Come diventare insegnante Montessori

educatori, infanzia, bambini

Il tuo sogno è diventare insegnante e lavorare in una scuola Montessori?

In questa utile guida ti forniamo tutte le informazioni sul percorso di formazione da seguire per trovare impiego come educatore o maestro presso scuole ed asili che adottano il celebre metodo montessoriano.

Dopo una breve panoramica sulla figura di Maria Montessori e le peculiarità del suo affascinante sistema educativo, ti illustriamo l’iter per conseguire le necessarie abilitazioni. 

MARIA MONTESSORI E LE CASE DEI BAMBINI

Nata nelle Marche, ad Ancona, Maria Montessori (1870 – 1952) è stata fra le prime donne italiane a conseguire una laurea in Medicina. Autrice e grande studiosa, la dottoressa è nota a livello mondiale per aver elaborato il celebre metodo educativo che porta il suo nome. A fondamento delle sue intuizioni vi sono studi condotti in ambito pedagogico, filosofico e della neuropsichiatria infantile, che le permisero di mettere a fuoco peculiarità, risorse e necessità del bambino in fase di crescita fisica e cognitiva. È su tali basi scientifiche che Maria Montessori fondò il suo lavoro di educatrice.

In forte contrasto con i metodi educativi più in voga nel corso del ‘900, basati su regole rigide e sapere nozionistico, la scienziata propose un nuovo modello di scuola dell’infanzia. Montessori ideò, infatti, le innovative “Case dei Bambini”, asili progettati per accogliere allievi dai 3 ai 6 anni in spazi dal carattere “familiare” e consoni a favorirne uno sviluppo libero ed autonomo. Le prime “Case dei Bambini” furono aperte a Roma, nel 1907 e sono oggi diffuse a livello internazionale.

COME DIVENTARE INSEGNANTE MONTESSORI

Date le caratteristiche peculiari del metodo, diventare insegnante montessoriano richiede un percorso di formazione ad hoc che prevede il conseguimento di appositi titoli di specializzazione. In Italia, tali titoli sono rilasciati dall’Opera Nazionale Maria Montessori (ONM), ente morale con personalità giuridica, fondato dalla stessa scienziata nel 1924, ed oggi centro culturale e di ricerca finalizzato a diffonderne opere e pensiero.

In particolare, l’ONM provvede alla formazione dei docenti proponendo diversi tipi di percorsi formativi, che eroga direttamente o attraverso scuole ed istituti con essa convenzionati. Tutti i corsi Montessori sono autorizzati e vigilati con Decreto Ministeriale dal MIUR. Inoltre, alcune tipologie di percorsi permettono di conseguire il “Diploma nella didattica differenziata Montessori”, necessario per inserirsi nelle graduatorie Montessori di accesso ad incarichi e supplenze.

PERCORSI DI FORMAZIONE MONTESSORI

Nel dettaglio, i percorsi formativi per diventare insegnante Montessori sono distinti in 3 tipologie e mirano alla formazione di:

  • educatori della prima infanzia (0-3 anni);
  • insegnanti della scuola dell’infanzia (3-6 anni);
  • insegnanti di scuola primaria (6-11 anni).

REQUISITI PER FREQUENTARE I CORSI MONTESSORI

I corsi Montessori, abilitanti a lavorare presso le scuole che applicano il metodo, presentano caratteristiche peculiari e richiedono specifici requisiti di accesso.

Vediamo nel dettaglio i differenti tipi di corso.


Corso di specializzazione Montessori per educatori (0-3 anni).

  • Requisiti: diploma di maturità di scuola secondaria di secondo grado. Per il lavoro di educatore di asilo nido è comunque richiesto anche il possesso dello specifico diploma di base.
  • Durata: 300 ore teoriche, metodologiche, laboratoriali e di osservazione.
  • Sbocchi occupazionali: il diploma consente di operare nei nidi Montessori, sia pubblici che privati. La formazione offre, inoltre, una preparazione scientifica per lavorare in comunità infantili, nell’ambito dell’educazione domiciliare e presso servizi di assistenza neonatali.

Corso speciale di differenziazione didattica Montessori per insegnanti di scuola dell’infanzia.

  • Requisiti: diploma di Istituto magistrale, Liceo pedagogico o Scuola magistrale (fino all’a.s. 2001/02), oppure Laurea in Scienze della formazione con indirizzo scuola dell’infanzia o Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione.
  • Durata: 500 ore teoriche, metodologiche, laboratoriali con materiali Montessori e di osservazione.
  • Sbocchi occupazionali: diploma valido per accedere alla graduatoria Montessori per incarichi e supplenze ed valutato tra i titoli culturali come corso di specializzazione pluriennale.

Corso speciale di differenziazione didattica Montessori per insegnanti di scuola primaria.

  • Requisiti: diploma di Istituto magistrale o di Liceo pedagogico (fino all’a.s. 2001/02), Laurea in Scienze della formazione (indirizzo scuola primaria) o Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria.
  • Durata: 550 ore teoriche, metodologiche, laboratoriali con materiali Montessori e di osservazione.
  • Sbocchi occupazionali: il diploma consente di essere inseriti nella graduatoria Montessori per supplenze ed incarichi. È inoltre valutato tra i titoli culturali come corso di specializzazione pluriennale.

ALTRE OPPORTUNITA’ FORMATIVE

L’Opera Nazionale Montessori organizza, inoltre, seminari, stage, corsi brevi tematici e Master universitari. Questi ultimi sono attivati in convenzioni con l’Università Bicocca di Milano e con gli Atenei di Bologna e di Foggia.

IL METODO MONTESSORI NELL’INSEGNAMENTO

Se si è interessati a diventare insegnanti Montessori, è importante comprendere a fondo le caratteristiche distintive proprie del metodo. I principi montessoriani si fondano essenzialmente sulla centralità del bambino nel suo percorso di crescita. Secondo Maria Montessori, infatti, i bambini (in particolar modo fino ai 6 anni) possiedono quella che l’autrice stessa definì “una mente assorbente”, capace di apprendere in maniera autonoma e di scegliere le strade per sviluppare il proprio potenziale. In tale ottica, il compito dell’insegnante diventa quello di porsi come “guida” che sappia accompagnare nell’apprendimento, senza ostacolare curiosità, indipendenza e libertà di espressione.

Per consentire alla scuola di mettere realmente il bambino al centro del suo percorso di crescita, la scienziata individua nell’ambiente e nel materiale didattico i due elementi cardine del metodo educativo. Ne riassumiamo di seguito gli aspetti principali.

AMBIENTE EDUCATIVO 

La scuola Montessori è concepita come un ambiente che consente al bambino di auto-formarsi. Gli spazi vanno pertanto organizzati “a misura di bambino”, in modo da favorirne libertà di movimento e di azione. All’interno di tali ambienti, il bambino potrà così esprimere sé stesso, imparare con naturalezza le regole sociali e crescere all’insegna di autonomia ed indipendenza.

MATERIALE MONTESSORI

Gli oggetti educativi tipici della scuola Montessori fanno parte di ciò che la nota pedagogista definì “materiale strutturato”. Si tratta di strumenti pensati per favorire creatività, riflessione, auto-correzione e ricerca autonoma di soluzioni. Al contempo, il materiale è ciò che consente al docente di divenire una guida che affianca il bambino nel rispetto e nella valorizzazione dei suoi specifici tempi e modi di apprendimento.

SEDI DEI CORSI MONTESSORI

I corsi di formazione per lavorare nelle scuole Montessori si svolgono in numerose città italiane. Gli interventi formativi sono infatti erogati da Scuole o Associazioni affiliate all’Opera Nazionale Montessori. Tra queste segnaliamo, a titolo di esempio, la Fondazione ChiaraValle-Montessori di Ancona e la Fondazione Montessori Italia di Trento. Inoltre, è possibile frequentare i corsi di specializzazione anche rivolgendosi ai gruppi di formatori Montessori iscritti all’albo. Per chi risiede all’estero vengono organizzati anche corsi a livello internazionale.

QUANTO COSTANO I CORSI MONTESSORI

I percorsi formativi per specializzarsi nel metodo Montessori sono a pagamento. I costi dei corsi sono interamente a carico dei partecipanti e comprendono sia la quota di iscrizione, che i materiali bibliografici obbligatori. I prezzi dei corsi Montessori sono compresi indicativamente tra 1.500 e 2.400 euro. Gli importi cambiano a seconda della specifica tipologia di corso che si intende seguire ed anche in base all’istituto formativo o alla scuola eroganti. Gli oneri da pagare per frequentare i corsi Montessori sono in genere rateizzabili, secondo le disposizioni previste in modo specifico da ciascun istituto formativo.

COME ISCRIVERSI AI CORSI PER INSEGNANTE MONTESSORI

L’Opera Nazionale Montessori, che è un ente morale con personalità giuridica accreditato per la Formazione Montessori dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, organizza i corsi di formazione in collaborazione con scuole montessoriane presenti in tutta Italia. Per iscriversi ai corsi è necessario presentare domanda di iscrizione secondo le modalità e i termini previsti dal regolamento di ogni corso. In questa pagina del sito web ONM è possibile prendere visione dei prossimi corsi in partenza e consultare il bando di ogni percorso.

STIPENDIO INSEGNANTI MONTESSORI E SBOCCHI OCCUPAZIONALI 

Quanto guadagna un’insegnante Montessori? A differenza di quanto si possa immaginare lo stipendio di educatori e insegnanti di scuole Montessori non è molto differente dalla retribuzione prevista per gli insegnanti delle scuole statali. In media un insegnante Montessori guadagna dai 1200 ai 1600 Euro netti al mese, in base al ruolo ricoperto. Invece un educatore Montessori guadagna in media dai 1000 ai 1300 Euro al mese. 

L’iter per diventare insegnante Montessori apre diverse possibilità d’impiego presso istituzioni educative pubbliche e private. Il conseguimento delle specializzazioni Montessori abilita infatti a lavorare presso nidi e scuole, associate o convenzionate con l’Opera Nazionale Maria Montessori, presenti in tutta Italia. Per conoscere quali sono le offerte di lavoro aperte nelle scuole Montessori italiane e come candidarsi vi consigliamo di visitare questa pagina.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per avere ulteriori informazioni sul ruolo di insegnante Montessori ti suggeriamo di visitare il portale dell’Opera Nazionale Montessori. 


Se sei alla ricerca di informazioni su altri profili professionali e stai cercando di orientarti sul lavoro che ti piacerebbe fare, puoi consultare le nostre guide su:

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments