Bando 2022 Contributi per sceneggiature e produzione opere cinematografiche e audiovisive

progetti, cinema, tv, sceneggiatura

Il Ministero della Cultura ha pubblicato il bando 2022 per la concessione di contributi selettivi per la scrittura, lo sviluppo e la pre-produzione e la produzione di opere cinematografiche e audiovisive.

I fondi stanziati per il sostegno del settore ammontano a un totale di 42.300.000 Euro.

Per candidarsi alla prima sessione c’è tempo fino al 29 Marzo 2022, poi ci saranno nuove sezioni a Giugno e Settembre. Vediamo insieme il bando da scaricare, le linee di intervento alle quali è possibile partecipare, chi può richiedere il contributo e in che modo.

CONTRIBUTI OPERE CINEMATOGRAFICHE E AUDIOVISIVE BANDO 2022

Il Ministero della Cultura ha indetto per l’anno 2022 il bando con il quale concede contributi a progetti di scrittura di sceneggiature, sviluppo e pre-produzione e produzione di opere cinematografiche e audiovisive.

LINEE DI INTERVENTO

Le risorse stanziate ammontano a complessivi 42.300.000 Euro, suddivisi nelle seguenti linee di intervento:

  1. scrittura di sceneggiature di opere cinematografiche, televisive e web: Euro 1.200.000;
  2. sviluppo e pre-produzione di opere cinematografiche, televisive e web: Euro 3.000.000;
  3. produzione di opere cinematografiche, di animazione, di documentario e di cortometraggio: Euro 38.100.000.

CHI PUÒ FARE DOMANDA

Il bando per l’erogazione di contributi per la scrittura, lo sviluppo e la pre-produzione e la produzione di opere cinematografiche e audiovisive è aperto ai seguenti soggetti:

  • scrittura di sceneggiature di opere cinematografiche, televisive e web: cittadini maggiorenni, anche congiuntamente;

  • sviluppo e pre-produzione di opere cinematografiche, televisive e web: 
    – imprese cinematografiche e audiovisive italiane, anche in forma associata;
    – imprese cinematografiche e audiovisive italiane nell’ambito di un rapporto di coproduzione internazionale, di compartecipazione internazionale o di produzione internazionale;
    – reti di imprese cinematografiche e audiovisive.

  • produzione di opere cinematografiche, di animazione, di documentario e di cortometraggio:
    – imprese cinematografiche e audiovisive italiane, anche in forma associata;
    – imprese cinematografiche e audiovisive italiane nell’ambito di un rapporto di coproduzione internazionale, di compartecipazione internazionale o di produzione internazionale;
    – reti di imprese cinematografiche e audiovisive.

REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ

Di seguito riassumiamo i requisiti che i richiedenti il contributo dovranno possedere, in base alla linea di intervento per la quale si candidano:

SCRITTURA SCENEGGIATURE

  • cittadinanza italiana o di altro Paese dello Spazio Economico Europeo;
  • residenza fiscale in Italia al momento di erogazione del contributo;
  • in possesso pieno e incondizionato, alla data di scadenza della sessione di presentazione delle domande di contributo e almeno fino ai 90 giorni successivi alla scadenza della sessione di presentazione delle domande, dei diritti di elaborazione a carattere creativo sui materiali artistici;
  • attestazione, in forma di autocertificazione o di autodichiarazione, del possesso dei requisiti di cui all’Allegato 1 del bando;
  • possesso di posta elettronica certificata (PEC) e di firma digitale personali;
  • non essere titolari, soci, amministratori o legali rappresentanti di imprese di produzione audiovisiva o distribuzione audiovisiva o di imprese fornitrici di servizi media audiovisivi, come risultante dalla visura camerale, ivi incluse le imprese non iscritte alla sezione ordinaria del Registro delle imprese.

Ciascun autore può presentare, singolarmente oppure insieme ad altri autori, non più di un progetto di scrittura di sceneggiature per sessione.

SVILUPPO E PRE-PRODUZIONE

  • avere sede legale nello Spazio Economico Europeo;
  • essere soggetti a tassazione in Italia per effetto della loro residenza fiscale, ovvero per la presenza di una stabile organizzazione in Italia, cui sia riconducibile l’opera audiovisiva cui è correlato il beneficio;
  • non essere qualificabili come imprese non europee;
  • essere qualificabili come produttori indipendenti;
  • essere iscritti nella sezione ordinaria del Registro delle imprese di cui all’articolo 2188 del Codice Civile ed operare con il codice Ateco 59.11;
  • avere acquisito, in virtù di contratti ovvero opzioni di acquisto, i diritti di elaborazione a carattere creativo sul soggetto, il trattamento, ovvero altro materiale artistico di cui all’articolo 15 del bando, finalizzati alla realizzazione dell’opera cinematografica o audiovisiva;
  • attestare, in forma di autocertificazione e autodichiarazione, il possesso dei requisiti di cui all’Allegato 1 del bando.

Ciascuna impresa può presentare, singolarmente o assieme ad altre imprese, non più di un progetto di sviluppo e pre-produzione per ciascuna sessione di valutazione.

PRODUZIONE

  • avere sede legale nello Spazio Economico Europeo;
  • essere soggetti a tassazione in Italia per effetto della loro residenza fiscale, ovvero per la presenza di una stabile organizzazione in Italia, cui sia riconducibile l’opera audiovisiva cui è correlato il beneficio;
  • non essere qualificabili come imprese non europee;
  • essere qualificabili come produttori indipendenti;
  • essere iscritti nella sezione ordinaria del Registro delle imprese di cui all’articolo 2188 del Codice Civile ed operare con il codice Ateco 59.11;
  • avere acquisito, in virtù di contratti ovvero opzioni di acquisto, i diritti di elaborazione a carattere creativo sulla sceneggiatura, il soggetto, il trattamento ovvero altro materiale artistico di cui all’articolo 23 del bando, finalizzati alla realizzazione dell’opera cinematografica o audiovisiva;
  • attestare, in forma di autocertificazione e di autodichiarazione, il possesso dei requisiti di cui all’Allegato 1 del presente bando.

PROGETTI AMMISSIBILI

SCRITTURA DI SCENEGGIATURE

  • originali e inediti ovvero che siano elaborazioni a carattere creativo di opere preesistenti non audiovisive, a condizione che l’autore sia titolare dei relativi diritti;
  • scritti in italiano;
  • di opere da realizzare con durata minima superiore a 52 minuti;
  • redatti secondo le specifiche tecniche di cui all’Allegato 2 del bando.

SVILUPPO E PRE-PRODUZIONE

  • il cui costo di sviluppo e pre-produzione è pari o superiore a Euro 30.000;
  • relativi a opere da realizzare con durata minima superiore a 52 minuti.

PRODUZIONE

  • opere cinematografiche prime e seconde o di giovani autori (comprese le opere di ricerca e formazione);
  • documentari e cortometraggi;
  • opere cinematografiche difficili realizzate con modeste risorse finanziarie e opere di ricerca e formazione di lungometraggio;
  • opere cinematografiche di particolare qualità artistica.

VALUTAZIONE

Le richieste di contributo saranno sono valutate da esperti, sulla base dei criteri e dei sotto-criteri previsti nelle tabelle allegate al bando, scaricabile a fine articolo.

Gli esperti possono procedere ad audizioni di tutti o di parte dei soggetti che hanno presentato richiesta di contributo. Tali audizioni sono svolte previa convocazione degli interessati da parte della DGCA, la Direzione generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della cultura.

IMPORTI

La misura dei contribuiti è la seguente:

  • progetti di scrittura di sceneggiature: tra Euro 10.000 ed Euro 20.000;
  • progetti di sviluppo e pre-produzione: il contributo massimo assegnabile dagli esperti è l’importo minore fra:
    – il contributo richiesto ai sensi del bando;
    – il 50% dei costi ammissibili;
    – Euro 100.000;
  • progetti di produzione: Il contributo massimo assegnabile dagli esperti è l’importo minore fra:
    – il contributo richiesto ai sensi del bando, come riportato nel piano finanziario dell’opera;
    – il 50% dei costi ammissibili;
    – nel caso di opere di animazione, opere di giovani autori e opere prime e seconde, Euro 1.000.000;
    – nel caso delle opere di particolare qualità artistica e delle opere di cui all’articolo 22, comma 6, del bando, Euro 1.300.000.

COME PRESENTARE DOMANDA

Gli interessati a candidarsi al bando 2022 per contributi a progetti di scrittura di sceneggiature, sviluppo e pre-produzione e produzione di opere cinematografiche e audiovisive devono presentare la richiesta per via telematica, attraverso la piattaforma DGCOL, disponibile a questa pagina.

Per ciascuna linea di intervento, le domande per richiedere l’agevolazione possono essere presentate entro i termini di seguito indicati:

  • prima sessione: dal giorno 8 al 29 Marzo 2022;
  • seconda sessione: dal 7 al 28 Giugno 2022;
  • terza sessione: dal 6 al 27 settembre 2022.

Maggiori informazioni sulle modalità di presentazione della richiesta per ciascuna linea di intervento sono riportate, insieme a ulteriori dettagli, nel bando sotto allegato.

BANDO 2022 CONTRIBUTI OPERE CINEMATOGRAFICHE E AUDIOVISIVE

Mettiamo dunque a vostra disposizione il BANDO (Pdf 794 Kb) 2022 per la concessione di contributi selettivi per la scrittura, lo sviluppo e la pre-produzione e la produzione di opere cinematografiche e audiovisive, pubblicato sul sito internet della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo (DGCA), a questa pagina.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Con proprio decreto, da emanarsi entro 90 giorni dal termine di presentazione delle domande e pubblicato sul sito internet della DGCA, il Direttore Generale provvederà all’approvazione delle graduatorie e all’assegnazione dei contributi.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Continuate a seguirci e, per conoscere anche gli altri aiuti per le persone, consultate la nostra pagina, mentre per scoprire le agevolazioni per le imprese potete visitare la nostra sezione. Potete infine rimanere aggiornati con tutte le novità iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti