Aumento stipendi vigili del fuoco dal 1° gennaio 2022: tutte le novità

Con il Decreto Aiuti Bis arriva l’incremento dei salari per il corpo nazionale dei vigili del fuoco

vigili del fuoco, pompieri

Aumento stipendi per i vigili del fuoco dal 1° gennaio 2022, arriva la buona notizia confermata dal Decreto Aiuti Bis convertito in Legge.

Il testo aumenta stipendio, indennità di rischio, assegno di specificità e fornisce nuove risorse al Fondo di amministrazione del personale non direttivo e non dirigente del Corpo.

In questa guida vi spieghiamo a quanto ammonta esattamente l’aumento degli stipendi per i vigili del fuoco e quali sono tutte le novità in merito ai salari di questa categoria di lavoratori.

AUMENTO STIPENDI VIGILI DEL FUOCO, LE NOVITÀ

L’articolo 22-bis del Decreto Aiuti Bis convertito in Legge conferma, con un stanziamento complessivo di 4,5 milioni di euro, l’aumento degli stipendi per i vigili del fuoco italiani. Si tratta degli incrementi previsti dagli accordi sindacali relativi al triennio economico e normativo 2019 2021 stipulati nell’inverno del 2022, ossia il CCNL per il personale direttivo e dirigente (come ratificato dal DPR n. 120 del 17 giugno 2022) e quello per il personale non direttivo e non dirigente (come ratificato dal DPR n. 121 del 17 giugno 2022).

Oltre a recepire gli incrementi già inseriti nella contrattazione collettiva, la norma dispone ulteriori aumenti relativi all’ammontare dell’indennità di rischio e dell‘assegno di specificità riconosciuto per un importo che varia in base al ruolo, al grado di responsabilità e dell’anzianità di servizio. Infine, il Decreto Aiuti Bis convertito in Legge interviene potenziando le risorse del Fondo di amministrazione del personale non direttivo e non dirigente del Corpo, con lo scopo di potenziare gli istituti retributivi accessori. Tutti gli aumenti sono operativi dal 1° gennaio 2022.

A CHI SPETTA L’AUMENTO

L’aumento degli stipendi dei vigili del fuoco riguarda sia il personale direttivo dirigente, che quello non direttivo e non dirigente.

A QUANTO AMMONTA L’AUMENTO DEGLI STIPENDI

Ma a quanto ammonta esattamente l’incremento degli stipendi per i vigili del fuoco? La tabella C, consultabile su questa pagina e presente nell’allegato A del Decreto Aiuti bis convertito in Legge va a sostituire la tabella C allegata al Decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217. Nel documento sono presenti, con efficacia dal 1° gennaio 2022, le nuove misure dello stipendio tabellare, delle indennità di rischio e mensile e dell’assegno di specificità.

Gli aumenti della retribuzione per i vigili del fuoco sono pari a quelli stabiliti dagli accordi sindacali In particolare, i due testi già prevedevano:

  • per il personale direttivo e dirigente del corpo dei vigili del fuoco l’incremento è pari a circa 153 euro medi lordi mensili, di cui 117,36 euro medi lordi mensili sul trattamento fisso e continuativo, che diventano 346 euro per i dirigenti del Corpo. Questi importi sono contenuti nelle tabelle allegate dall’articolo 4 del DPR n. 120 del 17 giugno 2022.

  • per il personale non direttivo e non dirigente l’incremento è pari a circa 117 euro medi lordi mensili, comprese le competenze accessorie, aumentando del 4,26% lo stipendio in essere al 1° gennaio 2022, di cui 90,68 euro medi lordi mensili sul trattamento fisso e continuativo. Questi importi sono quelli contenuti nelle tabelle allegate dall’articolo 4 del DPR n. 121 del 17 giugno 2022.

Invece, per quanto concerne l’aumento dell’indennità di rischio e dell’assegno di specificità  tutti gli importi li potete trovare in questa tabella.

QUANDO ENTRA IN VIGORE L’AUMENTO STIPENDI

La decorrenza giuridica ed economica dell’aumento degli stipendi dei vigili del fuoco è a partire dal 1° gennaio 2022. Il Decreto Aiuti Bis convertito stabilisce che ai fini previdenziali, gli incrementi hanno effetto esclusivamente con riferimento ai periodi contributivi maturati a decorrere dalla stessa data.

ASSORBIMENTO EX FORESTALI E PROMOSSI

I miglioramenti economici comportano il riassorbimento, fino alla quota del relativo importo, degli assegni personali che nel tempo sono stati erogati a due determinate unità di personale ai quali, per diverse ragioni, sono state attribuite somme aggiuntive. Cioè, parliamo del personale del:

  • Corpo forestale dello Stato, assegnato al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, dopo lo scioglimento del Corpo forestale ad opera del Decreto Legislativo n. 177 del 2016. Agli ex appartenenti al Coropo forestale personale è stato attribuito, a decorrere dall’effettivo transito nel CNVF, un assegno ad personam come previsto dalla Legge delega, riassorbibile appunto con i successivi miglioramenti economici (Legge n. 124 del 2015, art. 8, comma 1, lettera a), numero 2);

  • Corpo dei vigili del fuoco che, a seguito di promozioni a qualifiche iniziali dei ruoli superiori ovvero di operazioni di 1° inquadramento abbia conseguito a titolo di assegni fissi e continuativi, compresi gli scatti convenzionali, un trattamento economico inferiore a quello in godimento, e cui pertanto sia stata attribuita la differenza sotto forma di assegno ad personam pensionabile. Anche in questo caso la Legge prevede che l’assegno è riassorbibile con i successivi miglioramenti economici. A stabilirlo è il Decreto Legislativo n. 217 del 2005, articolo 261, ovvero la “clausola di salvaguardia retributiva”.

LE RISORSE FINANZIARIE

L’onere complessivo degli aumenti agli stipendi per i vigili del fuoco è stato fissato in 4,5 milioni di euro, a decorrere dal 2022. Il Decreto Aiuti Bis convertito in Legge incrementa anche il “Fondo di amministrazione del personale non direttivo e non dirigente del Corpo dei vigili” del a fini di miglioramento degli istituti retributivi accessori. L’aumento è riassunto in questo schema e va dai 453,1 milioni per il 2022 ai 374,6 milioni di euro dal 2031.

IL TESTO DEL DECRETO AIUTI BIS CONVERTITO IN LEGGE

Mettiamo a vostra disposizione il Testo coordinato del Decreto Aiuti Bis convertito in Legge (Pdf 520 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.221 del 21-9-2022.

ALTRI APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

Per scoprire altre interessanti novità legislative vi invitiamo a visitare questa pagina. Invece, se volete diventare vigili del fuoco, vi consigliamo di leggere questa guida. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti