Spid gratuito per tutti i dipendenti pubblici: ecco come e quando

In arrivo l’identità digitale gratuita per tutti gli statali. Circa 3,2 milioni di dipendenti pubblici potranno avere lo Spid gratis!

spid
Photo credit: Fabio Principe / Shutterstock.com
adv

In arrivo lo Spid gratuito per tutti i dipendenti pubblici. Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha  firmato il 30 settembre 2022 un protocollo di intesa con la società Lepida che fornirà il servizio.

Le manifestazioni di interesse dovevano pervenire entro il 31 maggio da parte degli operatori accreditati dall’Agenzia per l’Italia digitale (AgID), e ora il Ministero ha selezionato la società vincitrice.

Andiamo a vedere in cosa consiste questa iniziativa e che impatto avrà l’implementazione dello Spid gratuito per i 3,2 milioni di dipendenti pubblici attualmente impiegati dallo Stato.

adv

SPID GRATUITO PER TUTTI I DIPENDENTI PUBBLICI, IN COSA CONSISTE

La fornitura di un’identità Spid gratuita a tutti dipendenti pubblici rientra nel progetto “Competenze digitali per la PA” tra quelle del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. L’obiettivo è il consolidamento delle competenze digitali comuni a tutto il personale alle dipendenze della Pubblica Amministrazione che non sia esperto di ITC (Tecnologie dell’informazione e della comunicazione). Lo Spid, tra l’altro, rappresenta il prerequisito per l’utilizzo di importanti servizi disponibili per il personale pubblico, tra i quali quelli stipendiali erogati dal sistema NoiPa e quelli previsti dall’INPS per tutti i dipendenti pubblici.

Il 30 settembre 2022 il Dipartimento della Funzione Pubblica ha annunciato di aver trovato, dopo l’apertura della selezione il 19 maggio 2022, la società che gestirà l’identità digitale, la Lepida. Il Ministero ha firmato con questo gestore un protocollo di intesa con cui il secondo si impegna garantire la messa a disposizione, a titolo gratuito, dell’identità digitale Spid a tutti dipendenti statali. Vediamo insieme i dettagli. La società fornirà il servizio alle amministrazioni pubbliche che ne faranno richiesta, mettendo a disposizione risorse professionali e tecnologiche per implementare l’integrazione dei sistemi per il recupero delle identità pregresse

COME SARÁ LO SPID GRATIS PER I DIPENDENTI PUBBLICI

L’identità digitale Spid, fornita attraverso i servizi della Lepida che che si resa disponibile ad aderire alla manifestazione di interesse, dovrà avere tutte le caratteristiche e funzionalità previste dalla normativa vigente. Dagli standard di sicurezza garantiti, ai tempi di rilascio fino alle modalità di utilizzo. Per tutti i dettagli su che cos’è e come funziona la Spid vi consigliamo di leggere questa guida.

QUANDO SARÁ DISPONIBILE SPID PER I DIPENDENTI PUBBLICI

Non è ancora del tutto chiaro quali saranno i tempi. Ciò che è certo è che a stretto giro le amministrazioni pubbliche interessate dovranno richiedere all’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid) una verifica preventiva dei propri sistemi di assegnazione e gestione delle credenziali rilasciate al personale e, in caso di esito positivo, ogni dipendente potrà usarle per richiedere a Lepida l’attivazione dello Spid, senza costi e senza ulteriori passaggi intermedi. La messa in opera del servizio e l’identità digitale Spid per gli statali, secondo gli annunci del Governo, dovrebbe essere effettivamente operativa entro il 2022. Vi terremo comunque aggiornati sul punto.

COME SARÁ POSSIBILE OTTENERE LO SPID GRATIS

I dipendenti pubblici potranno fare richiesta di Spid gratuitamente rivolgendosi esclusivamente a Lepida in qualità di gestore di identità digitale selezionata per offrire questo servizio.

I NUMERI DELL’IDENTITÀ SPID

In questa nota, il Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta ha illustrato i dati sulla diffusione dello Spid. In anticipo rispetto alla tabella di marcia prevista dal PNRR, le identità Spid erogate in Italia hanno superato i 30 milioni. L’identità digitale permette l’accesso sicuro e inclusivo ai servizi della PA. Con questa iniizativa, il Governo fa un passo in avanti per diffonderla e rendere il suo utilizzo ancora più semplice e veloce, assicurando lo Spid gratuito all’intera platea dei 3,2 milioni di dipendenti pubblici.

Si tratta di un importante passaggio, secondo le direttive del PNRR, in quanto ogni dipendente pubblico rappresenta l’Amministrazione nei confronti dei cittadini. Dunque, la circostanza che sia anche utilizzatore degli strumenti di identità digitale potrà facilitarne l’adozione presso il vasto pubblico. In tal modo si potrà contribuire a raggiungere l’obiettivo fissato dall’Unione Europea nell’ambito del programma strategico “Percorso per il decennio digitale”. Un piano che fissa entro il 2030 i seguenti obiettivi:

  • il 100% dei servizi pubblici principali dovrà essere reso accessibile online per le imprese e i cittadini;

  • le cartelle cliniche elettroniche dovranno essere rese accessibili al 100% per ogni cittadino;

  • l’80% dei cittadini dovrà usufruire dell’identificazione digitale (Spid, Cie e CNS).
adv

ALTRI AGGIORNAMENTI

Se volete conoscere come funziona lo Spid, vi consigliamo di leggere la guida dedicata, l’approfondimento specifico sulla delega Spid e la guida su come richiedere lo Spid per i minorenni. Per conoscere altri aiuti disponibili per famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone. Vi invitiamo anche ad iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *