Sospensione cashback: cosa cambia, nuove scadenze rimborsi, quando riprende

Con il Decreto Lavoro arriva la sospensione cashback dal 1° luglio 2021 fino al 31 dicembre 2021. Ecco tutte le informazioni sul cashback sospeso, le nuove scadenze per i rimborsi e quando riprende

pagamento elettronico, cashless, carta di credito

Il Governo Draghi ha deciso la sospensione del Cashback e del Super Cashback dal 1° luglio al 31 dicembre 2021.

Il nuovo Decreto Lavoro che introduce nuove misure per lavoratori, imprese e fisco, sospende infatti per sei mesi il programma di rimborsi di Stato per incentivare i pagamenti elettronici. Si tratta di una sospensione temporanea, per poi riprendere il programma Cashback a partire dal 1° gennaio 2022.

Vediamo cosa prevede il Decreto Lavoro in merito ai pagamenti elettronici e come è stato riformulato il programma Cashback.

SOSPENSIONE CASHBACK E RIMBORSI

La sospensione Cashback è prevista nell’articolo 1 del Decreto-Legge 30 giugno 2021, n. 99 (c.d Decreto Lavoro) ed è temporanea. Nello specifico, il Cashback viene sospeso per 6 mesi, ovvero dal 30 giugno 2021 fino al 31 dicembre 2021. Il programma, che attribuisce dei rimborsi in denaro per gli acquisti fatti tramite l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici, riprende dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno 2022.

Contestualmente, il Governo sospende per lo stesso periodo anche il cosiddetto Super Cashback, ovvero il rimborso speciale di 1.500 euro per gli acquisti fatti con carte elettroniche e altri strumenti di pagamento digitale, per i primi centomila aderenti che hanno effettuato il maggior numero di transazioni. Con la sospensione del Cashback di Stato slittano anche i tempi dei rimborsi, da 2 a 5 mesi.

Il provvedimento che sospende il Cashback e il Super Cashback ha lo scopo di rendere disponibili dei fondi per attivare altre iniziative volte ad incentivare i pagamenti elettronici e tracciabili, allo scopo di combattere l’evasione fiscale, e di sostegno al reddito. Pertanto le risorse inizialmente stanziate per il Cashback saranno utilizzate, invece, per potenziare i crediti d’imposta riconosciuti a lavoratori autonomi (partite IVA), commercianti e professionisti che acquistano o noleggiano strumenti di pagamento elettronico e per finanziare una riforma sugli ammortizzatori sociali.

Con la sospensione Cashback e Super Cashback per sei mesi, l’esecutivo ha deciso infatti di finanziare e potenziare i crediti d’imposta riconosciuti ad autonomi (partite IVA), professionisti e commercianti che utilizzano strumenti di pagamento elettronico.

NUOVE SCADENZE RIMBORSI CASHBACK

Dunque, in base alle novità introdotte, il rimborso previsto dal programma non sarà più pagato entro 60 giorni ma entro 150 giorni (5 mesi). Quindi i rimborsi relativi al Cashback saranno erogati con le seguenti scadenze:

  • entro il 30 novembre 2021 per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 ed il 30 giugno 2021;

  • entro il 30 novembre 2022 per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2022 ed il 30 giugno 2022.

PROGRAMMA CASHBACK: COS’È

Il programma Cashback rientra nel piano Cashless Italia, istituito con la Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (articolo 1, commi da 288 a 290). Con tale norma sono disciplinati i criteri e le modalità operative per attribuire un rimborso in denaro a chi effettua acquisti da esercenti con strumenti di pagamento elettronico. Sono esclusi dal programma gli acquisti online.

Nel dettaglio, il regolamento Cashback è disciplinato dal Decreto 24 novembre 2020, n. 156 del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Grazie a questo programma, effettuando un numero pari ad almeno 50 transazioni, i consumatori hanno diritto fino a 150 euro di rimborso sulle spese fatte attraverso gli strumenti di pagamento elettronico. Questa misura ha lo scopo di contrastare il pagamento in contanti e, di conseguenza, l’evasione fiscale.

SOSPENSIONE CASHBACK: QUANDO RIPRENDE IL PROGRAMMA?

Il programma Cashback tornerà a partire dal 1° gennaio 2022 e fino al 30 giugno 2022. Probabilmente saranno elaborati degli specifici provvedimenti normativi per migliorarlo.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Decreto Legge 30 giugno 2021, n. 99 (Pdf 141Kb).
Legge 27 dicembre 2019, n. 160  (Pdf 2Mb).
Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24 novembre 2020, n. 156  (Pdf 133Kb).
Legge 19 dicembre 2019, n. 157 (Pdf 385Kb).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Mettiamo a tua disposizione la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone per conoscere altre agevolazioni e bonus per lavoratori e famiglie attivi o in arrivo.

Continua a seguirci per restare aggiornato, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita per essere avvisato su tutte le novità e al nostro canale telegram per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments