Bonus sponsorizzazioni sportive 2022: a chi spetta e come funziona

La guida dettagliata sul bonus sponsorizzazioni sportive 2022. Ecco a chi spetta il credito di imposta e come fare domanda

sport, ginnastica, educazione fisica

Disponibile il bonus sponsorizzazioni sportive 2022, il credito d’imposta pari al 50% della spesa per gli investimenti in pubblicità effettuati in favore di leghe e società sportive.

Dal 5 aprile e fino al 5 giugno 2022 i lavoratori autonomi, le imprese e agli enti non commerciali che hanno effettuato investimenti in campagne pubblicitarie nel corso del 2021, incluse sponsorizzazioni, possono presentare domanda.

In questa guida vi spieghiamo come funziona il bonus sponsorizzazioni sportive 2022, a chi spetta e come fare per richiederlo.

BONUS SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE 2022, COS’È

Il bonus sponsorizzazioni sportive 2022 è un credito d’imposta pari al 50% rivolto a lavoratori autonomi, imprese e enti non commerciali, applicabile agli investimenti da questi effettuati, nel corso del 2021, in campagne pubblicitarie e sponsorizzazioni per società sportive di vario livello. L’agevolazione oggi in vigore è disciplinata dall’articolo 10 del Decreto Sostegni Bis convertito in Legge che ha infatti esteso anche per l’anno di imposta 2021, le disposizioni previste dall’articolo 81, del Decreto Agosto che l’ha introdotta (allora per le spese sostenute nel 2020). Le risorse stanziate sono pari a 90 milioni di euro.

A CHI SPETTA IL BONUS SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE

I destinatari del bonus sponsorizzazioni sportive sono i soggetti che promuovono l’attività sportiva e possono essere:

  • lavoratori autonomi;

  • imprese;

  • enti non commerciali.

L’OGGETTO DELLE SPONSORIZZAZIONI

Il bonus è riconosciuto sulle spese sostenute per gli investimenti effettuati nel 2021 in campagne pubblicitarie e sponsorizzazioni, nei confronti di:

  • società sportive professionistiche;

  • leghe che organizzano campionati nazionali a squadre nell’ambito delle discipline olimpiche;

  • società ed associazioni sportive dilettantistiche iscritte al registro CONI operanti in discipline ammesse ai Giochi Olimpici e che svolgono attività sportiva giovanile.

COME FUNZIONA IL BONUS SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE

Il bonus sponsorizzazioni sportive 2022 è un contributo erogato sotto forma di credito d’imposta, pari al 50% (IVA esclusa) degli investimenti effettuati a decorrere dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021. È utilizzabile esclusivamente in compensazione, previa istanza diretta al Dipartimento dello sport della Presidenza del Consiglio dei Ministro, e deve rispettare alcune condizioni.

1) COME DEVE ESSERE ESEGUITO IL PAGAMENTO

L’incentivo spetta a condizione che i pagamenti siano effettuati con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241, quali:

  • carte di debito;
  • carte di credito e prepagate;
  • assegni bancari e circolari;
  • bollettini postali.

Non sono in alcun modo ammessi pagamenti in contanti.

2) A QUANTO DEVE AMMONTARE L’INVESTIMENTO

L’investimento in campagne pubblicitarie deve essere di importo complessivo non inferiore a 10.000 euro e rivolto a leghe e società sportive professionistiche e società ed associazioni sportive dilettantistiche con ricavi prodotti in Italia, relativi al periodo d’imposta interessati, almeno pari a 200.000 euro e fino a un massimo di 15 milioni di euro.

Le agevolazioni vengono concesse ai sensi e nei limiti del Regolamento (UE) n. 1407/2013.

COME FARE DOMANDA PER IL BONUS SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE

La domanda di riconoscimento del bonus sponsorizzazione deve essere effettuata esclusivamente tramite la piattaforma online del Dipartimento Ministeriale disponibile dal 5 aprile che, rispetto all’anno passato, è stata notevolmente semplificata. Non saranno prese in considerazione domande che perverranno con modalità diversa da quella prevista o al di fuori dei termini stabiliti.

La domanda deve essere una sola per beneficiario. Il Dipartimento per lo sport ha infatti precisato che il credito spetta anche in presenza di contratti di sponsorizzazione stipulati con società sportive differenti, purché nel complesso sia rispettato il limite minimo di spese sostenute di euro 10.000. In tal caso, il beneficiario dovrà presentare, appunto, una richiesta unica e non singole richieste per ogni contratto. Ma attenzione, non vale il contrario: se un ente/azienda/libero professionista ha stipulato più contratti di sponsorizzazione ad una singola ASD deve inoltrare una richiesta per ogni singola fattura e contratto. Naturalmente le singole richieste devono essere inoltrato con lo stesso profilo di registrazione.

Ma ecco come dovranno essere presentate le istanze nella pratica.

1) PROCEDURA

All’interno del servizio sponsorizzazioni bisognerà effettuare alcuni passaggi, quali:

  • creare un proprio profilo autorizzativo. Ad ogni profilo è possibile associare un unico Codice Fiscale o Partita IVA del richiedente. Nel caso in cui si è avuto mandato di caricare più richieste per conto di differenti richiedenti, sarà necessario creare un Profilo per ogni richiedente. Nel caso in cui non venga rispettata questa condizione, le domande inserite potrebbe essere invalidate;

  • nel form di Registrazione è necessario inserire la denominazione dell’ente, impresa, professionista del richiedente e un indirizzo email (non PEC) su cui verranno inviate le comunicazioni di sistema. Successivamente bisogna creare una password avente le caratteristiche descritte dal sistema;

  • cliccando sul tasto “Registrati” vi sarà inviata dal sistema, una mail di conferma in circa 30 secondi;

  • dopo la registrazione è necessario effettuare il login all’ “Area Riservata”;

  • effettuato l’accesso sarete rimandati alla pagina “Elenco delle Domande presentate”. Da questa pagina, una volta caricate le vostre Domande, sarà possibile vederne lo stato;

  • per caricare una domanda cliccare sul tasto “Crea una nuova Domanda”;

  • dopo aver salvato il “Form”, la vostra domanda verrà passata in uno stato “AC – Attesa di compilazione” e sarete rimandati sulla pagina di controllo;

  • se i dati risultano errati, potete tornare indietro per la correzione. Se risultano corretti, potete confermare e scaricare il documento ottenuto;

  • il documento scaricato dovrà essere firmato digitalmente dal rappresentante legale e dall’asseveratore;

  • dopo aver firmato il documento potete accedere nuovamente in piattaforma dalla sezione “Login”, dalla pagina “Elenco delle domande inviate”. Selezionare la domanda per la quale volete caricare il documento firmato cliccando sul tasto “Modifica”;

  • nella pagina di visualizzazione della domanda cliccare su “Sfoglia” nel paragrafo “Carica Documento Firmato” e selezionare dal proprio computer il documento da caricare;

  • per concludere la procedura cliccare su “Salva i Dati” a fondo pagina;

  • la domanda verrà inviata in modo definitivo al sistema e passerà in uno stato “AT – In attesa di approvazione” da parte del Dipartimento per lo sport.

2) DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

Per procedere alla compilazione della domanda sarà necessario avere a portata di mano i seguenti dati:

  • dati identificativi del richiedente e dati del rappresentante legale;

  • copia della quietanza di bonifico o versamento assegno;

  • identificativi del contratto di sponsorizzazione (numero, data e durata espressa in mesi);

  • copia della fattura elettronica per cui si richiede il credito;

  • dati relativi all’ente sponsorizzato: denominazione, sede legale, Codice Fiscale o Partita IVA, tipologia di sport olimpico praticato e copie di certificato d’Iscrizione al CONI o CIP;
    dati relativi all’Asseveratore (dati personali, numero e albo di appartenenza).

Il Dipartimento specifica anche che bisogna presentare una domanda per ogni fattura emessa e quietanzata. Quindi se per un singolo contratto sono state emesse e pagate 8 fatture nell’anno fiscale 2021, andranno inserite tutte e 8 presentando 8 singole domande.

3) COME VERIFICARE LO STATO DELLA DOMANDA

Per monitorare lo stato della propria domanda è necessario entrare nella propria “area riservata” e cliccare su “Elenco delle domande presentate”. Nella sezione “Dati della Domanda” potete monitorare lo stato di avanzamento della pratica. Qui è possibile sapere se la pratica è stata lavorata dall’Ufficio e l’esito dell’esame, oppure se la pratica è stata successivamente inserita nel Registro Nazionale degli Aiuti di Stato e se qui è stata confermata o rifiutata.

4) ASSISTENZA ALLA DOMANDA

Il Dipartimento dello Sport ha messo a disposizione degli utenti una sezione FAQ e anche una guida per l’uso della piattaforma per presentare domanda (Pdf 4,3 Mb).

5) SCADENZA DELLA DOMANDA

Le domande possono essere presentate dal 5 aprile e fino al 5 giugno 2022. Sono valide quelle per le sponsorizzazioni sportive effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Testo coordinato del Decreto Sostegni Bis convertito in Legge (Pdf 1,50Mb)

Testo coordinato del Decreto Agosto convertito in Legge (Pdf 1 Mb).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei datori di lavoro è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle imprese. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti