficiente rendimento da una Pubblica
Amministrazione o per aver conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
– idoneità fisica all’impiego;
– non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
– immunità da condanne penali o da procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione.

Inoltre, ai candidati è richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
– Diploma di Laurea vecchio ordinamento in Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari, Economia e finanza, Scienze statistiche demografiche e sociali, Scienze statistiche ed attuariali, Economia e commercio, Economia delle Amministrazioni pubbliche e delle Istituzioni Internazionali, Giurisprudenza, Scienze Politiche;
– Laurea specialistica in Finanza, Statistica demografica e sociale, Statistica economica, finanziaria ed attuariale, Statistica per la ricerca sperimentale, Scienze economico-aziendali, Scienze dell’economia, Giurisprudenza, Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica, Relazioni Internazionali, Scienze della politica, Scienze delle pubbliche amministrazioni;
– Laurea Magistrale in Scienze statistiche, Scienze statistiche attuariali e finanziarie, Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche, Scienze economico-aziendali, Scienze dell’economia, Giurisprudenza, Relazioni Internazionali, Scienze della politica, Scienze delle pubbliche amministrazioni
– Laurea in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche, Scienze dei servizi giuridici, Scienze giuridiche, Scienze politiche e delle relazioni internazionali, Scienze dell’amministrazione, Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione.

SELEZIONE

I partecipanti al concorso pubblico dovranno superare le seguenti prove d’esame:

  • Prima prova scritta: test di almeno 30 domande a carattere professionale, per la verifica della conoscenza delle materie relative al programma d’esame.
  • Seconda prova scritta: test a contenuto teorico pratico per l’accertamento della conoscenza e risoluzione delle problematiche amministrative dell’Ente locale.
  • Prova orale: colloquio individuale sulla discussione e approfondimento delle materie previste dal programma, elencate sul bando.

DOMANDA

Per partecipare al concorso per amministrativi per l’Unione delle Terre d’Argine, è necessario compilare l’apposito MODULO (doc 706kb) di domanda e presentarlo, entro le ore 12:30 del 21 maggio 2019, secondo una delle seguenti modalità:
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata a: Unione delle Terre d’Argine – Ufficio Protocollo, Corso A. Pio n.91 – 41012 Carpi (MO), con l’indicazione sulla busta suggerita sul bando;
– consegna diretta allo Sportello dipendenti del Settore Amministrazione e Sviluppo delle Risorse Umane dell’Unione delle Terre d’Argine, all’indirizzo sopra indicato, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e il giovedì dalle ore 14:30 alle ore 17:30. I candidati dovranno indicare sulla busta la dicitura suggerita sul bando;
– tramite una casella di posta elettronica certificata personale all’indirizzo PEC: [email protected], trasmettendo la scansione della domanda firmata e degli allegati;
– via fax al numero indicato sul bando.

La documentazione da allegare alla domanda di ammissione al concorso pubblico è la seguente:
– ricevuta in originale comprovante il versamento della tassa di concorso, pari a 9,50 euro, da effettuare secondo le modalità indicate sul bando;
– copia del documento di identità;
– copia di eventuali titoli che a norma di legge diano diritto all’applicazione della riserva di cui all’art. 1014, comma 3 e 4, e all’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66/2010, o indicazione dell’autorità che ha rilasciato il riconoscimento dello status dichiarato;
– copia del permesso di soggiorno o di eventuali certificazioni attestanti lo status di rifugiato o lo status di protezione sussidiaria;
– copia di eventuale certificazione attestante la corrispondenza del proprio titolo di studio col titolo di studio richiesto per l’accesso al concorso;
– copia di eventuale certificazione di conoscenza della Lingua Italiana, rilasciata da enti pubblici abilitati dal MIUR, che attesti un livello di competenza corrispondente almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo.

Ogni altro dettaglio sulla compilazione e presentazione della domanda di ammissione al concorso, è riportato sul bando.

BANDO

I partecipanti al concorso per l’assunzione di istruttori direttivi sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (pdf 305kb) di selezione, pubblicato per estratto sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.29 del 12-04-2019.

Tutte le successive comunicazioni in merito alle procedure concorsuali e alle graduatorie finali, saranno pubblicate sul sito internet dell’Unione delle Terre d’Argine di Carpi, sezione ‘Amministrazione trasparente > Bandi di concorso’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments