Assegno temporaneo per figli minori: domanda e come funziona

Tutte le informazioni sull’assegno temporaneo per figli minori: a chi spetta, come funziona, come fare domanda e cosa sapere

figli, bambini

Dal 1° luglio 2021 è possibile chiedere l’assegno temporaneo per figli minori a carico.

Si tratta di un aiuto economico di importo medio pari a 1.056 euro per famiglia e a 674 euro per figlio, erogato a favore dei genitori che non hanno diritto agli assegni per il nucleo familiare. Il beneficio anticipa la misura dell’assegno unico universale per i figli che entrerà a regime dal prossimo anno.

Ecco tutte le informazioni sull’assegno unico figli temporaneo, come funziona, a chi spetta, come fare domanda e la tabella pdf da scaricare con gli importi.

ASSEGNO TEMPORANEO FIGLI MINORI 2021

E’ stato pubblicato, infatti, sulla Gazzetta Ufficiale n.135 del 08-06-2021, il decreto-legge 8 giugno 2021, n. 79, per introdurre misure urgenti in materia di assegno temporaneo per figli minori, immediatamente efficaci e di durata temporanea, volte a sostenere la genitorialità. Nello specifico, il provvedimento introduce, in attesa che diventi operativa la misura dell’assegno unico per i figli, un assegno temporaneo a favore di coloro che non possono accedere agli assegni familiari. In sostanza il Governo ha deciso di concedere una sorta di assegno ponte, per consentire alle famiglie con figli minori a carico, che non possono beneficiare dell’assegno al nucleo familiare (ANF), di ricevere un sostegno al reddito.

COME FUNZIONA

L’assegno temporaneo è corrisposto per ciascun figlio minore in base al numero dei figli stessi e alla situazione economica della famiglia attestata dall’ISEE. L’importo del contributo economico è maggiorato per i nuclei familiari con più di 2 figli o nel caso di figli disabili. Si riduce, invece, all’aumentare dell’ISEE. Il beneficio spetta a decorrere dal mese di presentazione della domanda e non concorre alla formazione del reddito.

DURATA

Il beneficio è concesso per il periodo che va dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2021. Dunque, considerando che l’assegno unico universale per i figli entrerà a regime dal 1° gennaio 2022, costituisce una misura di transizione che coprirà il semestre prima dell’avvio del nuovo aiuto.

A CHI SPETTA

Per accedere all’assegno unico temporaneo per figli a carico occorre possedere i seguenti requisiti:

  • ISEE inferiore a 50.000 euro l’anno;
  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea, o suo familiare titolare del diritto di soggiorno, o uno Stato non appartenente all’Unione europea, in possesso del permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;
  • essere soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia;
  • domicilio o residenza in Italia;
  • avere i figli a carico che non abbiano compiuto 18 anni di età;
  • essere residente in Italia da almeno 2 anni, anche non continuativi, oppure essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale.

ASSEGNO PER FIGLI MINORI IMPORTI

L’aiuto economico per i genitori con figli minori a carico ha un importo medio pari a 1.056 euro per nucleo familiare e 674 euro per figlio. Gli importi per ciascun figlio sono maggiorati del 30% per ciascun figlio minore e di 50 euro nel caso di figli disabili. Il beneficio ha un valore massimo di circa 167 euro al mese per le famiglie fino a 2 figli, e di circa 217 euro al mese per quelle da 3 figli in su, che abbiano un ISEE fino a 7.000 euro.

Mettiamo a tua disposizione la TABELLA (Pdf 1,57Mb) con gli importi mensili dell’assegno temporaneo per ciascun figlio minore, determinati in base al valore ISEE e al numero dei figli minori a carico.

CUMULABILITA’ CON ALTRI BENEFICI

La misura è compatibile con i seguenti aiuti:

DOMANDA

Al momento non è ancora possibile richiedere il beneficio. Per fare domanda bisogna attendere il rilascio della procedura da parte dell’Inps, che provvederà a pubblicare le istruzioni operative per chiedere l’agevolazione.

La domanda è telematica e va presentata all’Inps, attraverso il portare web dell’Istituto, dove sarà attivato l’apposito servizio online. Per fare richiesta di assegno temporaneo per figli minori occorre essere in possesso del PIN Inps o di una identità identità SPID almeno di livello 2 o della Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), necessarie per accedere alla prestazione. In alternativa è possibile fare domanda rivolgendosi ai servizi gratuiti offerti dagli enti di patronato.

PAGAMENTO

L’assegno temporaneo per figli minori viene pagato direttamente sul conto corrente del richiedente o tramite bonifico domiciliato. Il beneficio decorre dal mese di presentazione della domanda. Per le domande presentate entro il 30 settembre 2021 sono pagate anche le mensilità arretrate a partire dal mese di luglio 2021.

Per i percettori del reddito di cittadinanza l’assegno è corrisposto d’ufficio direttamente dall’Inps, insieme al Rdc, per un importo pari all’assegno spettante meno la quota di reddito di cittadinanza spettante per i figli minori che fanno parte del nucleo familiare, calcolata sulla base della scala di equivalenza Rdc.

RIFERIMENTI NORMATIVI

DECRETO-LEGGE n. 79 (Pdf 81Kb) del 8 giugno 2021, pubblicato sulla GU Serie Generale n.135 del 08-06-2021.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere quali sono gli aiuti economici e le agevolazioni che il Governo mette a disposizione di famiglie e lavoratori puoi visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone.

Continua a seguirci per restare informato e iscriviti gratis alla nostra newsletter per essere aggiornato su tutte le novità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments